Pancetta Arrotolata

Foto prodotto E’ un concentrato di profumo e sapore, si ottiene dalla parte ventrale magra del suino, salata e aromatizzata con pepe e altre spezie. Al taglio la fetta è caratterizzata dal tipico alternarsi di strati rosso vivo e bianco rosato. Al palato, la fetta si presenta morbida con tendenza a sciogliersi, grazie alla presenza delle parti grasse, che determinano anche il sapore delicato e spiccatamente dolce, non privo di quella sapidità che rende il prodotto particolarmente appetitoso. Viene preparata in due formati: tesa ovvero il pezzo di carne utilizzato è lasciato stagionare nella sua forma originaria o arrotolata, quando il pezzo di carne viene arrotolato su se stesso fino ad ottenere una pancetta di forma cilindrica.
Il processo di lavorazione si articola in quattro fasi:
- inizialmente si compie l’operazione della salagione, cioè si cospargono le carni con una miscela di sale e spezie, secondo la ricetta tradizionale;
- segue, poi, un periodo di riposo a freddo, per consentire al sale e agli aromi di distribuirsi in modo uniforme nella carne;
- dopo la massaggiatura, le pancette vengono messe ad asciugare in appositi locali, per un periodo che va dai 3 ai 5 giorni;
- terminata l’asciugatura, inizia il periodo di stagionatura, che durerà non meno di due mesi.

px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?