31.10.2018 | Prodotti Tipici Inserisci una news

L’Italia sul tetto del mondo agroalimentare con il distillato “Taggiasco extravirgin”

Invia un commento

L’innovativo gin, nato dall’unione di prodotti d’eccellenza dei territori piemontese e ligure, si è aggiudicato il Gran Premio del Sial di Parigi nella categoria alcolici

Bere di qualità puntando sull'innovazione e sulle eccellenze agroalimentari del territorio italiano.

E' questo il segreto di Taggiasco Extravirgin, premiato nei giorni scorsi al SIAL di Parigi come bevanda più innovativa nella categoria alcolici, sbaragliando una concorrenza di più di 2.500 prodotti candidati provenienti da ogni angolo del mondo.

 

Nato dall'intuizione di Paolo Boeri (proprietario, insieme al padre, dell'olio ROI) e Davide Pinto (proprietario del locale torinese Affini) con il contributo dell'esperto di piante e erbe Giustino Ballato e in collaborazione con una storica distilleria torinese, il Taggiasco ExtraVirGin unisce sapientemente i sapori e i profumi intensi del Ginepro (Juniperus communis) dell'Alta Valsusa, a pochi passi da Torino, con quelli dell'Oliva Taggiasca, la cultivar di olivo tipica della Valle Argentina, in provincia di Imperia, dove risiede il frantoio ROI (soprannome storico della famiglia Boeri).

 

Un connubio vincente tra due ingredienti all'apparenza molto diversi ma capaci di legarsi per dare vita a una bevanda unica nel suo genere. Un distillato al 100% italiano, ideale per i barman nella realizzazione di drink innovativi e futuristici attraverso l'arte della mixology, ma anche per tutti i consumatori gourmand, alla ricerca di qualcosa di "nuovo", sofisticato e semplice allo stesso tempo, che possono gustarselo "in purezza".

 

Il Sial Parigi, la principale vetrina mondiale della filiera agroalimentare, punto di incontro tra gli operatori del settore provenienti da ogni angolo del globo ed evento centrale per rivelare le nuove tendenze del comparto, ha voluto premiare l'originalità di questo prodotto, appena nato ma già capace di imporsi sul mercato e di conquistare un pubblico di appassionati.

 

Attualmente il Taggiasco ExtraVirgin è acquistabile online sui siti www.olioroi.com e www.taggiascoextravirgin.it

 

Silvana Albanese

Luciano Pavesio


Tag: Torino, parigi, gin, Affini, Pinto, Ballato, taggiasco, Roi, Sial, Boeri, Ginepro


Invia un commento:

px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?