02.02.2004 | Eventi

Consegnati i ''Calici d’Oro 2003''

Novara – Si è conclusa alle 19.00 di Domenica 25 Gennaio la full immersion nelle delizie enogastronomiche del territorio Novarese che ha accompagnato in grande stile la consegna dei due “Calici d’Oro 2003”, i migliori vini dell’alto Piemonte premiati seguendo le norme dettate dall’Union Internationale des Oenologues.

Il percorso di valorizzazione dei migliori prodotti agroalimentari del Nord della regione ha preso l’avvio la mattina di sabato 24 gennaio con il convegno “Rinascita e ripresa della vitivinicoltura, quale direzione?” in cui, con buon successo di pubblico, alcuni tra i più prestigiosi esponenti del mondo vitivinicolo piemontese e non (Ettore Ponzo per l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Piemonte, Maurizio Pagani – Presidente della Provincia di Novara, Mario Galli – Presidente CCIAA di Novara, Piero Sarasso – Presidente DistrettoVini Alto Piemonte, Pier Domenico Garrone – Presidente Enoteca Italiana, Giuseppe Martelli – Direttore Associazione Enologi Enotecnica Italiani, Giovanni Longo Past President Vinarius) hanno costruito un tavolo di lavoro intorno al tema della ripresa – peraltro già avvenuta, seguendo le parole del moderatore Paolo Massobrio,– della produzione vinicola dell’alto Piemonte.

Il titolo del convegno poneva una questione che ha generato un dibattito proficuo e molto lucido sul grado di evoluzione e di adattamento al mercato dei vini del novarese. La discussione si è aperta seguendo un doppio tracciato: da un lato, l’opinione di coloro che “guidano” la produzione, seguono il mercato, si occupano di territorio sotto un profilo oltre che qualitativo, anche quantitativo (ettari di superficie vitata, rapporto tra aree produttive e produzione effettiva, ricomposizione fondiaria e polverizzazione del territorio): istituzioni, enti per la tutela, la salvaguardia e la promozione dei prodotti viticoli, rappresentanti di enologi ed enotecnici. D’altro lato, dati numerici di vendita e gradimento acquisiti tramite indagini effettuate presso i consumatori intermedi, coloro cioè che fungono da interfaccia tra i produttori e gli acquirenti ultimi: si parla degli enotecari e dei ristoratori.

L’interessante e significativa indagine è stata condotta in parallelo dalla Camera di Commercio di Novara - che ha concentrato la propria attenzione sui ristoratori del Novarese - e da Giovanni Longo, Past President delle Enoteche Vinarius, il quale ha condotto la propria inchiesta su una percentuale indicativa di enoteche del circuito Vinarius distribuite su tutto il territorio italiano.

I risultati evidenziano la necessità di mantenere un rapporto equilibrato tra qualità e prezzo, principio ormai fondamentale per riuscire ad essere commercialmente competitivi, e l’attribuzione di un nuovo credito al consumatore, divenuto ormai attento e consapevole dell’effettivo valore del prodotto in vendita. Per quanto riguarda la percezione dei vini novaresi presso il consumatore, molti passi sono stati fatti nella direzione di una maggiore visibilità, ma molti ne rimangono da fare. Un primo eccellente risultato è la premiazione dei due vini vincitori del Calice, che hanno meritato il premio superando ben tre selezioni alla cieca e un’attribuzione di punteggi molto severa. Ben ventisei i vini menzionati, molti dei quali provenienti da cantine guidate da giovani viticoltori.

Pur toccando il dibattito una molteplicità di temi e giocando su diversi piani, molti sono stati i punti fondamentali di incontro emersi sabato mattina: la centralità della QUALITA’ del prodotto, la necessità di una CRESCITA territoriale delle superfici produttive destinate alla viticoltura, l’obiettivo di identificare nel vino novarese un prodotto di NICCHIA. Tutto ciò è già in fase di realizzazione, ponendo l’attenzione sui GIOVANI VITICOLTORI, affiancandoli nel compimento di un percorso che li porterà a lavorare mantenendo, pur con un occhio al mercato, tradizioni e modi di “fare il vino” legati alla propria storia e alla terra in cui si nasce.

L’enogastronomia è stata nuovamente la protagonista a partire dalle 16.00, quando si sono inaugurate le mostre allestite nel grande spazio della Sala Contrattazione Merci di Novara: un grande successo di pubblico per gli espositori dei “Sapori Novaresi” e del “Salotto del Vino”.

I 1500 visitatori accolti nel parterre durante le giornate di sabato 24 e domenica 25 gennaio hanno assaggiato il miele, i salumi, i formaggi,le mele, i kiwi prodotti dalle 26 aziende espositrici della Provincia di Novara. Sulla balconata superiore, i 16 vinificatori partecipanti al concorso enologico “Calice d’Oro” hanno offerto a più di quattrocento appassionati un assaggio dei propri prodotti d’eccellenza.


