08.09.2011 | Eventi Inserisci una news

Di Vini Profumi 2011 è di scena - A Prato il fine settimana del 10 e 11 settembre

Invia un commento

Appuntamento da non perdere con il Carmignano

 

Cresce l'attesa a Prato per la dodicesima edizione di Di Vini Profumi, l'evento dedicato ai vini della provincia toscana, tra cui non può mancare il Carmignano Docg.

A far da sfondo all'evento, che si terrà sabato 10 e domenica 11 settembre a Prato, sarà una cornice degna di nota, il Giardino di Palazzo Buonamici, recentemente ristrutturato e simbolo della Prato del Medioevo.

Per far festa ai vini, il Carmignano DOCG, il Barco Reale di Carmignano, il Vin Santo ed il Vin Ruspo, ci saranno banchi assaggio, degustazioni guidate ed abbinamenti speciali.

Numerosi gli appuntamenti gourmand organizzati da Vetrina Toscana.  Carmignam propone invece un curioso percorso degustativo, che si snoda dal Palazzo Buonamici per fare tappa presso i migliori ristoranti del centro storico della cittadina.

Il Vin Ruspo (il rosato fatto con le uve del Carmignano) sarà protagonista dei cocktail, che prepareranno i  barman pratesi e . . . i migliori saranno premiati da un apposito concorso.

Di grande interesse si preannuncia il Convegno del 9 settembre, quando Villa Ambra a Poggio a Caiano ospiterà " Il Carmignano : la nobiltà del vino, il vino dei nobili", durante il quale si parlerà dei Medici ma anche degli Etruschi, che sappiamo essere stati presenti sul territorio, dove si dedicavano, tra le altre attività, alla viticoltura, come testimoniato, anche dai preziosi corredi vinari conservati al Museo Archeologico di Artimino.

Ad accogliere gli ospiti di Di Vini Profumi 2011 saranno gli studenti dell'Istituto Turistico Datini, un utile modo per passare "dalla teoria alla pratica".

Di Vini Profumi 2011 sarà l'occasione per accendere i riflettori su un grande vino toscano, spesso meno conosciuto rispetto a quelli più celebri di altre aree regionali, ma non per questo meno interessante. Un vino carico di storia, come dimostra la viticoltura etrusca prima e romana poi. Da ricordare, inoltre, che con il Bando del 1716 il Granduca Cosimo III de' Medici, indicava la zona come una delle 4 a vocazione viticola del Granducato. Il Bando regolamentava la produzione, i limiti geografici, il commercio dei vini, venendo ad essere una denominazione di origine ante litteram.

Dopo anni, in cui il Carmignano era stato dimenticato,a causa anche dell'inglobamento della sua area di produzione nella zona del Chianti Montalbano, dal 1975 il nettare è riemerso dall'oblio. Si tratta di un vino in cui da anni, e prima ancora della svolta dei Supertuscans, entrano nella composizione le uve francesi, quali il Cabernet Franc e Sauvignon. Si pensi che la loro presenza è accertata da oltre cinque secoli, da quando Caterina de' Medici, sembra abbia portato nella terra natia quell'uva, che chiamata "francesa", si sarebbe poi dimostrata avere chiare somiglianze con i cabernet bordolesi.

A Di Vini Profumi si degusterà anche il Carmignano rosato, il Vin Ruspo di contadina memoria e piacevolissimo con gli aperitivi (non a caso rientra anche nella preparazione dei cocktail, che saranno realizzati durante la manifestazione).

Il Barco Reale di Carmignano sarà anche uno dei vini protagonisti, realizzato cone le stesse uve del Carmignano DOCG, prevede minor tempo di evoluzione e che le uve siano coltivate in aree definite dal Disciplinare.

E, naturalmente, non mancheranno preziosi assaggi di Carmignano DOCG, la cui evoluzione è prevista dal Disciplinare in minimo 2 anni, di cui un anno in botte di rovere o castagno e 3 anni per la riserva, di cui 2 in contenitori di legno.

Le uve di questi vini sono soprattutto Sangiovese (50% minimo), il Canaiolo nero (sempre meno in verità), il canaiolo bianco, il trebbiano toscano, la malvasia del Chianti (10% max.), cabernet franc e cabernet sauvignon (dal 10 al 20%), Il Disciplinare autorizza inoltre l'impiego di un 10% massimo di altre uve raccomandate ed autorizzate nella provincia di Prato, fatto per cui non è insolito l'ingresso nella composizione di Merlot e Syrah.

Ricordiamo che la manifestazione Di Vini Profumi 2011 è promossa e organizzata dalla Provincia di Prato con la collaborazione del Consorzio di Tutela dei Vini di Carmignano, la Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi e il Consorzio Bella Tuscany

A tutti Buon Di Vini Profumi 2011.

Per maggiori informazioni si prega contattare :

Ufficio Stampa Sedicieventi

Tel. +39 075 5025882

Provincia di Prato – Ufficio Stampa

Tel. +39 0574 534231/635

http://diviniprofumi.provincia.prato.it/divini-profumi-2011

 

Mirka Frigo


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?