10.06.2009 | Vino e dintorni Inserisci una news

Una Albana secca di Romagna con i fiocchi...!!

Invia un commento

Quando si parla di certe tipologie di vino, non sempre ai consumatori ed agli addetti ai lavori brillano gli occhi, ma poi come sempre ci sono le eccezioni, eccome se ci sono.

E’ poi anche vero che nessuno di noi potrà mai avere degustato tutte le albane o le ribolle ecc., ma se siamo fortunati ci possiamo imbattere, di tanto in tanto,  in qualcosa di insolito, di veramente piacevole e di alta qualità.

Come sono arrivato a questa azienda è presto detto : durante una mia partecipazione ad una manifestazione aperta al pubblico, in quel di Faenza denominata Enologica, alcuni anni fa, mi sono avvicinato al banco di questi produttori per me sconosciuti e le sorprese non sono mancate.

E’ mia abitudine e scelta professionale, provare tra le altre anche le aziende mai sentite nominare prima, solo cosi’ posso portare alla Vs attenzione nuove realtà e nuovi prodotti, convinto come sono che, provando piacere in primis per tali “ scoperte “, poi il piacere possa essere anche vostro e condiviso.

Vi stò scrivendo, cari amici lettori di :

 

Azienda Agricola Tarroni

Via S. Ilario, 1322

CASTEL BOLOGNESE (RA)

Telefono : 0546.50066/Fax : 0546.50622

Cellulare : 335.8058844

Sito internet : http://www.tarronivignetievini.com

Email : [email protected]

 

Un po’ di storia

( liberamente tratto dal sito aziendale )

L' azienda agricola Tarroni è nata all' incirca nel 1935

 

La cantina , a conduzione familiare, si trova a Castel Bolognese in località Casalecchio ed è circondata da tre ettari di vigneti. La maggior parte dei vigneti però, circa 20 ettari tutti di proprietà, è situata a Campiano, alle porte di Riolo Terme, una splendida zona collinare altamente vocata alla viticoltura.

 

Essi sono coltivati secondo i più moderni criteri d' allevamento. Tutto nasce da una potatura a guyot: un sistema che permette una maggiore qualità delle uve favorendo una produzione limitata con eventuale diradatura e una accurata selezione delle uve. Tutte le uve vengono rigorosamente raccolte a mano. Negli ultimi anni avvalendoci della consulenza  dei tecnici migliori, vinifichiamo soltanto le nostre uve garantendo un ottimale risultato qualitativo. La cantina ha una capacità di circa 3200 hl con vasche termocondizionate e autoclavi per la produzione di vini frizzanti e spumanti. E' dotata inoltre di una linea di imbottigliamento per confezionare tutte le nostre bottiglie.  Tutto questo ci consente di vinificare al meglio ottenendo vini caratteristici della zona: Albana, Sangiovese, Trebbiano, Cagnina ed inoltre Pignoletto, Pinot Bianco, Malvasia, Cabernet, Sauvignon e Merlot.  Le tenacia, la dedizione e la passione ci hanno permesso di produrre vini di personalità e di qualità esaltando la tipicità della nostra splendida Romagna.

 

 DEGUSTAZIONE

Tutti i prodotti sono collocati su buoni livelli, ma il vino che mi ha stupito sopra gli altri è stato senza ombra di dubbio l’ Albana di Romagna Docg 2005 .

 

SCHEDA TECNICA

Sesto Senso - Albana di Romagna docg

Uve:Albana 100%

Alcol svolto: 13,00

Zona di produzione: colline di Riolo Terme podere Dadino

Esposizione: Sud a 150/200 s.l.m.

Sistema di allevamento: guyot

 

Tecnica di vinificazione: le uve raccolte a mano, vengono diraspate e raffreddate poi pressate e il mosto fermentanto con lieviti selezionati a temperatura controllata. 

 

 

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE DI WINETASTE

 

 AZ. TARRONI-  Castel Bolognese-

 

Vino : Albana di Romagna Docg- secco- anno 2005 gr. 13 “ Sesto Senso “

 

Giallo paglierino in bella tonalità tendente al dorato; al naso profumi di buona intensità che ci riportano alla frutta matura ( albicocca, melone ecc. ) , ma anche note agrumate molto piacevoli; è in bocca che si esprime al meglio: entra morbido ed invitante, nel centro bocca si apre con tutto il suo calore, e nel finale di bocca è estremamente fresco, dove ritornano piacevoli ed intense le note agrumate e citriche. Una bella espressione dell’ Albana di Romagna in purezza, come non avevamo mai degustato prima nella versione secca.

Anche dopo alcuni giorni dall’apertura la bottiglia mantiene inalterate le proprie qualità organolettiche.

Lunga la Pai finale che ci fa salivare piacevolmente a lungo.

Consiglio di lasciare ossigenare minimo 10/15 min. dall’apertura.

Complimenti a questi bravi viticoltori per questo vino da classificare molto buono/ottimo, in base alla legenda di cui sotto.

Roberto Gatti

10-06-2009

 

 

0-60 

scadente o difettoso

61-70

passabile o corretto

71-75

medio e senza pretese

76-80

piacevole o franco

81-85

buono

86-90

molto buono/ ottimo

91-95

eccellente

96-100

Top Wine

 



Tag: vino, degustazione, winetaste, gatti, albana, docg, romagna, tarroni, castelbolognese


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?