I RISULTATI DEL 5° CONCORSO ENOLOGICO DELLE COLLINE NOVARESI - "CALICE D’ORO 2003"

Ente organizzatore

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Novara

Controlli Ministeriali
Dott. Giovanni Marena
Ministero delle Politiche Agricole e Forestali
Dott. Franco Lamonarca
Ministero Industria Commercio e Artigianato

Responsabile legale
Dott. Mariano Savastano

Presidenza Commissioni di valutazione
Dott. Giuseppe Martelli

Il trofeo “Calice d’Oro 2003” viene assegnato al vino di ogni categoria che ha ottenuto il miglior punteggio, purché raggiunto il minimo di 85 centesimi in base al metodo di valutazione “Union Internationale des Oenologues”, mentre il diploma di merito viene attribuito a tutti i vini che hanno raggiunto o superato il punteggio di 80 centesimi.

CATEGORIA “COLLINE NOVARESI D.O.C. BIANCO”
Trofeo “Calice d’Oro 2003”

COLLINE NOVARESI DOC ERBALUCE 2002
Az. Agr. Bianchi Giuseppe di Bianchi Eva - Sizzano (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 705

Diploma di merito
COLLINE NOVARESI DOC BIANCO “RUGIADA” 2002
Az. Agr. Ca’ Nova – Bogogno (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 702

COLLINE NOVARESI DOC BIANCO 2002
Az. Agr. Rovellotti - Ghemme (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 732

CATEGORIA “COLLINE NOVARESI D.O.C. ROSSI”
Diploma di merito

COLLINE NOVARESI DOC CROATINA “BORGO ALTO” 2002
Zanetta Sergio e Valter - Sizzano (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 722

COLLINE NOVARESI DOC CROATINA 2002
Az. Agr. Castaldi Francesca - Briona (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 726

COLLINE NOVARESI DOC NEBBIOLO “LA CASCINETTA” 2002
Il Roccolo di Mezzomerico – Mezzomerico (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 718

COLLINE NOVARESI DOC NEBBIOLO “MELCHIOR” 2000
Az. Agr. Ca’ Nova - Bogogno (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 733

COLLINE NOVARESI DOC NEBBIOLO “PRATOGRANDE” 2001
Zanetta Sergio e Valter - Sizzano (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 734

COLLINE NOVARESI DOC NEBBIOLO “VALENTINA” 1999
Il Roccolo di Mezzomerico – Mezzomerico (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 736

COLLINE NOVARESI DOC NEBBIOLO 1999
Dessilani Luigi & Figlio - Fara Novarese (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 707

COLLINE NOVARESI DOC ROSSO “LA ROVLA” 2001
Az. Agr. Massimo Zonca – Boca (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 716

COLLINE NOVARESI DOC ROSSO “VIGNA MOTZIFLON” 2000
Az. Agr. Brigatti Francesco – Suno (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 713

COLLINE NOVARESI DOC ROSSO “VIGNETO VALFRÈ” 1999
Az. Agr. Bianchi Giuseppe di Bianchi Eva - Sizzano (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 727

COLLINE NOVARESI DOC VESPOLINA “BARBATASSO” 2002
Zanetta Sergio e Valter - Sizzano (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 709

COLLINE NOVARESI DOC VESPOLINA 2001
Az. Agr. Vitivinicola Ioppa Fratelli – Romagnano Sesia (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 703

COLLINE NOVARESI DOC VESPOLINA 2002
Az. Agr. Rovellotti - Ghemme (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 738

CATEGORIA NEBBIOLI DA INVECCHIAMENTO
Trofeo “Calice d’Oro 2003”

FARA DOC “CARAMINO” 1999
Dessilani Luigi & Figlio - Fara Novarese (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 711

Diploma di merito
BOCA DOC “LORENZO ZANETTA” 1999
Zanetta Sergio e Valter - Sizzano (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 719

BOCA DOC 1994
Cantine del Castello di Conti Ermanno – Maggiora (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 735

FARA DOC “LOCHERA” 1999
Dessilani Luigi & Figlio - Fara Novarese (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 701

GHEMME DOCG “CA’ DE’ SANTI” 1997
Il Rubino – Ghemme (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 706

GHEMME DOCG “CA’ DE’ SANTI” 1998
Il Rubino – Ghemme (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 720

GHEMME DOCG “COLLE BARAGGIOLE” 1998
Az. Agr. Bianchi Giuseppe di Bianchi Eva - Sizzano (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 731

GHEMME DOCG 1999
Az. Agr. e Vitivinicola Ioppa Fratelli - Romagnano Sesia (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 730

GHEMME DOCG 1999
Dessilani Luigi & Figlio - Fara Novarese (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 721

SIZZANO DOC “CA’ DE’ SANTI” 1999
Il Rubino – Ghemme (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 714

SIZZANO DOC “LORENZO ZANETTA” 1999
Zanetta Sergio e Valter - Sizzano (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 729

SIZZANO DOC 1999
Dessilani Luigi & Figlio - Fara Novarese (NO)
Presentato alle commissioni con il n. 717

Ufficio Stampa
WELL COM

px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?