Azienda Agricola Patrì Rocco

Logo azienda
  • Riesi (Caltanissetta)
  • Sicilia
  • Via Lombardia, 1
Foto azienda
  • Dati di produzione e vendita
  • Anno di fondazione: 1936
  • Superficie vitata: N/A
  • Bottiglie prodotte: N/A
  • Vendita diretta: Si
  • Reperibilità dei prodotti: N/A
  • Export: N/A
  • Contatti e Ospitalità
  • Referente: N/A
  • Visite in azienda: Si
  • Lingue parlate: Inglese, Italiano
L’azienda, fondata nel 1936 dal nonno materno, oggi si estende per circa duecento ettari, per un terzo coltivata a vigneto con le varietà di nero d’Avola, syrah, cabernet sauvignon, catarratto e insolia, vitigni di riferimento per l’enologia siciliana e non solo.
E’ un progetto armonico che parte dalla cura puntigliosa delle lavorazioni alla scelta dei grappoli migliori fino alla cantina, dove ha inizio un meticoloso controllo di tutte le fasi che giungono al prodotto finito attraverso gli accorgimenti più moderni per la vinificazione, sotto la supervisione degli enologi Bambina e Centonze, che con sapiente creatività hanno saputo coniugare la conoscenza dei nostri vitigni con le tecniche di fermentazione più innovative.
L’azienda Patrì, che da quasi ottant’anni fa impresa con tenacia e spirito d’iniziativa, crede che il razionale utilizzo delle risorse di un territorio tra i migliori al mondo per la coltura della vite possa portare alla produzione di uve di pregio e alla nascita di grandi vini.
Il clima propizio, l’interessante e variegato patrimonio di vitigni, il valore elevato delle loro caratteristiche chimico-fisiche e organolettiche rappresentano una grande opportunità per ampliare gli orizzonti e competere ai massimi livelli. Nulla è lasciato al caso. Anche l’ambiente viene considerato un importante fattore produttivo, al punto che l’azienda ha scelto il fotovoltaico per la produzione di energia da utilizzare in cantina e nell’estrazione di acqua dal sottosuolo.
Per tutelare efficacemente le risorse naturali e la biodiversità e mantenere elevati standard qualitativi, l’azienda ha aderito al protocollo Global GAP (Good Agricultural Practice), che definisce le buone pratiche agricole relative agli elementi essenziali per lo sviluppo della tecnica migliore applicabile ad aziende agricole.
Oggi più che mai fare imprenditoria in Italia è una scommessa che richiede passione, coraggio e competenza. Ma è una scommessa che si può e si deve vincere, se la posta in gioco è la qualità.
px
Vetrina attiva dal 10/12/2015, 2964 pagine viste, 87 click al sito
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?