30.03.2012 | Vino e dintorni Inserisci una news

NUOVA DENOMINAZIONE PER I VINI DEI COLLI AMERINI: NASCE LA D.O.C. AMELIA

Invia un commento

AMELIA è il nome che contrassegna, dalla vendemmia 2011, l'area DOC dei territori della bassa Umbria, finora conosciuti come Colli Amerini. Un nuovo nome e un nuovo disciplinare nati dalla necessità di valorizzare e preservare l'eccellenza vitivinicola di questo territorio, che negli ultimi anni ha assitito a una notevole crescita della qualità dei suoi vini.

La nuova DOC è il risultato di oltre due anni di ricerca svolta dal Consorzio di Tutela DOC Amelia, in collaborazione con i maggiori esperti del settore, con l'obiettivo di dare maggiore autorevolezza e riconoscibilità, in Italia e all'estero, ai vini di questo territorio.

Obiettivo che passa attraverso la valorizzazione dei vitigni autoctoni, come il Ciliegiolo e il Grechetto, che finalmente in questa zona potranno avvalersi della Denominazione di Origine Controllata. Un'altra importante novità è l'estensione della DOC Amelia anche al Sangiovese, che in questi territori esprime note di particolare qualità, e ai passiti Vin Santo e Vin Santo Occhio di Pernice.

La DOC Amelia, che prende nome dalla cittadina umbra con una tradizione vitivinicola antichissima testimoniata anche dagli scritti di Virgilio e Tacito, vuole sintetizzare in un'unica denominazione l'eccellenza di un terroir unico nella provincia di Terni per caratteristiche pedologiche e climatiche. Comprende i comuni di Attigliano, Giove, Penna in Teverina, Alviano, Amelia, Calvi dell'Umbria, Guardea, Lugnano in Teverina, Montecastrilli, Narni, Otricoli, Sangemini, Stroncone e Terni.

La valorizzazione dello stretto rapporto tra vino e territorio è alla base di alcune norme del disciplinare che prevede tra l'altro la riduzione della produzione per ettaro di uve e impone che le operazioni di vinificazione, conservazione, maturazione, affinamento e imbottigliamento siano effettuate esclusivamente all'interno della zona di produzione.

"Questo cambiamento rappresenta un traguardo importante nel processo di riconoscibilità di un territorio vocato alla produzione di vini di personalità e non ancora sufficientemente stimato nel panorama enologico italiano" commenta Leonardo Zanchi presidente del Consorzio "Ci resta ancora molto lavoro da fare, ma con l'impegno di tutte le aziende di eccellenza che ho il piacere di rappresentare, la DOC AMELIA otterrà meritati riconoscimenti."

Le aziende del Consorzio di Tutela vini D.O.C. AMELIA sono: Agraria Ponteggia, Azienda Agricola Ruffo Della Scaletta, Azienda Agricola Zanchi, Cantina dei Colli Amerini, Castello delle Regine, La Palazzola, Le Poggette, Marchesi Fezia.


Tag: sangiovese, ciliegiolo, amelia, vini umbria, colli amerini, grechetto, Terni


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?