23.07.2009 | Vino e dintorni Inserisci una news

In onore del grande Nicola Santoleri

Invia un commento

( Nicola Santoleri a dx nella foto ) Alcuni anni fa entrai in contatto con questo Grande Viticoltore d’ Abruzzo ed ho avuto l’opportunità di degustare alcuni dei suoi vini, cosi’ grandi quanto lo è stato lui. Scrivo al passato perché il Grande Nicola Santoleri, non è piu’ tra di noi, alcuni anni or sono un tragico incidente lo ha portato nell’Olimpo dei Grandi Viticoltori ( la notizia è riportata qui : http://casoli.iobloggo.com/archive.php?eid=2437795

mentre un bel ricordo qui:

http://www.romanelpiatto.it/pecoranerablog/articolo.asp?id=59)

Infine estrapolo dal sito del Vinitaly, al link: http://www.vinitaly.it/espositori_parole_en.asp?id=3673

“……Nicola Santoleri, scomparso a fine 2008, personaggio che ha affermato un concetto di viticoltura eroica abruzzese con la Tenuta di Crognaleto, situata su una delle ultime propaggini della Majella che scivola verso l’Adriatico. Santoleri amava definirsi un artigiano del vino, ma chi lo conosceva diceva che incarnasse l'anima del vignaiolo per eccellenza: sempre in vigna a seguire personalmente il decorso delle sue uve, seguendo scrupolosamente l'affinamento nelle grossi botti, consegnando personalmente i suoi prodotti. “

 

 

Azienda agricola tenuta di Crognaleto

Via dei Cavalieri, 20 66016 Guardiagrele (CH)

Tel e Fax 39 0871 893301

Sito Internet : http://www.nicolasantoleri.it

Email : [email protected]

 

 

 

DEGUSTAZIONE VINI AZIENDALI

 

 

Vino : Montepulciano d’Abruzzo Crognaleto 2001 gr. 14

 

Stupisce il colore di questo vino , di un rosso scuro , impenetrabile tra il nero ed il violaceo, lasciando prevedere una grande quantità di frutto ed estratti ; al naso si presenta con dei profumi di frutta rossa surmatura e cotta , di grossa pezzatura ; in bocca ha un ingresso molto piacevole, morbido con tannini fini , è concentrato, succoso e polposo, quasi masticabile. Chiude con una buona persistenza. Il legno è piacevolmente amalgamato e passa in second’ordine rispetto al frutto .

Un grande prodotto abruzzese, con impiego di buona materia prima concentrata, e ben vinificato . Un prodotto di sicura qualità e molto piacevole.

Da classificare eccellente, in base alla legenda di cui sotto;    

 

Vino  : Trebbiano d’Abruzzo Crognaleto 2001 gr. 13

 

Appena stappata la bottiglia, di una bella veste , portando il tappo al naso già si avvertivano intensi profumi : una ventata ; nel bicchiere è di un giallo paglierino , tendente al dorato, brillante ; nel bicchiere è denso, quasi olesoso; un ventaglio di profumi frammisti a vaniglia e frutta a pasta gialla ; in bocca è pieno, grasso e consistente, oltre alle note vanigliate conferite dal legno ( che non è mai prevaricante ) , emerge la frutta a pasta gialla : pesca in primis. Nel finale di deglutizione è molto persistente .

Un vino ben vinificato e di grande qualità.

DC  eccellente.

 

 

 

 

Vino : Montepulciano d’ Abruzzo riserva “ Crognaleto 1998 “ gr. 13,50

 

Colore rosso granata, con riflessi leggermente aranciati sull’unghia ; al naso emerge la frutta rossa ; in bocca esprime il meglio di se : è giustamente caldo, per aprirsi nel centro bocca con una buona e concentrata quantità di frutto, che richiama la ciliegia in primis, la prugna cotta ; ha una buona persistenza finale . Non si sono avvertiti sentori di alcun legno, ed il vino è , dopo quasi 6 anni dalla vendemmia, in perfette condizioni di conservazione e molto godibile . Il colore lascia preventivare ancora una lunga longevità, se conservato in maniera appropriata, in una cantina fresca, buia con una buona umidità.

Buon prodotto, ben vinificato e di qualità certa .

Dc eccellente

 

Molto raramente capita di incontrare tre prodotti della stessa azienda che raggiungono tali vette di assoluta qualità.

Grazie Nicola per questi capolavori della terra, che hai saputo trasformare con la Tua passione e la Tua sapienza.

Roberto Gatti

21-07-2009

 

P.S. ) Ci tengo a precisare che le schede di degustazione sono state redatte alcuni anni fa, ben prima della scomparsa del Grande Nicola Santoleri.

 

 

 

 

0-60 

scadente o difettoso

61-70

passabile o corretto

71-75

medio e senza pretese

76-80

piacevole o franco

81-85

buono

86-90

molto buono/ ottimo

91-95

eccellente

96-100

Top Wine

 

 


Tag: winetaste, gatti, masciarelli, montepulciano, abruzzo, santoleri, valentini, villa gemma


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?