22.12.2021 | Vino e dintorni Inserisci una news

Guardia Sanframondi (Bn): Il Premio Nazionale Alfredo Pigna – Terra di Falanghina per ricordare un maestro del giornalismo che, per le sue origini,

Invia un commento

La presentazione è avvenuta nella sala conferenze del castello medievale

Le testimonianze di grandi campioni e colleghi che hanno conosciuto Alfredo Pigna, momento di profonda emozione nella sala conferenze del castello medievale di Guardia Sanframondi (Benevento), location storica e suggestiva della presentazione del "Premio nazionale Alfredo Pigna – Terra di Falanghina", giornalista di origini guardiesi, per anni conduttore della Domenica Sportiva e dallo straordinario curriculum prima nella carta stampata e poi in tv.

"Questa iniziativa per me – ha sottolineato Raffaele Di Lonardo, sindaco di Guardia Sanframondi – rappresenta un'emozione nata dall'arrivo a Guardia dell'8^ tappa del 104° Giro d'Italia avvenuta il 15 maggio scorso e che ha visto il gruppo di lavoro impegnarsi per mettere stasera il primo tassello a un'idea tanto nobile quanto esaltante.

"Il nostro è un territorio – ha aggiunto – fatto di mille peculiarità e sono convinto che questo premio costituirà un ulteriore elemento di forza per la crescita di Guardia e dell'intero Sannio".

Iniziativa che vanta il patrocinio dell'USSI Unione Stampa Sportiva Italiana.

Il presidente nazionale Gianfranco Coppola, emozionato nel ricordare i suoi primi passi in Rai e i consigli di Pigna garbati e preziosi, ha sottolineato che "si tratta di un premio prestigioso, teso a esaltare la figura di un uomo straordinario per talento e umanità", dando poi il via ai ricordi in video messaggio di Alberto Tomba, Ninna Quario, Claudia Giordani, i colleghi Bruno Pizzul e Gianni Merlo, Patrizio Oliva e Sara Simeoni, tutti a evidenziare lo spessore umano prima che ancora altamente professionale di Alfredo Pigna.

Intenso ed emozionante il collegamento video con Maria Rosaria Pigna, sorella di Alfredo, che vive a Roma e che si è complimentata per la lodevole idea dedicata al fratello.

Per Marco Lobasso, firma di Leggo e Il Mattino, Alfredo Pigna "è stato un collega mai avaro di consigli e un maestro di ineguagliabile talento. Aveva la capacità di cogliere gli aspetti che interessavano al pubblico per raccontarlo in maniera avvolgente e coinvolgente".

Tutti concordi nel definire Alfredo Pigna: "un signore del giornalismo e un campione tra i campioni", "un grande professionista", "un personaggio di primo piano nelle vicende dello sport con la maiuscola". Singolare e da incorniciare l'affermazione di Bruno Pizzul, al quale Pigna aveva più volte confidato l'orgoglio di "essere ambasciatore del Sannio". Nella brochure ricca di aneddoti i messaggi scritti di Gustavo Thoeni, simbolo della valanga azzurra, e di colleghi e amici di grande prestigio come Gianni de Felice, Nino Petrone (al quale è andato il riconoscimento come "ambasciatore del premio") e Riccardo Signori.

In seguito, gli interventi di Mario Collarile, Presidente del Coni Benevento, del giornalista Nicola De Michele e di Antonio Iuliani, Presidente della Pro Loco di Guardia Sanframondi.

Nel chiudere la presentazione, il sindaco Di Lonardo ha evidenziato che "l'unione di alte professionalità e la giusta dose di umiltà, possono dare vita a un'esperienza dalla forte capacità attrattiva".

Sandro Tacinelli

ufficio stampa: Premio nazionale Alfredo Pigna – Terra di Falanghina

mob. 339 2073143


Tag: sannio, sport, guardia Sanframondi, alfredo pigna, premio giornalistico nazionale, domenica sportiva


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?