06.08.2012 | Eventi Inserisci una news

Otranto Jazz&Wine 2012

Invia un commento

Nell'ambito dell'evento Otranto Jazz, giunto quest'anno alla quarta edizione, sono stati organizzati dal Direttore artistico Luca Giugno e dal sottoscritto, una serie di serate con degustazione di ottimi vini pugliesi, in connubio a Jazz&Wine.

SERATA A CASTRO


Primo vino presentato AZIENDA CANTINE DUE PALME

Neviera - Spumante Bianco Extra Dry

UVAGGIO: Negroamaro 100% vinificate in Bianco

TERRENO: Profondo e Sabbioso

SISTEMA DI ALLEVAMENTO:Alberello pugliese

NUMERO DI CEPPI PER ETTARO: 4000

RESA PER ETTARO: 100 / 110 q.li

NOTE DEGUSTATIVE: Di colore giallo paglierino brillante, spuma bianca e cremosa, perlage fine e delicato. Al naso prevalgono profumi floreali , con caratteristiche note fruttate, in particolare di frutta bianca ed esotica, in bocca è morbido, sapido, pieno ed equilibrato, ma contemporaneamente asciutto, grazie ad una ben presente acidità.

GRADAZIONE ALCOOLICA: 12% circa

TEMPERATURA DI SERVZIO: 8° - 10°C

ABBINAMENTI: Vino spumante da apprezzare come aperitivo, con antipasti a base di formaggi freschi ed erborinati; primi piatti a base di pesce, in tutte le occasioni in cui si degusta un buon spumante.

SPUMANTIZZATO: Con metodo Charmat

ENOLOGO: Angelo Maci

EURO 7.00 (IVA Compresa)

NOTE DI ROBERTO GATTI

Uno spumante extra Dry che mi ha stupito, insieme al folto pubblico, comodamente seduto su di una ampia terrazza, dalla quale si godeva di un panorama molto bello. Ci ha stupito per la sua bevibilità e piacevolezza, uno spumante che potrebbe provenire dalla zona di Conegliano-Valdobbiadene tranquillamente, talmente è piacevole ;

Secondo Vino Presentato Azienda Sante Dimitri

Sede a Galatina. Via Guidano, contrada Santi Dimitri
Tel. 0836.565866. Fax 0836.565867
www.santidimitri.it

Vino Ruah Fiano del Salento 2011

Un vino dalla forte personalità, con profumi fruttati e floreali allo stesso tempo, di un bel giallo paglierino con riflessi dorati che ha appagato i nostri sensi in quella magnifica serata di fine luglio, da provare.

Terzo Vino Presentato dall'azienda Feudi di San Marzano

Negroamaro Rosato 2011

Questo vino, come gli altri d'altronde, ha riscosso indubbiamente successo tra il pubblico presente, per la sua piacevolezza ed intensità nella beva, una grande espressione del nostro amato Salento :

Cerasuolo intenso; grande naso, intenso ed elegante di bella espressione ; bocca intensa, sapida, lunga ;

Quarto vino presentato Azienda Santi Dimitri

Vino Primitivo 100% annata 2009

Un primitivo fruttato e " leggero " , in quanto vinificato solo in acciaio, proprio per mantenere il carattere fruttato delle uve di provenienza. Una buona espressione di primitivo ad un prezzo abbordabile ;

 

SECONDA SERATA A MINERVINO DI LECCE

 

Azienda Feudi di San Marzano

Primo vino presentato Verdeca 2011

Un vitigno che era avviato all'estinzione, ma che fortunatamente alcuni " lngimiranti e saggi " viticoltori pugliesi hanno salvato dall'estinzione. Assomiglia molto al vino portoghese " Alvarinho " con sfumature verdognole. Recenti studi hanno dimostrato come la verdeca ed il vitigno Pampanuto siano lo stesso vitigno, avendo lo stesso codice genetico. Probabilmente questo vitigno è proveniente dall'antica Greca, in passato veniva usato per produrre vini base per vini dolci o per il vermouth da vendere alle grandi cantine del nord.

