22.09.2010 | Vino e dintorni Inserisci una news

Il Terroir vince negli abbinamenti e diventa finger food "creativo per tradizione"

Invia un commento

Terroir protagonista dell'abbinamento vino/cibo. La tradizione ligure rivisitata nei Vinerdì di Genova. Proposte di degustazione.

Ennesima conferma sul campo del fatto che l'abbinamento per territorio funziona.

Questo il bilancio dei primi quattro Vinerdì di Genova, conferenze degustazioni dedicate rispettivamente alle DOC Valpolcevera, Golfo del Tigullio, Cinque Terre e Riviera ligure di ponente, i "Vinerdì" condotti da Umberto Curti.

Dopo il giro di boa nessuna pausa di riflessione, anzi il desiderio di ripartire subito col massimo entusiasmo verso i 4 incontri che ancora mancano (DOC Colline di Levanto, Ormeasco di Pornassio, Colli di Luni, Rossese di Dolceacqua).

Il territorio funziona e si presta ottimamente a "rivisitazioni" rispettose della tradizione ma proiettate verso... il presente. Ligucibario e Pasticceria Robbiano hanno infatti progettato e sperimentato nuove interpretazioni in chiave finger food di alcuni classici della cucina ligure. un'idea non solo per ottimizzare la logistica degli eventi (la filosofia dei Vinerdì è "il cibo al servizio del vino", non viceversa), ma anche per (ri)avvicinare ai capisaldi della gastronomia regionale gli stessi abitanti del territorio.

Ecco dunque che a partire dal terzo incontro l'innovazione gourmet ha fatto il suo ingresso ai Vinerdì.

Come stuzzicante appetizer per chi non c'era, il riepilogo di quel che i Vinerdì hanno proposto nel piatto e nel bicchiere.

Vinerdì 18 giugno (DOC Val Polcevera)

Bianchetta (Bruzzone) mix di verdure ripiene alla ligure, polpettone

Pellandrön, uvaggio rosso (Bruzzone) salame di Sant'Olcese

Passito bianco Na Coé (Bruzzone) canestrelli e cobeletti della pasticceria Robbiano

Vinerdì 2 luglio (DOC Golfo del Tigullio)

Vermentino (Bregante) formaggi a latte crudo dell'azienda Lavagé

Ciliegiolo (Pino Gino) testa in cassetta locale

Moscato (Bregante) torta paradiso della pasticceria Robbiano

Vinerdì 30 luglio (DOC Cinque Terre)

Cinque Terre DOC (Torrengo) acciughe marinate e in tortino con patate

Cinque Terre DOC (Cooperativa) caponadda di Camogli rivisitata

Passito Sciacchetrà (La Polenza) pandolce genovese della pasticceria Robbiano

Vinerdì 17 settembre (DOC Riviera ligure di ponente)

Vermentino (Fontanacota) bigné con insalata di panisse e cipollina

Pigato (BioVio) barchette con prescinsêua e basilico

Rossese di Albenga (Feipu dei Massaretti) coniglio alla ligure in terrina.

Appuntamento a tutti, naturalmente, Vinerdì 1° ottobre (stesso luogo, stessa ora) con la DOC Colline di Levanto!


Tag: Vini, abbinamenti, doc, ligucibario, Vinerdì, Umberto Curti degustazione


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?