22.07.2016 | Eventi Inserisci una news

Pontelatone (Caserta): Domani con l'incontro dei sindaci dei comuni della Strada del Vino, il prologo della II edizione del Casavecchia Wine Fest

Invia un commento

La rassegna, prevista per sabato e domenica prossima, punta ad accrescere la notorietà dell'importante vitigno. Il parere di Gaetano Pascale, Presidente di Slow Food

 

Parte con un'anteprima la II edizione del Casavecchia Wine Festival, evento promosso dalla Condotta Slow Food Volturno e dall'amministrazione comunale, a Pontelatone (Caserta).

Domani, infatti, alle ore 18, nella Sala Consiliare del Comune di Pontelatone, i sindaci dei Comuni della Strada del Vino si incontreranno per discutere le prospettive delle Strade del vino in Campania, con particolare riferimento alla Strada del vino Casavecchia, alla presenza del Consigliere regionale Luigi Bosco.

Ricco il cartellone della due giorni dedicata al Casavecchia di Pontelatone Doc; un rosso monovarietale che nelle due serate sarà presentato dalle aziende: Terre del principe; Vestini Campagnano; Viticoltori del Casavecchia; Vini Alois; Vigne Chigi; Agriturismo Fontanelle; Sclavia; Il verro; Poderi Bosco e Masseria Piccirillo beati colli.

Le degustazioni di sabato saranno precedute da un convegno, in programma alle ore 18,30, nell'ex cappella S. Maria del Suffragio a Pontelatone su "Le Strade del Vino e i sistemi locali del cibo buono, pulito e giusto: le sinergie possibili per le aree interne della Campania". L'incontro moderato dal giornalista Antonio Fiore, prevede gli interventi di Adriana Esperti, Antonio Carusone, Vincenzo Coppola, Raffaele Ferrajoli, Mauro Avino, Francesco Marconi, Bruno Sodano, Giuseppe Orefice. A seguire, il Presidente regionale di Città del Vino Raffaele Ferraioli premierà le cantine in concorso a "La Selezione del Sindaco".

Poi, il via agli assaggi di vino e, in Piazza Cavour, dalle ore 20, in Casa Slow Food, per approfondire le conoscenze dei temi del buono, pulito e giusto, ci sarà un allettante Laboratorio di filatura della mozzarella, condotto da Armando Palumbo, Docente Master of Food Formaggi, in collaborazione con il caseificio La Baronia.

"La viticoltura spesso è stata capace di anticipare alcune problematiche connesse all'agricoltura – ha osservato Gaetano Pascale, Presidente di Slow Food - e di proporre soluzioni innovative, e per questo è diventata anche un riferimento per tanti altri comparti dell'agroalimentare. In un periodo come quello attuale in cui la sostenibilità ambientale non è più un'opzione ma una necessità, il territorio del Casavecchia può rappresentare un nuovo modello di viticoltura, capace di coniugare la funzione produttiva con la tutela dell'ambiente e del paesaggio, senza cadere nella tentazione della monocoltura più spinta".

Domenica 24, invece, alle ore 10,30, nell'ex cappella S. Maria del Suffragio, si terrà un seminario su "Viticoltura, paesaggio e biodiversità: la consociazione possibile".

Dopo i saluti di Adriana Esperti, sindaco di Pontelatone, moderati da Teresa Mincione, prenderanno la parola:

- Vincenzo Coppola, fiduciario Slow Food Volturno;

- Luigi Frusciante, docente di genetica agraria all'Università degli Studi "Federico II" di Napoli;

- Antonio Di Giovannantonio, agronomo;

- Erasmo Timoteo, responsabile Slow Food Campania delle Comunità del Cibo;

- Antonio Carusone, assessore all'urbanistica del Comune di Pontelatone;

- Nicola Sorbo, consigliere nazionale Slow Food;

- Vito Trotta; responsabile Presidi di Slow Food Campania.

Sempre domenica, alle ore 20, per Casa Slow Food, in Piazza Cutillo, Erasmo Timoteo, condurrà un Laboratorio del Gusto su "Origini e diffusione del grano e suo legame con la cultura alimentare del Mediterraneo"; a seguire, gli assaggi di Casavecchia a cura dei fiduciari Slow Food.

In entrambe le serate, la gastronomia sarà curata dal ristorante Plinius e dall'agriturismo Le Fontanelle di Pontelatone e dal ristorante Il Generale di Caiazzo.

Ma c'è dell'altro. A Palazzo Galpiati, per l'intera durata della manifestazione, si potrà ammirare la mostra "Pompeo tra gesto materia e colore", dell'artista Ciro Pompeo; mentre, per quanto riguarda la musica, sabato 23 luglio toccherà in piazza Cavour, al duo Musicadea (Valentina Ranalli, Voce, e Paolo Paolopoli); e in piazza Cutillo, al gruppo Brazilian jazz project; domenica 24, invece, sarà la volta, in piazza Cavour, degli Inside quartet e, in Piazza Cutillo, della band La terza classe.

Altre informazioni sulla pagina Facebook Casavecchia Wine Festival.

Sandro Tacinelli

ufficio stampa: Casavecchia Wine Festival

mob. 339 2073143


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?