21.04.2009 | Vino e dintorni Inserisci una news

Il vino per le tasche degli italiani - il vino low cost

Chi: ZAGREO
Invia un commento

Studio condotto sulle preferenze degli italiani e i loro acquisti relativi al vino.

Dalla 43° edizione del Vinitaly

Leggo da un articolo di Andrea Cuomo che sempre più italiani, circa tre su quattro, cercano un vino buono ma che sia economico. Questo risultato è dato da uno studio della Bocconi Trovato&Partners testato su mille italiani di entrambi i sessi e naturalmente maggiorenni. Rappresenta un interessante punto di partenza per capire il rapporto con il vino e la crisi economica attuale.

Cita: “Non abbiamo nessuna intenzione di rinunciare al bicchiere quotidiano di “quello buono”. Resta semmai tutto da discutere che cosa intendiamo per “quello buono” e quanto siamo disposti a pagarlo.”

Difatti ne esce fuori che la maggioranza vuole spendere una cifra tra i 2 e i 4 € (53,1% degli intervistati). Altri come il 20,7% vorrebbero spendere ancora meno e solo il 2,6% sarebbe disposto a spendere tra gli 8,50 e i 10€, fino ad arrivare a punte del 1,4% sopra i 10€.

Cita: “Naturalmente simili ambizioni “risparmiose” incidono fortemente sulla scelta del luogo di acquisto. Per spuntare un prezzo basso quattro italiani su dieci (il 40,2 per cento) sceglie direttamente il produttore, andando in cantina e più o meno la stessa quota (il 39,1 per cento) acquista vino al supermercato o meglio, come amano dire gli esperti, nella Gdo (grande distribuzione organizzata)”.

Con questa corsa al prezzo più basso, naturalmente a rimetterci è la qualità e di conseguenza la conoscenza. Un italiano su tre ammette di non avere conoscenze in fatto di vini, anche se le cose migliorano quando si parla di vini del proprio territorio.

Potete leggere l\'articolo integrale su: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=340926 


Tag: Vinitaly, vino low cost, vino italiano, andrea cuomo, comprare vino


Invia un commento:

px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?