07.05.2022 | Vino e dintorni Inserisci una news

Eurovinum - A Bertinoro, la Cantina Giovanna Madonia

Invia un commento

Nel 2019 la rete internazionale Borghi d'Europa presentava a Milano nella sede del Parlamento Europeo, il progetto di 10 Percorsi Internazionali. Fra questi Eurovinum,il Paesaggio della Vite e del vino, itinerario finalizzato alla scoperta dei contenuti storici e culturali che si 'nascondono' dietro la produzione del vino.

 

 

Nel dicembre dello stesso anno il Consorzio Vini di Romagna organizzava a Milano un Banco di Degustazione presso The Westin Palace Hotel (Vini ad arte on the road Albana e Sangiovese Un racconto di Romagna).

I giornalisti e i comunicatori di Borghi d'Europa erano intervenuti per degustare e conoscere le aziende, al fine di approfondire il capitolo del Sangiovese.

Oggi quel viaggio del gusto viene ripreso, con le note di informazione tracciate dai giornalisti, note di informazione che costituiscono la base per l'inserimento delle aziende nel Percorso Internazionale Eurovinum.

Siamo nel cuore della Romagna : l'azienda di Giovanna Madonia si estende per circa 14 ettari

proprio sulle pendici della splendida collina di Montemaggio, a Bertinoro.

" Qui – ci racconta Giovanna-,a partire dal 1992, dopo un attento studio clonale,ad un'altezza tra 200 e 350 metri s.l.m. Abbiamo piantato i nostri vigneti, tutti ad alta intensità d'impianto, circa 7000

piante per ettaro,bassa resa per ceppo,con l'ideale esposizione a sud-ovest. E qui i nostri vigneti hanno trovato una terra ed un clima invidiabile,intervallati come sono da ulivi e da macchie di bosco,i cui profumi si fondono con quelli che giungono dal mare.E la dolcenzza del paesaggio si riversa tutto nella dolcezza dell'uva,"

Il Sangiovese viene declinato in tre versioni : Tenentino (Forlì Sangiovese IGT), Fermavento (Sangiovese di Romagna DOC Superiore) e Ombroso ( Sangiovese di Romagna DOC Superiore Riserva).

Tutti questi vini verranno degustati nelle tappe che il Percorso Internazionale Eurovinum realizzerà.

Nel corso del 2022 e del 2023.

Un gruppo di giornalisti italiani e non, racconterà con linguaggio multimediale l'esperienza dell'incontro con i vini di Giovanna Madonia.

La Storia

Poco dopo la fine della guerra mio nonno Pietro acquistò una vasta proprietà a Bertinoro che comprendeva, come ogni podere di questo nostro territorio così vocato, tre ettari di vigneto coltivati a sangiovese e albana. Il terreno era ottimo e l'uva eccellente ma ogni tanto alcune piante si seccavano e lui, in quel piccolo spazio che si creava, da buon siciliano nostalgico della sua terra d'origine, felice piantava subito un ulivo. Il suo sogno era avere un grande uliveto.

Ma ho spezzato il suo sogno, irrimediabilmente. Nel 1992 ho ripiantato tutte le vigne, le ho anche estese con la testardaggine che ha aiutato a superare tante complicazioni: volevo assolutamente produrre grandi vini. E la difficoltà più grande è stata inquadrare, nei geometrici filari delle piccole viti ad alberello che andavo piantando, tutti quegli ulivi sparpagliati. Le file risultavano a volte più larghe a volte più strette, qualcuna perfino interrotta, ma li ho mantenuti tutti per decenni.

Adesso l'azienda comprende circa 14 ettari di vigneto che continuo a coltivare con rigore e passione affiancata dalle mie quattro figlie, soprattutto da Miranda, con la quale produco tante bottiglie di sangiovese e di albana e ... poco poco olio.

Giovanna Madonia


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?