Note di degustazione

Presenti alla degustazione turisti di Gorizia che sono rimasti estasiati dalla freschezza, sapidità e mineralità di questo vino, con le sue note agrumate, di fiori di campo e di mela verde, veramente una bella novità nel campo della vitienologia pugliese e nazionale;

SECONDO VINO I TRATTURI 2011

A titolo di cronaca e cultura dialettale pugliese i Tratturi sono dei sentieri di campagna che dall' abruzzo attraversavano la Puglia per la transumanza delle pecore :

un vino fruttato, con una bella polpa, una bella freschezza che ha deliziato i partecipanti alla degustazione guidata. Anche questo vini ci ha stupito per la sua qualità, piacevolezza di beva ed intensità.

 

TERZA SERATA AD OTRANTO

Nel suggestivo ed affascinante cortile di Torre Alfonsina di Otranto, dal quale si accede al centro storico, si è svolta la terza ed ultima serata del Jazz&Wine, qui la partecipazione delle aziende è stata piu' numerosa ed alcuni produttori erano presenti con il loro banco di assaggio. Questi i vini della serata in ordine di servizio :

Primo Vino Azienda Santi Dimitri Vino Fiano Rhua 2011

( vedi quanto scritto sopra )

Secondo vino Azienda Spagnoletti Zeuli Vino Fiano Jodi 2011

Un fiano che nulla ha da spartire con quello di Avellino e con il minutolo, ma una selezione frutto di ricerche e di studi portata a compimento dal Conte Spagnoletti Zeuli ed il risultato è stato a dir poco sorprendente :

paglierino carico con riflessi dorati; naso di grande impatto olfattivo e gratificante, frutta a pasta gialla e fiori di campo ; in bocca è equilibrato, piacevole e di bella soddisfazione, un prodotto da non perdere assolutamente;

Terzo Vino Torrevento Maremosso Rosato 2011- Azienda Torrevento-

Un vino frizzante ottenuto da uve di Bombino nero al 100% vinificate in rosato :

giustamente frizzante, piacevole, beverino con i suoi 11 gr. di alcool si lascia bere con grande scorrevolezza e piacere. Un vino quanto mai indicato con queste temperature estive da abbinare ad antipasti leggeri e primi piatti della nostra cucina estiva, ma anche pesci alla griglia non troppo grassi ;

Quarto Vino Shinè Azienda Romaldo Greco

Il nome Shinè deriva proprio dal blend di Shirah e Negroamaro, un vino rosso con belle note speziate e fruttate, con tannini morbidi che sono la prerogativa dei vini rossi del Sud. Un vino da servire fresco intorno ai 18/20 gr

Quinto Vino 11 Filari Azienda Feudi di San Marzano

Come si suol dire " dulcis in fundo " per questo primitivo dolce naturale, proveniente da vecchi alberelli coltivati nella zona di Manduria e Sava :

Rosso in tonalità ancora porpora ; al naso è un effluvio di frutta appassita, ma dopo alcuni minuti nel bicchiere note floreali di grande eleganza ; in bocca è " abboccato ", dolce ma mai stucchevole, un sorso tira l'altro, polpa e frutta , ricorda l'uva passa, la mandorla, una lunga persistenza finale. Un vino che ha incantato i numerosi partecipanti ed è andato " letteralmente a ruba ".

ANNOTAZIONI FINALI

Un connubio perfetto e ben riuscito, molto apprezzato dal numeroso pubblico, questa iniziativa del Jazz&Wine dove alla buona musica è stata alternata la degustazione guidata di ottimi vini pugliesi in abbinamento a taralli, friselline ed olio di oliva extra vergine. Una esperienza gratificante per chi l'ha organizzata e portata a termine, ma visti gli apprezzamenti mi sento di dire anche da parte del numeroso pubblico che ha aderito all'evento.

Roberto Gatti

Un video intervista con gli organizzatori durante la seconda edizione 2010

http://youtu.be/di089PoblFw


Tag: winetaste, Puglia, roberto gatti, concerto, jazz&wine, otranto, noa, castro, minervino, maglie, luca giugno


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?