19.04.2012 | Vino e dintorni Inserisci una news

Una Delle Migliori aziende Vitivinicole di Sicilia

Invia un commento

Se qualcuno mi chiedesse : Roberto come la collochi oggi questa azienda siciliana ? Gli risponderei : Sicuramente tra le prime cinque di Sicilia

Una azienda che seguo da molti anni, solo due vini avevo degustato una sera a Palermo a Palazzo Butera, durante la cena di Gala organizzata in occasione del Concours Mondial de Bruxelles del 2010. Mi erano bastati quegli assaggi per capire di cosa si trattasse.

Partecipando da molti anni a Concorsi Internazionali, mi sono reso conto quanto sia difficile per una azienda aggiudicarsi una Gran medaglia d'Oro, quanto sia difficile per una intera commissione formata da produttori, giornalisti, buyer, sommelier provenienti da paesi, realtà ed esperienze completamente diverse, trovarsi tutti d'accordo e posizionare la scheda oltre i 95,9/100.

Orbene questa azienda di cui Vi scrivo con molto piacere ed anche una certa emozione, in ogni concorso enologico al quale ha partecipato in ogni parte del mondo, si è aggiudicata premi a non finire, ma un avvenimento tanto raro quanto prezioso a cui personalmente non ho mai assistito e letto da nessuna parte, è stato quello di essersi aggiudicata nello stesso concorso ben 3 GRANDI MEDAGLIE D'ORO , assegnate da altrettante e diverse commissioni giudicatrici. Inutile sottolineare che le degustazioni avvengono tutte a bottiglia coperta e l'unico dato fornito ai commissari è l'annata di produzione.

Ecco i vini premiati con punteggio da 96/100 a 100/100 :

Duca di Montalbo Rosso 1999

Duca di Montalbo Rosso 2002

Terre della Baronia Rosso 2004

 

Azienda Agricola Giuseppe Milazzo

S.S 123 Km 12 700

Campobello di Licata (Ag) 92023

Tel: 39 0922 878207

Internet : http://www.milazzovini.com/

Email : milazzovini@milazzovini.com

 

Una azienda che si trova in una delle zone piu' vocate alla viticoltura di tutta la Sicilia, a Campobello di Licata troviamo un'altra delle mie aziende del cuore :

Il Baglio del Cristo di cui ne ho scritto ampiamente ai link :

http://www.winetaste.it/ita/anteprima.php?id=5697

http://www.winetaste.it/ita/anteprima.php?id=7071

Invito chi ha avuto la pazienza di leggere questo articolo, di fare una visita al sito aziendale e leggere il " palmares " di questa azienda.

 

LE DEGUSTAZIONI EFFETTUATE A VINITALY 2012

Al Vinitaly di quest'anno sono stato due giornate, piene di appuntamenti, degustazioni e saluti, ma non potevo mancare una occasione del genere, sono cosi' passato dallo stand di questa magnifica azienda ed il mio stupore ed ammirazione sono saliti al settimo cielo quando ho letto che le uve sono coltivate in regime di agricoltura biologica certificata. I vigneti occupano una superficie di circa 70 ha, collocati tra i 300 ed i 400 mt slm.

Per ogni altra notizia Vi consiglio una visita al sito aziendale, esauriente sotto ogni aspetto.

NOTE DI DEGUSTAZIONE DI ROBERTO GATTI

 

Spumante Metodo Classico terre della Baronia Cuvèe-

SCHEDA TECNICA

QUALIFICA Spumante Metodo Classico V.S.Q. VITIGNI UTILIZZATI Inzolia verde più due diversi cloni di Chardonnay. MORFOLOGIA TERRENO Lieve pendenza su area collinare a dolce declivio. COMPOSIZIONE TERRENO Struttura argillosa su matrice calcarea poco profonda. TECNICA DI VINIFICAZIONE

Dopo la pressatura molto soffice dei grappoli interi con pressa pneumatica a polmone centrale e con fermentazione in recipienti in acciaio inox termocondizionati a temperatura controllata, ottenuto il vino ideale per una "base spumante", lo stesso, nella primavera successiva alla vendemmia e dopo avere realizzato la "cuvée", viene fatto rifermentare in bottiglia a temperatura controllata e conservato per oltre 4 anni sulle proprie fecce. Dopo la sboccatura e l'aggiunta della "liqueur d'expédition" rimane per oltre quattro mesi, per l'affinamento in locali a temperatura controllata. COLORE Giallo tenue con riflessi verdognoli. PERLAGE Finissimo e persistente. PROFUMO Ricco nel bouquet dove si sentono bene anche i lieviti. SAPORE Molto pieno, equilibrato e con grande corpo. TENORE ALCOLICO 12,5% Vol. ABBINAMENTO AI CIBI Ottimo aperitivo, ideale su piatti a base di pesce. TEMPERATURA DI SERVIZIO 8-10° C. circa.

