06.05.2019 | Eventi Inserisci una news

Una serie di incontri su "Il Vino Nobile di Montepulciano raccontato da..."

Invia un commento

Primo appuntamento l'8 maggio con Antonio Boco, giornalista del Gambero Rosso, mentre il 15 maggio arriverà l'ex-miglior sommelier al mondo Luca Gardini.

Prenderà il via mercoledì 8 maggio alle ore 17.30 la nuova edizione de "Il Vino Nobile di Montepulciano raccontato da...", il ciclo di incontri giunto al secondo anno che, nell'Enoliteca del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, all'interno della Fortezza, porterà ogni mercoledì fino al 5 giugno alcuni tra i più influenti opinion leader e degustatori italiani.

 

Un evento promosso dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano e pensato per gli appassionati e non solo, dove a parlare sarà il Vino Nobile di Montepulciano descritto e presentato ogni volta da un personaggio diverso, ogni volta in chiave diversa.

 

Si andrà dalle tradizionali degustazioni con vecchie e nuove annate, per mettere a confronto gli invecchiamenti, fino a quelle di diversi Cru del territorio per capire meglio le zone di produzione, fino a veri e propri confronti con alcuni grandi vini internazionali per capire il diverso invecchiamento.

 

Il primo appuntamento sarà come detto l'8 maggio alle ore 17.30 dove Antonio Boco, tra i responsabili assaggiatori della guida Vini d'Italia del Gambero Rosso e grande conoscitore della denominazione, tornerà a parlare del Vino Nobile di Montepulciano.

Il tema del suo incontro sarà "La macchina del tempo del Vino Nobile di Montepulciano", una degustazione "diagonale" dagli anni 2000 a oggi.

 

Grande attesa per gli altri incontri, a cominciare dal 15 maggio, quando a raccontare la denominazione sarà uno dei palati più fini e astuti di sempre, Luca Gardini, già miglior sommelier del mondo e attualmente curatore della guida dei vini del Corriere della Sera.

 

Daniele Cernilli, altro stimato degustatore responsabile della "Guida essenziale dei vini" nonchè fondatore e direttore del network Doctor Wine, sarà di scena il 22 maggio.

 

Il 29 maggio sarà la volta di un "wine educator" d'eccezione, Filippo Bartolotta, che,- dopo aver scelto il vino per alcuni famosi personaggi, tra i quali l'ex presidente degli Usa, Obama, racconterà il Vino Nobile di Montepulciano mettendo a confronto gli invecchiamenti con altre grandi etichette internazionali.

 

Il programma terminerà il 5 giugno con il racconto del Vino Nobile di Montepulciano da parte dei Sommelier dell'Ais Toscana che già nella precedente edizione avevano riscosso un grande successo di presenze.

 

La sede degli incontri sarà l'Enoliteca consortile, suggestivo spazio posizionato all'interno dell'antica Fortezza di Montepulciano, frutto di un importante intervento di restauro che ha visto impegnati il Comune, gli stessi produttori di Nobile ed un partner straniero, la Kennesaw University della Georgia (USA), che nell'edificio ha insediato il suo primo campus all'estero.

L'Enoliteca occupa uno spazio, su un unico piano, di circa 300 metri quadrati, che comprende il banco di accoglienza e la sala per le degustazioni oltre ad un magnifico giardino interno, con vista panoramica sul Tempio di San Biagio.

All'interno spicca un pavimento di cristallo che consente di ammirare i ritrovamenti archeologici di epoca etrusco-romana situati del sottosuolo. L'Enoliteca ogni anno ospita migliaia di appassionati che qui possono degustare e acquistare la totalità delle etichette di Vino Nobile di Montepulciano, oltre agli altri vini e prodotti del territorio.

 

Gli eventi sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Gradita la prenotazione tramite mail a [email protected]

 

Silvana Albanese

Luciano Pavesio


Tag: montepulciano, Gardini, Cernilli, Nobile, Fortezza, Biagio, Bartolotta, Boco


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?