29.06.2019 | Cultura e Tradizioni Inserisci una news

Al via la quarta edizione di #natail1luglio, il 30 giugno si inaugura a Moasca il Muretto del Nizza

Invia un commento

Il 1° luglio è per tutti i produttori del Nizza Docg una data importante, perché segna il momento del possibile ingresso sui mercati della nuova annata

Il 1° luglio è per tutti i produttori del Nizza Docg una data importante, perché segna il momento del possibile ingresso sui mercati della nuova annata. Per questo fin dal 2016 i produttori hanno voluto fare di questo data un giorno da festeggiare anno dopo anno, con una grande cena preparata da chef stellati che propongono abbinamenti inediti con il Nizza Docg.

 

Come è ormai noto, con l'annata 2014 il Nizza è diventato una denominazione controllata e garantita a se stante, e anche se molti produttori scelgono di mettere in commercio il proprio vino dopo i due anni minimi di invecchiamento previsti dal disciplinare di produzione, il 1° luglio resta il "giorno del Nizza", da festeggiare tra produttori, giornalisti, operatori e amanti di questo vino sempre più apprezzato in Italia e all'estero.

 

Quest'anno #natail1luglio presenta un'importante novità che in parte era già stata anticipata lo scorso marzo.

Il Comune di Moasca – uno dei 18 che fanno parte della denominazione – ha deciso di realizzare il "Muretto del Nizza". In seguito al riconoscimento Unesco arrivato nel 2014 alle Colline del Monferrato, infatti, l'amministrazione comunale ha deciso di realizzare un percorso enoturistico che prende avvio proprio dal Muretto che è stato eretto a fianco dello splendido castello che domina l'abitato storico di Moasca. Sul Muretto sono state poste delle mattonelle di ceramica sulle quali sono riprodotte tutte le etichette del Nizza Docg prodotte dalle cantine che fanno parte dell'Associazione Produttori del Nizza.

 

Il sindaco di Moasca, Andrea Ghignone, aveva presentato l'iniziativa il 30 marzo scorso presso il castello, finalmente domenica 30 giugno alle ore 18.30 il Muretto sarà ufficialmente inaugurato alla presenza del sindaco, del presidente dell'Associazione Gianni Bertolino, dei produttori, dei rappresentanti della stampa nazionale e internazionale e dei tanti ospiti.

Il sentiero che porterà gli eno appassionati a scoprire alcune delle vigne dove nasce l'uva per il Nizza Docg è in fase di realizzazione avanzata e sarà pronto per la prossima vendemmia, momento in cui molti sono i turisti italiani ed esteri che scelgono il Monferrato per una vacanza o un'escursione.

 

I produttori dell'Associazione sono entusiasti per questa iniziativa che va incontro all'esigenza da loro molto sentita di mantenere il territorio e di renderlo sempre più fruibile a un turismo attendo e rispettoso dei luoghi. Molte d'altra parte sono anche le cantine che hanno scelto di affiancare alla consueta attività produttiva quella dell'accoglienza, sia sotto forma di spazi per la degustazione che di agriturismi veri e propri dove i turisti possono soggiornare immersi nelle splendide cantine del Monferrato.

 

Subito dopo l'inaugurazione si aprirà un grande banco di assaggio di Nizza Docg aperto a tutti i presenti.

 

Infine, per questa nuova edizione di #natail1luglio che si farà sicuramente ricordare, è prevista, sempre al Castello di Moasca, una cena di gala lunedì 1° luglio con i piatti dello chef Gian Piero Vivalda del ristorante 2 stelle Michelin Antica Corona Reale di Cervere.

La cena è già sold out, a dimostrazione di quanto l'iniziativa dell'Associazione Produttori del Nizza sia apprezzata e diventata ormai un appuntamento atteso da tutti.

 

Silvana Albanese

Luciano Pavesio


Tag: Nizza, corona, Reale, moasca, Bertolino, Cervere, Vivalda, Ghignoni


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?