Il perlage è intenso e di grana fine, il colore di un bel giallo con riflessi dorati;

all'olfatto è fragrante, con note gratificanti di crosta di pane e lieviti ; in bocca è equilibrato, con una acidità presente ma che resta in sottofondo, presenta una buona " cremosità ", buona anche la persistenza finale.

Uno spumante metodo classico da classificare Ottimo / Eccellente ( 89 ), che in degustazione cieca nessuno ( compreso chi Vi scrive ) potrebbe collocare in Sicilia e che le potrebbe " suonare " a molti spumanti del nord d' Italia ;

 

Spumante Federico II " brut Millesimato " vendemmia 2003

Scheda tecnica

QUALIFICA Spumante Metodo Classico V.S.Q. VITIGNI UTILIZZATI Tre diversi cloni di Chardonnay e Pinot Bianco. MORFOLOGIA TERRENO Lieve pendenza su area collinare a dolce declivio. COMPOSIZIONE TERRENO Struttura argillosa su matrice calcarea poco profonda. VENDEMMIA Eseguita manualmente, nel momento ritenuto più idoneo dai tecnici per l'ottenimento di un ottimo vino base spumante, con trasporto in cassette di plastica, della capienza di Kg 14, sterilizzate ad ogni passaggio con idropulitrice a caldo. TECNICA DI VINIFICAZIONE Dopo la pressatura molto soffice dei grappoli interi delle uve bianche, ed ancora più soffice per le uve a buccia nera, con pressa pneumatica a polmone centrale e con fermentazione in recipienti in acciaio inox termocondizionati a temperatura controllata, ottenuto il vino ideale per una "base spumante", lo stesso, nella primavera successiva alla vendemmia e dopo avere realizzato la "cuvée", viene fatto rifermentare in bottiglia a temperatura controllata e conservato per circa 4 anni sulle proprie fecce. Dopo la sboccatura e l'aggiunta della "liqueur d'expédition" rimane per oltre quattro mesi, per l'affinamento, in locali a temperatura controllata. COLORE Verde paglierino. PERLAGE Finissimo e persistente. PROFUMO Ricco, delicato e, nello stesso tempo, prorompente. SAPORE Ricco, delicato e, nello stesso tempo, molto equilibrato di grande finezza. TENORE ALCOLICO 12,5% Vol. ABBINAMENTO AI CIBI Ottimo come aperitivo, vino di grande pregio che va bene durante i pasti ed in particolare con piatti a base di pesce, molluschi e crostacei. TEMPERATURA DI SERVIZIO 8-10° C. circa.

Questo capolavoro è rimasto ben 7 lunghi anni sui lieviti, la sboccatura è avvenuta nel 2011 :

bel perlage fine e persistente, le bollicine salgono velocemente ed a zig-zag sulla superficie del calice ; giallo oro al colore di grande impatto visivo ; naso ammaliante come poche volte mi è capitato, eleganza e florealità, da stare minuti ad " odorarlo " , bocca armonica, crosta di pane, nocciole, una buona acidità in evidenza, lungo il finale di bocca, per uno dei migliori spumanti Metodo Classico italiani, da classificare Eccellente ( 92/100 ). Vale per questo spumante quanto scritto sopra, mi piacerebbe molto inserirlo in una degustazione " alla cieca " con altri consimili piu' blasonati e famosi, molti ne uscirebbero con le ossa rotte ;

 

Vino Terre della Baronia Igp Sicilia 2011

Scheda tecnica

VITIGNI UTILIZZATI Inzolia - Catarratto lucido. MORFOLOGIA TERRENO Lieve pendenza su area collinare a dolce declivio. COMPOSIZIONE TERRENO Struttura argillosa su matrice calcarea poco profonda. TECNICA DI VINIFICAZIONE Secondo la qualità dei vitigni, i grappoli subiscono la diraspatura dell'uva o sono sottoposti interi alla pressatura soffice nelle presse pneumatiche a polmone centrale. Il mosto fermenta in vasi vinari di acciaio inox termocondizionati. AFFINAMENTO L'imbottigliamento è eseguito entro la primavera successiva alla vendemmia e posto in cantina, a temperatura controllata per due mesi prima della distribuzione. COLORE Giallo paglierino chiaro con riflessi verdognoli. PROFUMO Sentore di frutti e fiori mediterranei come il mirto e l'eucalipto; note di agrumi, limone verde e limoncello. SAPORE Delicato, elegante, con buona acidità controbilanciata da bella rotondità. Ritornano gli aromi dei frutti mediterranei. TENORE ALCOLICO 12% Vol.. ABBINAMENTO AI CIBI Antipasti, pesce, carni bianche e, generalmente con i cibi delicati. TEMPERATURA DI SERVIZIO Si consiglia di servire a 12° C circa. DURATA Circa due anni, ed oltre, se è conservato in locali idonei ad una temperatura massima di 12° C.

