17.02.2012 | Eventi Inserisci una news

Il Sangiovese si propone ai piu’ promettenti mercati esteri

Invia un commento

Il 19 e 20 febbraio 2012 a Faenza ci sarà la presentazione ufficiale del Romagna DOC Sangiovese Riserva

Dal cuore dell'Italia ai più promettenti mercati esteri: il Sangiovese conquista il mondo.

Per farsi conoscere ancor più nel panorama internazionale questo vino "made in Emilia Romagna" ha scelto una vetrina eccezionale: l'evento Vini ad Arte, in programma il 19 e 20 febbraio 2012, al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza.

La manifestazione sarà l'occasione per assaggiare i migliori Sangiovese, conoscere personalmente 35 produttori e dare il benvenuto alla nuova DOC Romagna degustando in anteprima le Riserve 2009 in una splendida cornice capace di unire vino ed arte.

Buyers e stampa internazionale non mancheranno a questo appuntamento. Sono tanti i giornalisti che arriveranno a Faenza per questa due giorni all'insegna del buon vino da paesi come Cina, Russia, Canada, Svezia, Olanda e Slovenia.

Lo scopo dell'evento non è solo quello di presentarsi a un consumatore sempre più esigente (l'evento è aperto al pubblico domenica 19 febbraio, dalle ore 14 alle 19) ma anche far capire ad esperti e operatori del settore che questo vino ha oggi tutte le carte in regola per essere considerato un grande cru.

Nel corso della manifestazione si svolgerà inoltre l'11° Master del Sangiovese organizzato da AIS Romagna e Consorzio Vini di Romagna. Il concorso, riservato a sommelier professionisti e a sommelier degustatori abilitati A.I.S., avrà luogo nella giornata di lunedì 20 febbraio, presso il Museo Internazionale della Ceramica di Faenza e decreterà, senza possibilità di appello, il massimo esperto del vitigno Sangiovese.

Numerose le prove cui gli aspiranti "Master" dovranno sottoporsi: questionari scritti, degustazioni, abbinamenti cibo-vino sono solo alcuni degli aspetti che verranno valutati dalla giuria tecnica, presieduta dal Presidente Nazionale AIS. Saranno solo quattro i finalisti che, al termine della giornata, si sfideranno davanti al grande pubblico per decretare chi sarà il "Master del Sangiovese 2012".

L'investitura ufficiale del titolo di "Master del Sangiovese 2012" avrà luogo durante la cena riservata di lunedì 20 febbraio, che vedrà anche la premiazione del Primo Concorso Grafico "Arte e Vino – Vino e Arte", bandito da Enoteca Regionale dell'Emilia Romagna, Consorzio Vini di Romagna e Convito di Romagna. Il concorso, riservato agli studenti del Liceo Artistico – Istituto Statale d'Arte per la Ceramica "G. Ballardini" di Faenza, durante la serata di gala premierà i tre migliori bozzetti di opere in ceramica inerenti il Vino e il rapporto con l'arte. Il bozzetto dell'opera prima classificata, oltre a ricevere un premio in denaro, diverrà l'immagine ufficiale dell'edizione 2013 di Vini ad Arte. Le tre opere premiate verranno realizzate, dagli stessi studenti, entro la fine dell'anno scolastico.

 

L'Enoteca Regionale Emilia Romagna, fondata nel 1970, è un'Associazione che si dedica alla promozione e alla valorizzazione del patrimonio vinicolo della regione attraverso la partecipazione a fiere, la realizzazione di eventi in Italia e all'estero, la comunicazione e le attività di vendita ed educazione al vino svolte nella sede di Dozza. L'Enoteca coinvolge oltre 250 realtà imprenditoriali tra produttori di vino e di Aceto Balsamico Tradizionale, consorzi, cantine sociali, enti pubblici e associazioni di sommelier ed è riconosciuta dalla Regione Emilia Romagna quale ente di promozione ufficiale dei prodotti enologici del territorio.

Il Consorzio Vini di Romagna, nato nel 1962 per indirizzare, regolamentare e qualificare la produzione del vino in Romagna, riunisce produttori di uva, cantine e aziende vinicole e opera per tutelare la qualità dei vini, per garantire la gestione dell'offerta e per promuovere il prodotto e il territorio. Il 2012 – anno del suo 50° di fondazione – consentirà al Consorzio Vini di Romagna di fare il passo decisivo verso l'"erga omnes": nuovi strumenti e progetti potranno mettere ali alla notorietà della Romagna e alla reputazione dei suoi vini, il cui livello qualitativo le consente oggi di presentarsi a testa alta tra i territori più vocati del Belpaese.

Il Convito di Romagna è un consorzio volontario che riunisce otto produttori di eccellenza che hanno fatto del Sangiovese la propria bandiera, dimostrando con la loro tenacia e passione la qualità di questo vino. In un momento in cui le aree blasonate segnano il passo, la Romagna si afferma con il Sangiovese del futuro, tutto da scoprire, dotato di alta qualità e di un prezzo equilibrato. Sono socie del Convito di Romagna le cantine Tre Monti, Stefano Ferrucci, Fattoria Zerbina, Poderi Morini, Calonga, Drei Donà – Tenuta La Palazza, San Patrignano e San Valentino.

 

Luciano Pavesio


Tag: sangiovese, romagna, enoteca, emilia, Dozza, Convitto


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?