08.06.2014 | Vino e dintorni Inserisci una news

Un lambrusco con i fiocchi

Invia un commento

Diciamo pure che anche i lambruschi negli ultimi anni sono migliorati parecchio, rispetto a quelli che si bevevano molti anni addietro, quando le produzioni/ha erano troppo elevate ed ovunque si piantava lambrusco, con sesti di impianto enormi e larghissime spalliere, come ancora si vede spesso transitando in provincia di Modena e Reggio !

Devo anche confessare che la tipologia non è mai stata tra le mie preferite, ma non per preclusione o voglia di " snobbare " qualcuno, non è nella mia formazione tecnica e mentale : ogni vino merita rispetto e va sempre considerato, ad una sola condizione : che sia buono da bere !

Quando il lambrusco, cosi' come il prosecco ed altre tipologie di spumanti anche MC, hanno acidità elevate , diventando squilibrati da un punto di vista degustativo non rientrano nelle mie corde, ma questo vale anche per le tipologie rosse anche blasonate ( leggasi barolo, brunello ecc. ) nel caso dovessero presentare dei tannini verdi ed astringenti, troppo alcol ecc., in una sola parola " NON EQUILIBRATI " non raccolgono i miei consensi ( ma anche di molti altri colleghi ) specialmente nelle competizioni internazionali alle quali sono chiamato di sovente !

Fatta questa lunga premessa per arrivare a dire che finalmente ho trovato un lambrusco che mi è piaciuto molto, perchè equilibrato, con una beva scorrevole, in poche parole un ottimo lambrusco.

Vi stò scrivendo di :

Azienda Agricola Balugani Roberto

Via Bedine 97 Castelvetro (MO)

Tel. 059-791546

[email protected]

http://www.lambruscobalugani.com

 

La storia

( tratto dal sito aziendale )

L'azienda agricola Roberto Balugani sorge sul versante soleggiato delle prime colline che si incontrano giungendo a Levizzano Rangone da Castelvetro, lungo la via Sinistra Guerro. Questo incantevole podere fu scelto nel 1910 da Venerio Boni, che fece edificare nel podere di Casa Paoli il cascinale che costituisce oggi il centro della nostra azienda. In seguito, nel 1920, il nipote Cavalier Mario Balugani intraprese l'arte di creare vino Lambrusco, con profondo amore, partendo dalla vigna per arrivare alla bottiglia.

Oggi visitando la nostra azienda potrete godere del panorama mozzafiato sul crinale, dal quale in bella simmetria si dipartono i filari di vite estesi su cinque ettari di proprietà.

Vino Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Doc " Ribello "- gr. 11

Scheda tecnica

Il nostro Lambrusco Grasparossa di Castelvetro è un vino ottenuto dalla lenta fermentazione naturale in bottiglia, proprio come si usava una volta, e da successiva sboccatura per eliminare il sedimento. È un vino d'annata, quindi risulta fresco e leggero, piacevole da sorseggiare durante i pasti.

Zona di Produzione: Castelvetro di Modena -

Vigneti: vitigno lambrusco Grasparossa

Vendemmia: manuale -

Vinificazione: metodo classico con macerazione come da disciplinare D.O.C. Imbottigliamento: a primavera con fermentazione naturale in bottiglia -

Sboccatura: operazione che viene effettuata per eliminare il sedimento

dovuto alla lenta fermentazione in bottiglia -

Caratteristiche organolettiche: colore rubino intenso e vivace con riflessi

violacei. Il profumo è netto, fruttato, anche fine. Il sapore è quasi secco,

particolarmente fresco. Conserva gli aromi della buccia. Beverino. -

Abbinamenti gastronomici: vino a tutto pasto, ottimo con i piatti tipici della cucina emiliana, quali gnocco fritto, crescentine, zampone,

tortellini. Servire a 10°C – 12°C – Grado alcolico: 11% vol

Note di degustazione di Roberto Gatti

Alcuni aspetti che non passano inosservati sono la contenuta acidità e frizzantatura, la piacevolezza di beva ed il buon frutto maturo al punto giusto :

Rosso rubino con sfumature violacee, spuma evanescente ;

profumi di piccoli frutti rossi maturi ;

in bocca è giustamente frizzante, acidità in sottofondo ed in equilibrio, sentori di frutta di piccola pezzatura che ricorda la mora selvatica d'agosto, note di viola; un sorso invita al successivo, bella beva di grande soddisfazione.

Un vino che non vuole stupire, che rispecchia bene la tipologia e si pone ai vertici della categoria.

Veramente ottimo, ma presenta una sola pecca : se ne beve troppo e molto volentieri, la bottiglia terminerà in un batter d'occhio.

Personalmente l'ho abbinato a del salmone ed alici ai ferri ed è stato un piacere, ma un vino del genere è versatile e bene si abbina a primi piatti con sughi di carne, di pesci grassi,salumi e formaggi di media stagionatura.

Da tenere in cantina, specialmente nella stagione calda alle porte, da servire a 10/12 gr.

Da considerare Ottimo !!

Con i migliori complimenti

Roberto Gatti

P.S. ) Segnalo anche lo spumante metodo classico Brut Rosè " Liberi Pensieri ",

questa la scheda di degustazione :

colore rosato, con note ramate o buccia di cipolla ;

naso fragrante, fresco e fruttato, perlage minuto con sottilissime bollicine che salgono a zig-zag, spuma evanescente ;

naso intenso ed elegante con note di ribes ma anche di rosa ;

in bocca è giustamente frizzante, acidità ben contenuta, è cremoso ed invitante, un sorso invita al successivo e lascia la bocca ben pulita.

Una bella ed impeccabile realizzazione dal punto di vista enologico, ottenuta grazie ad una materia prima di ottima qualità, per questo spumante MC da considerare Ottimo !!

 

( Fonte http://www.winetaste.it/un-lambrusco-con-i-fiocchi/ )


Tag: winetaste, modena, lambrusco, roberto gatti, balugani


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?