01.11.2014 | Prodotti Tipici Inserisci una news

Gorgonzola D.O.P. Eccellente, ma col vino giusto

Invia un commento

Ce lo facciamo un aperitivo serio?

In questi ultimi anni è di moda recarsi al bar o in enoteca per un aperitivo sia nelle ore centrali della giornata che, meglio, alla sera. Locali pubblici attrezzatissimi dove si può trovare, a disposizione dei clienti, ogni genere di salatini, mini tartine, crostini e altre sfiziose delizie.

Purtroppo non mi è capitato spesso di vedere il tagliere dei formaggi. Non che io sia un gran frequentatore di bar, anzi non amo molto l'aperitivo in se, ma se capita, con amici, un calice di bianco o di rosso non me lo lascio sfuggire. Pensate che la ristorazione oggi non è portata a proporre il carrello di formati, la nostra cultura vede il consumi di formaggi solo a casa e mai nei luoghi pubblici. Che errore!

Che fantastica occasione sarebbe abbinare il formaggio all'aperitivo, naturalmente accompagnato da un calice di vino, non altre brodaglie. Se poi il formaggio è un Signore, allora viene anche il desiderio di accompagnarlo con un Re dei vini. Per carità dovrebbe sempre essere così, mai bere un vinaccio, per fortuna oggi ce ne sono pochi. Pensate allora di recarvi in bar, enoteca o altro pubblico locale e trovarvi un bel taglierino di formaggi invitanti e magari fra essi uno spicchio di Gorgonzola D.O.P. magari piccante. Mio Dio! Se così fosse resterei alquanto stupito, meravigliato, e penserei, isolandomi dai rumori, <>.

Ma il dubbio non è dubbio ma certezza, anche se l'ora non è forse la migliore mi accontenterei di un goccio di passito o di uve tarde e un solo pezzetto di formaggio, non più di 20 grammi per godere immensamente. Perché i locali pubblici non hanno sale da meditazione.


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?