Villa Cafaggio

Logo azienda
  • Greve In Chianti (Firenze)
  • Toscana
  • Via San Martino in Cecione, 5
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: N/A
  • Superficie vitata: N/A
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: Si
  • Reperibilità dei prodotti: N/A
  • Export: N/A
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: N/A
  • Visite in azienda: Si
  • Lingue parlate: Inglese, Italiano
La storia di Villa Cafaggio
Le origini del podere riconducibile a Villa Cafaggio risalgono al VI secolo. Documenti storici affermano che nel XV secolo i terreni furono di proprietà dei monaci benedettini di Siena che iniziarono a produrvi olio e vino, mentre le prime testimonianze dell’esistenza della tenuta provengono da alcune carte topografiche databili al 1565.
L’ammodernamento di Villa Cafaggio inizia nel 1967, con l’acquisto della tenuta da parte della famiglia Farkas, che inizia a rendere fruttifero il fondo reimpiantando vigneti ed uliveti e ristrutturando contemporaneamente la cantina e gli altri edifici della proprietà.
All’inizio degli anni ’70, gli sforzi si concentrano sulla ristrutturazione del vigneto S.Martino, dove vengono reimpiantati i primi 20 ettari principalmente con uve Sangiovese e da cui deriva uno dei Super Tuscan dell’azienda.
Nel 1986 sono messe a dimora le prime 4.000 viti di Cabernet Sauvignon. Nel 1991 e nel 1995 seguono ulteriori impianti che creano i primi vigneti per la produzione dell’altro Super Tuscan, il Cortaccio.
Nel 1993 inizia la collaborazione tra Casa Girelli e i Farkas, e il comune entusiasmo, unito alle preziose conoscenze negli specifici ambiti, contribuiscono positivamente a rendere i vini di Villa Cafaggio conosciuti ed apprezzati a livello mondiale.
Dal 2005 la proprietà è sotto il controllo di Cantina La Vis e Valle di Cembra che avvia un programma di investimenti per un ulteriore innalzamento qualitativo dei prodotti.
L’azienda agricola si estende per circa 70 ettari, oltre la metà dei quali dedicata a superficie vitata. L’85% dei vigneti è coltivato a Sangiovese mentre il restante a Cabernet Sauvignon.
Il programma di sviluppo di Villa Cafaggio ha come obiettivo l’ulteriore innalzamento della qualità dei propri vini attraverso una serie di investimenti:
- la nuova barricaia ospita le barriques in uno spazio controllato dalle più moderne tecniche di climatizzazione ambientale. In questa nuova area è possibile controllare quotidianamente la qualità del prodotto e ottimizzare i tempi di intervento
- il termocondizionamento dei serbatoi consente il controllo della temperatura ed un pronto e corretto intervento durante le fasi della fermentazione
- la nuova linea di imbottigliamento riduce al minimo la possibilità di inquinamento microbiologico e di ossidazione all’interno della bottiglia
- il nuovo punto vendita, dove è possibile scegliere i prodotti di Villa Cafaggio consultando nella biblioteca riviste e libri specializzati
px
Vetrina attiva dal 28/05/2014, 1897 pagine viste, 136 click al sito
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?