Al colore si presenta giallo di media intensità ; naso " ammaliante ", con note di frutta fresca, ma anche florealità di grande qualità ed impatto ; in bocca ha una bella acidità, è anche sapido. Da classificare Ottimo/ Eccellente ( 88/89 ) ;

 

Vino Maria Costanza Rosso 2005

Scheda tecnica

VITIGNI UTILIZZATI Nero d'Avola. MORFOLOGIA TERRENO Lieve pendenza su area collinare a dolce declivio. COMPOSIZIONE TERRENO Struttura prevalentemente argillosa con suolo profondo, ben dotato in sostanza organica. TECNICA DI VINIFICAZIONE I grappoli sono sottoposti a diraspatura dell'uva e posti a macerare e fermentare per sei-otto giorni ad una temperatura di 28° C in vasi vinari di acciaio inox termocondizionati e, in parte, in barriques di rovere. AFFINAMENTO Alla fine del secondo anno il vino delle barriques viene miscelato al vino delle vasche di acciaio. L'imbottigliamento è eseguito al terzo anno dalla vendemmia. Prima della distribuzione le bottiglie, per un ultimo affinamento, rimangono in cantina, a temperatura non superiore ai 16 °C, per almeno un anno. COLORE Porpora con riflessi viola scuro. PROFUMO Molto intensi con piacevole sentore di liquirizia, note di menta fresca e frutti rossi molto maturi (more, fragole di bosco, ciliegie). SAPORE Franco, pieno, di ampio corpo, con forte e setosa struttura tannica; ben amalgamato, lungo in bocca e armonioso. TENORE ALCOLICO 13,0-13,5% Vol. a seconda delle annate. ABBINAMENTO AI CIBI Carni rosse, arrosti, stufati, selvaggina e cibi molto saporiti TEMPERATURA DI SERVIZIO Si consiglia di servire a 18° C circa. DURATA Dieci anni ed oltre, se conservato con la bottiglia coricata in locali idonei con temperatura non superiore a 14-15° C.

Rubino chiaro ; naso molto intenso con note di visciola, more ; in bocca è morbido e sorretto da una buona acidità, i tannini sono di grana fine e morbidi.

Da classificare molto buono / ottimo ( 88/100 ) ;

 

Vino Duca di Montalbo 2002- gr. 14,5-

Scheda Tecnica

VITIGNI UTILIZZATI Nero d'Avola, Nero Cappuccio, Inzolia rossa. MORFOLOGIA TERRENO Lieve pendenza su area collinare a dolce declivio. COMPOSIZIONE TERRENO Struttura prevalentemente argillosa con suolo profondo, ben dotato in sostanza organica. TECNICA DI VINIFICAZIONE Diraspatura delle uve, macerazione - a temperatura controllata in recipienti in acciaio inox termocondizionati - per 6-8 giorni; completamento della fermentazione in barriques di rovere da l. 225. AFFINAMENTO Permanenza nelle barriques per due anni. Al terzo anno dalla vendemmia imbottigliamento e permanenza in bottiglia per almeno un anno prima della vendita. COLORE Porpora scuro con riflessi violacei e colore molto sostenuto. PROFUMO Molto gradevole e intenso; di grande complessità; sono presenti note di frutti di bosco, essenze che ricordano la menta e la liquirizia che, insieme, conferiscono una bella freschezza. Si sentono, poi, le note di spezie che ben si amalgamano con le note di vaniglia e noce moscata che aggiungono, ancora, una gamma aromatica. SAPORE Franco, pieno e armonico. Di grande struttura, con tannini setosi accompagnati da bella rotondità. Vino polposo, complesso, aromatico e di grande persistenza. TENORE ALCOLICO 13-13,5% Vol. a seconda delle annate. ABBINAMENTO AI CIBI Carne alla griglia, arrosti, selvaggina e formaggi piccanti. TEMPERATURA DI SERVIZIO 18° C. circa. DURATA Oltre dieci anni, se conservato in locali con temperatura non superiore a 14-15° C. e bottiglia coricata.

Bel rubino vivo, con leggera sfumatura aranciata sull'unghia ; naso intenso di grande espressione olfattiva, frutta ed eleganza nello stesso tempo ; in bocca è armonico, con una bella acidità, intenso, con tannini integrati, lunghissimo nel finale.

Un GRANDE vino, con la G maiuscola, da classificare Eccellente ( 95/100 ), ricordo che questo è uno dei tre vini che si sono aggiudicati la Grande Medaglia d'Oro.

Sono contento di avere degustato tutti questi vini, seppure velocemente, ma nel corso del 2012 li degusterò ancora con piu' tempo ed attenzione, per la mia e la Vostra gratificazione.

Grandi sono i prodotti della terra e gli uomini che li trasformano per il piacere dei nostri sensi.

Chapeau !!

Roberto Gatti

19 Aprile 2012

Una video intervista al link :http://youtu.be/jA4DpAUyHx4


Tag: winetaste, concorso mondiale bruxelles, sicilia, Gatti Roberto, milazzo, campobello di licata, gran medaglia d'oro


Invia un commento:

px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?