03.01.2016 | Vino e dintorni Inserisci una news

All'Osteria al Cortivo a Tezze di Piave, in Borgo Malanotte

Invia un commento

Di solito, quando nominiamo una osteria, ci assale un improvviso turbamento, dovuto, purtroppo, alle esperienze di tutt'altro genere. Dietro il significante osteria si celano realtà a dir poco buffe. Qui, al Cortivo, di Borgo Malanotte in quel di Tezze di Piave, Gioachino e la sua banda (non costringeteci a parlare di staff....), ci viene restituita l'immagine e la sostanza di una osteria autentica.

Di solito, quando nominiamo una osteria, ci assale un improvviso turbamento, dovuto, purtroppo,

alle esperienze di tutt'altro genere. Dietro il significante osteria si celano realtà a dir poco buffe.

Qui, al Cortivo, di Borgo Malanotte in quel di Tezze di Piave, Gioachino e la sua banda (non costringeteci a parlare di staff....), ci viene restituita l'immagine e la sostanza di una osteria autentica.

Poi le persone : Gioachino ,appunto, la sua 'morosa' Enrica (quasi architetto), che qui si destreggia tra pentole e arnesi di cucina e un gran personaggio,Pierluigi, che ha dalla sua

una storia (grande) e una lucidità incredibile.

Ascoltarli è già un programma.

Una cucina del territorio, con eccellenze locali ; rigoroso rispetto della stagionalità; nessun stravolgimento delle caratteristiche fondamentali degli elementi ; una tradizionalità che non sa

di stantio, ma di fresca adesione ad un progetto antico.

Non cercate nel menù del Cortivo le improvvide 'rivisitazioni' di chefs più o meno stellati, ma neppure l'esaltazione dell'unto e del grasso a tutti i costi.

Fra questi due poli della cucina, vi è anche la saggia scelta di fare bene il proprio mestiere, semplicemente.

E, di questi tempi, scusate se è poco !


Tag: piave, borgo, osteria, cortivo, malanotte


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?