22.07.2013 | Cultura e Tradizioni Inserisci una news

La Festa dei 25 anni del Premio Giornalistico del Roero

Invia un commento

A Sant’Anna di Monteu Roero (CN) lunedì 22 luglio full-immersion nel Roero per il compleanno di questo ambito riconoscimento giornalistico

Compie 25 anni il Premio Giornalistico del Roero, nato in sordina nella primavera 1989 e da allora distintosi per il lavoro fatto con meticolosità, per i giudizi intransigenti e la ricerca ostinata della qualità tanto negli elaborati quanto nelle proposte editoriali.

"Sono molti gli aspetti che meritano una sottolineatura particolare nell'Edizione 25 del Premio." – sottolinea Giovanni Negro, presidente dell'Associazione Premio Giornalistico del Roero – "In occasione della XXV edizione, il Premio torna là dov'è nato, nella piccola frazione di Sant'Anna di Monteu Roero, che nel 1989 lo ha visto muovere i primi passi e poi crescere fino a intraprendere un cammino autonomo nel 2007 quando un gruppo di produttori vitivinicoli, artigiani dell'agroalimentare e ristoratori hanno costituito l'Associazione Premio Giornalistico del Roero che da quel momento se n'è occupata con autorevolezza".


A Sant'Anna di Monteu Roero (CN), alle 17,30 di lunedì 22 luglio prossimo torneranno, per una nuova full-immersion nel Roero, gran parte dei 139 giornalisti premiati nelle precedenti 24 edizioni e, insieme ad autorità, produttori, ristoratori, appassionati, faranno bella la festa per i premiati di quest'anno.

"Quella del 2013" – continua Negro - "è stata di nuovo un'edizione impegnativa e agguerrita. Gli elaborati giunti dall'Italia e dall'estero alla Segreteria del Premio hanno strenuamente impegnato i componenti della Giuria nella seduta del 2 luglio scorso per designare i nove premiati di quest'anno".

Cinque le sezioni previste dall'edizione 2013 del Premio Giornalistico del Roero, dedicate rispettivamente alle testate generaliste, a quelle enogastronomiche e turistiche italiane, a quelle estere, alle testate locali e alle pubblicazioni sul Web. Per alcune sezioni, oltre al premio, la Giuria ha assegnato anche alcune "Segnalazioni" di merito. Ricordiamo che il Concorso è promosso e organizzato dall'omonima Associazione ed è sostenuto dalla Regione Piemonte, dalla Provincia e Camera di Commercio di Cuneo, dal Comune di Monteu Roero, dal Comune di Castellinaldo, dal Comune di Priocca, dall'Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero, dal Comitato Manifestazioni di Sant'Anna, dall'Enoteca Regionale del Roero, dall'Associazione Sindaci del Roero, dall'Ordine dei Cavalieri di San Michele del Roero, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, dalla Fondazione Banca Popolare di Novara, da Banca d'Alba, Egea, Unione Produttori Vini Albesi, Apicoltura Brezzo, Torino Vetro, Gai Macchine Imbottigliatrici, Belbo Sugheri, Imballaggi Rissolio, Zanussi,m Distillerie Berta, Dragone e ABC della Cantina.

 

Alle ore 20,30, al termine della Cerimonia di consegna del XXV Premio Giornalistico del Roero, sulla piazzetta della Frazione Sant'Anna di Monteu Roero si svolgerà la 16^ edizione del Piatto per il Roero Arneis, la più classica delle cene estive sotto le stelle che si celebrano ogni anno tra le colline di Langa e Roero, con la partecipazione di prestigiosi chef "stellati" del territorio di Langa e Roero. 

Per festeggiare degnamente la XXV edizione del Premio Giornalistico del Roero sono stati chiamati ben cinque cuochi stellati ed una giovane promessa a misurarsi nella tradizionale sfida del piatto dedicato ad un solo vino, il Roero Arneis. Sei proposte appassionanti che tra prodotti territoriali e ingredienti stagionali che andranno a comporre un menù ideale per il re delle colline del Roero.

 

Quest'anno saranno quindi presenti  Maurilio Garola, chef del ristorante "La Ciau del Tornavento" di Treiso, che proporrà delicati "Gamberi rossi, stracciatella di burrata, pomodori confit" e Alessandro Boglione del ristorante "Al Castello" di Grinzane Cavour che preparerà un "Filetto di Coniglio e Peperone arrosto".

Su due piatti di pasta, uno di mare l'altro di terra, si confronteranno Masayuki Kondo, del ristorante "Locanda del Pilone" di Alba con la famosa "Pasta mista di Gragnano tiepida con fagioli Cocco Bianco di Spello e frutti di mare" e Davide Palluda, del ristorante "All'Enoteca" di Canale d'Alba con i suoi "Ravioli quadrati di faraona".

Ugo Alciati, del ristorante "Da Guido Villa Reale a Fontanafredda" di Serralunga d'Alba ha accettato la sfida con una tenerezza di carne bianca, il "Cubo di vitello della Granda al cucchiaio". Infine la giovane promessa Elena Alisetta, della pasticceria "La Goloseria" di Canale d'Alba per una sera sarà profeta in patria, in quanto originaria proprio di Sant'Anna, con una "Avvolgente spuma con cuore morbido al Passito di Arneis e pesche".

 

Questa è la proposta prestigiosa che i produttori dell'Associazione Premio Giornalistico del Roero dedicano a tutti gli appassionati del Roero Arneis Docg, diventato protagonista, grazie al loro impegno, di una fortunata ascesa fra più titolati vini bianchi piemontesi, quasi impensabile oltre vent'anni fa in una terra di grandi rossi. I Roero Arneis docg 2012 dei produttori associati accompagneranno in libera degustazione i piatti presentati.

 

Il costo della serata è di 60,00 euro e la prenotazione è strettamente necessaria, contattando lo Studio Montaldo al numero 0173 213520 - fax. 0173 214805 o via mail a   [email protected] o [email protected]

 

Silvana Albanese

Luciano Pavesio

 



Tag: premio, Roero, arneis, Montaldo, Giornalistico, Monteu, Sant'Anna


Invia un commento:

px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?