26.09.2013 | Vino e dintorni Inserisci una news

Come scegliere una bottiglia di vino al supermercato?

Invia un commento

5 suggerimenti per i non esperti, per acquistare la giusta bottiglia di vino al supermercato e fare bella figura!

1) SCEGLIERE IL POSTO GIUSTO

Se si vuole acquistare un vino discreto, meglio non passare per i discount. Se non si vuole andare in un'enoteca, ci si può rivolgere ad una catena di supermercati o meglio ancora di ipermercati.

La bottega sotto casa, ha le sue spese. E se il prezzo della bottiglia di vino è più alto di quello del discount, probabilmente lo è anche il ricarico.
Ovviamente, anche nell'ipermercato, sono da non considerare le zone scaffali dedicate ai vini in cartone o quelle comunque a basso costo.

 

2) QUANTO SPENDERE?
Una regola di massima, generalizzata, ma utile se non si hanno conoscenze, è che un buon vino non costa meno di € 5 (sconti esclusi, in cui realmente il prodotto costava di più prima dell'offerta).
Da qui a salire, anche negli ipermercati si possono trovare riserve o vini degni di nota.

 

3) L'ETICHETTA
L'essere un Doc è sicuramente una garanzia, anche se ci sono ottimi Docg e Igt. Importante dicitura da controllare è il riferimento all'imbottigliamento. Sempre meglio affidarsi a cantine che fanno tutto in casa, quindi è da controllora che nell'etichetta sia riportata la dicitura "imbottigliato all'origine" (è una garanzia in più contro eventuali "tagli" da parte di imbottigliatori esterni).

Un'altra regola per neofiti potrebbe essere quella di scegliere una bottiglia con una bella etichetta, nel materiale e nella grafica: certamente il produttore è stato attento e ha investito nell'immagine. E se ha avuto cura dell'esterno, si spera abbia messo altrettanta attenzione per il contenuto.
E al limite, se il vino fosse proprio pessimo, almeno la bottiglia aveva una bella apparenza.

 

4) DISPOSIZIONE SULLO SCAFFALE
Quando una bottiglia ha molta polvere, non penso alle cantine rinomate di qualche estimatore, ma mi viene subito in mente questa domanda "perchè nessuno l'ha comprata?". Per cui diffido sempre un po'.

Se la scelta cade su una bottiglia dal costo importante (€ 15-20), meglio evitare di prendere la bottiglie in prima fila. E' da preferirsi quella dietro.
La bottiglia potrebbe essere lì da un po', in quanto al supermercato solitamente si acquistano maggiormente i vini di fascia medio bassa, e l'esposizione diretta alla luce dei neon potrebbe aver danneggiato il boquet.

 

5) DOCUMENTATEVI

Personalmente mi capita spesso di soffermarmi davanti agli scaffali, prendere lo smartphone e navigare alla ricerca di maggiori info sul prodotto o di suggerimenti per l'acquisto, per non comprare sempre i soliti nomi.

Vi consiglio un indirizzo Vinit dove trovare la lista dei vini in ordine alfabetico

 

Buon acquisto e cin cin, alla vostra!



Commenti

6)Vino pulito...lo pretende il consumatore.
Vi siete mai chiesti se esiste un vino a zero solfiti?
leggi l'argomento "Vino Pulito" sul mio blog:
http://blog.libero.it/erboeco
Scritto da: giacomo fiertler | 27/09/2013 alle 19:08

1 commento inviato.
Invia un commento:

px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?