Zerioli Azienda Agricola Sas: Gutturnio Riserva 2010 DOC Tenuta Pozzolo

Il Gutturnio Riserva 2010 Tenuta Pozzolo DOC ha ricevuto l’eccellenza dalla Guida Ais "Emilia Romagna da Bere e da Mangiare" 2016/17, che ha selezionato questo vino dal "bel colore rubino di ottima densità, naso coinvolgente, golosi profumi di composta di prugne si amalgamano a spezie dolci e piccanti, avvolti a balsamicità e sbuffi tostati. Austero e nobile si allarga e avvolge il palato, integro, con trama tannica rifinita e lungo finale”. Vino dal carattere spiccato e deciso, espressione di una cultura e di un territorio, è infatti conosciuto all’epoca degli Antichi Romani,“Gutturnium Placentiae”. Basta sfogliare i classici latini per scoprire che ne parlava perfinoCicerone quando nel Senato di Roma apostrofava il suo avversario e collega piacentino Pisone (padre di Calpurnia, moglie di Giulio Cesare) accusandolo di bere calici troppo grandi diGutturnio. E’ sicuramente di questo periodo storico, nel massimo splendore dell’Impero Romano, la ricca forgiatura della coppa d’argento ritrovata nel 1878, sulla sponda piacentina del Po con incisa la scritta “Gutturnium” e conservato nel “Museo Capitolino di Roma”. In epoca rinascimentale compariva sulla tavola dei papi, dei grandi casati – dagli Sforza ai Visconti – e degli artisti di fama: Michelangelo Buonarroti lo amava al punto di non farsene mai mancare una coppa. Qualificato vino di pregio nel 1941, divenuto DOC nel 1967. E’ certamente il re dei vini piacentini, quello più diffuso sulle tavole piacentine, ma anche quello che più di tutti si sta facendo conoscere al di fuori dell'ambito locale. Il Gutturnio Riserva, vino di particolare pregio, è invecchiato per 6 mesi in vasca inox e 6 mesi in barriques, completa poi il suo affinamento in bottiglia. Viene messo in vendita secondo disciplinare dopo 2 anni di affinamento. E’ quindi un vino che regge un invecchiamento anche di parecchi anni e che migliora nel tempo. E’ un vino generoso che conserva in se la forza del Barbera ingentilito e completato dall’unione con la profumata Croatina. Di colore rosso intenso, profumo gradevole e vellutato di piccoli frutti rossi e lamponi, gusto secco, fresco, sapido di corpo, lieve sentore di mandorla. E’ ideale con arrosti, grigliate miste di carni rosse, selvaggina, cacciagione (lepre, cinghiale, capriolo) stracotti e carni in umido. Ottimo l'abbinamento con formaggi molto stagionati come parmigiano reggiano o grana invecchiato, formaggi di alpeggio a lunga stagionatura. L’uva di questo vino è selezionata e raccolta a mano. Al fine di tutelare la salute del consumatore produciamo e vinifichiamo le nostre uve solo con sistemi di “Lotta Integrata” L.R. 28/98 per salvaguardare la salute dell’uomo, rispettare gli insetti utili e l’ambiente naturale. Va servito alla temperatura di 18° - 20° C e come d'obbligo quando si ha a che fare con un rosso di siffatto carattere, occorre aprire la bottiglia un'ora prima del servizio, senza trascurare l'eventualità di farlo riposare in un decanter affinché si possa ossigenare adeguatamente.

px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?