10.04.2019 | Vino e dintorni Inserisci una news

Calici di Stelle “naviga” nello spazio per i 50 anni dallo sbarco sulla luna

Invia un commento

La grande festa del vino d'estate dedicata al 50esimo anniversario dell'allunaggio dell'Apollo 11 avvenuto il 21 luglio 1969. Presentata a Vinitaly la nuova edizione dell’evento enoturistico organizzato da Città del Vino e Movimento del Turismo del Vino e dell’Anteprima di Venezia, a cura di VeneziaEventi.

Anche per il 10 agosto 2019 l'Associazione Nazionale Città del Vino e il Movimento del Turismo del Vino promuovono Calici di Stelle, l'evento estivo più atteso da enoturisti e amanti del vino in programma nelle Città del Vino di tutta Italia tra il 2 e l'11 agosto. Quest'anno l'evento è dedicato al cinquantesimo anniversario del primo sbarco dell'uomo sulla luna avvenuto il 21 luglio 1969 ad opera degli astronauti americani della navicella spaziale Apollo 11.

 

Chi vuole arricchire le serate con l'osservazione guidata della luna e delle stelle attraverso i telescopi e con l'assistenza di personale specializzato, sono a disposizione le sedi locali dell'Unione Astrofili (www.uai.it e [email protected]), che hanno inserito Calici di Stelle nel calendario annuale delle "astro iniziative" promosse da UAI in abbinamento a "Le notti delle stelle".
Anche quest'anno, poi, Città del Vino ripropone il premio dedicato alla fotografia di territorio – concorso "La Stella di Federica: miglior foto di Calici di Stelle 2019" – che sarà assegnato ai migliori tre scatti da inviare all'indirizzo: [email protected]

 

Oltre al Vinitaly 2019, partner di Città del Vino per l'edizione 2019 è l'azienda Gold Plast di Milano che produce calici con tecno polimero "bio-based" di ultima generazione che garantiscono alte performance e un minor consumo di fonti fossili, in quanto una percentuale di materiale deriva da fonti rinnovabili. La Gold Plast ha realizzato "Eccellente", il nuovo calice infrangibile - e non di plastica – un calice che risponde a diverse esigenze: di sicurezza (se cadono non si rompono), di design (è bello a vedersi), di performance (l'uso non altera la degustazione) e non ultimo di sostenibilità fatto con materiale biologico e riciclabile). Pensato come un calice universale per una vasta gamma di vini, "Eccellente" si presenta come il bicchiere ideale per eventi pubblici, garantendo sicurezza; anche per gli organizzatori di grandi iniziative con eventuali conseguenze di ordine pubblico.

 

Per restare nell'ambito del tema della sicurezza, continua la collaborazione con l'azienda Contralco che produce kit per la rilevazione del tasso alcolometrico; un piccolo ma utile strumento preventivo da utilizzare dopo aver partecipato a Calici di Stelle (o a qualunque altro appuntamento). "Le tecnologie sono senz'altro utili per prevenire incidenti – afferma il presidente di Città del Vino, Floriano Zambon -. Ma il messaggio che vogliamo rinnovare con Calici di Stelle, quest'anno dedicata ai 50 anni dal primo allunaggio, è che il vino è cultura e piacere, ma non sballo. Quindi bere bene, ma sempre con moderazione".

 


Tag: città del vino, calici di stelle


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?