28.10.2013 | Vino e dintorni Inserisci una news

Tappo a vite anche per vini di pregio?

Invia un commento

La nuova regola sarà la libertà di tappo. La richiesta arriva dal mercato estero, dove il consumatore privilegia tappe a vite o capsule di vetro o ceramica anche per vini di pregio.

Il tappo a vite non è mai stato sinonimo di pregio e qualità della bottiglia e del suo contenuto. Ma il mercato, specie quello estero e l'innovazione hanno fatto cambiare le regole.

 

Nella Gazzetta ufficiale, la n. 224 del 24 settembre 2013, è stato pubblicato un decreto, datato 16 settembre 2013, che modifica le norme Ue in materia di etichettatura dei vini Dop e Igp (regolamenti 1234/2007 e 607/2009) cancellando la regola generale che prevedeva per i vini Docg come Brunello di Montalcino, Barolo o Amarone l'uso esclusivo del tappo di sughero.

 

La nuova regola sarà quella della "libertà di tappo", con la possibilità per i singoli consorzi di tutela di prevedere norme più restrittive (e quindi l'uso esclusivo di un particolare tipo di chiusura) attraverso una modifica del disciplinare di produzione da presentare entro sei mesi.

 

La richiesta di questa modifica proveniva da alcune Docg, che hanno riscontrato questa tipologia di domanda dal mercato estero dove i consumatori, specialmente in Usa e Giappone, richiedono che le bottiglie di vino siano chiuse con tappi a vite di nuova generazione oppure con capsule di vetro o in ceramica.

 

Costituendo il mercato estero oltre il 50% del fatturato del vino made in Italy, è ovvio che queste preferenze non possono essere ignorate.

 

All'estero il ricorso ai nuovi tappi a vite è sempre più diffuso. Anzi il consumatore internazionale, paradossalmente, proprio in presenza di un vino di fascia medio alta preferisce una chiusura alternativa al sughero, perché non vuole in alcun modo correre il rischio di aprire una bottiglia importante e poi scoprire che il vino "sa di tappo".


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?