26.03.2010 | Eventi Inserisci una news

L'Ass. Cult. Asso di Picche all'anteprima nazionale del "Nobile di Montepulciano" (SI)

Invia un commento

Comunicato ripreso da diversi media locali

E’ con infinito orgoglio che comunichiamo che l’Associazione Culturale ASSO di PICCHE ha preso parte quale unica rappresentante del mondo associativo apriliano e pontino, alla sedicesima edizione dell’Anteprima 2010 del Nobile di Montepulciano 2007 e della Riserva 2006, svoltasi nei giorni 14/15 e 18 febbraio, di vini che saranno in commercio alla fine del mese di marzo. Questi due grandi capisaldi dell’enologia italiana e simboli del “Made in Italy” hanno visto la presenza di circa 150 giornalisti provenienti dal nostro Paese ma anche dal resto del mondo, oltre 1.000 operatori del settore accreditati e ben 29 aziende espositrici. A fare da cornice, la splendida location di Piazza Grande a Montepulciano (SI) con i suoi oltre 600 mq di area adibita.  A testimonianza della nostra attenzione anche verso gli happening che avvengono fuori dal nostro territorio e verso i quali abbiamo molto da imparare. Infatti, basti notare la lista dei partner di questa straordinaria manifestazione :

  • Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali;
  • Regione Toscana;
  • Provincia di Siena;
  • Camera di Commercio e Agricoltura di Siena;
  • ATP Chianciano - Val di Chiana;
  • Toscana Promozione.

Ma perché ci siamo voluti essere? A rispondere, il Reggente Emanuele Campilongo. “La motivazione è semplicemente questa, noi siamo un pochino come i giapponesi di un tempo, sempre pronti con la nostra macchina fotografica a carpire e riportare sul nostro territorio tutto quello che di buono vediamo nel resto del Paese e che a nostro avviso – continua il Reggente – potrebbe essere riproposto anche nelle nostre parti.  Che genere di accoglienza ha ricevuto l’Asso di Picche? “ Devo dire che la “curiosità” è stata la reazione più sentita sia da coloro che a questa manifestazione lavoravano e sia dalle case vinicole stesse che, dopo esserci presentati non hanno esitato anche a farci domande sulle nostre attività – sottolinea Campilongo – anche grazie alla simpatia della nostra piccola delegazione”. Che bilancio se ne trae da questa partecipazione? “Semplicemente splendido, il nostro background associativo ne esce sempre più rafforzato e ci auguriamo di avere la possibilità di poter essere “ascoltati” anche dalle nostre autorità locali che si occupano di questi aspetti – sottolinea Campilongo – alle quali, riteniamo di poter dare il nostro contributo sempre nel nostro stile improntato alla collaborazione reciproca e alla crescita territoriale”.  Il prossimo obiettivo? “Quello di proporre sul nostro territorio una manifestazione similare, sul modello di quello che abbiamo fatto e che faremo con I LOVE ROCK in APRILIA – conclude il Reggente – infatti, quest’ultima è nata dopo aver “imparato” da grandi kermesse come il Pistoia Blues e il Jamboree Summer Festival di Senigallia e speriamo di riuscire con l’aiuto delle Istituzioni e dei privati a creare anche noi un evento simile, vedremo quanto saremo bravi e quanto “ascolto” troveremo sul territorio”.

 

                                                                  Intervista di Daniele Capaldo

                                                                       Foto Daniela Ara


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?