18.04.2002 | Vino e dintorni

Fisar (Pisa), il giorno degli attestati

PISA. Si è tenuta, presso il ristorante l'Ippodromo nella tenuta di San Rossore, gestito da Susanna Scarpellini, il convivio degli attestati del primo corso aspiranti sommelier della Fisar di Pisa.

Ha fatto gli onori di casa il delegato di Pisa e litorale nonché coordinatore regionale Fisar, Flavio Romboli, coadiuvato dal consiglio tutto. Era presente il rappresentante del centro tecnico naziomnale Fisar, Marzio Berrugi.
Anche a nome del presidente nazionale ha rivolto il plauso alla delegazione di Pisa-litorale per l'attività svolta e a tutti i 55 partecipanti per l'impegno posto nell'avvicinarsi al mondo del vino.
Quindi è iniziato il convivio preparato dal bravo Gabriele Acquas e dalla sua brigata di cucina che davvero ha presentato dei gradevoli piatti, logicamente ben abbinati a vini della nostra provincia. Impeccabile il servizio svolto sotto l'attento sguardo del «magnifico» Valerio (provessionalmente ineccepibile oltre che dal gentile e garbato modo di presentarsi) come pure del servizio tavola del sommeliers: Nadia Lezzi (capo servizio), Patrizia Donati, Umberto Chericoni, Lorenzo Mariotti, Giovanni di Bonaventura e Lorenzo Bottai.
In tavola carrellata di antipasti, poi ravioli al pomodoro, pepolino e pecorino del Parco e tacconi alla cacciatora, quindi gran pezzo di «mucco pisano» agli aromi del parco con erbette di campo e patate al ramerino Si concludeva con pecorino e miele e le pasticceria assortita.
I vini abbinati erano ben sposati (come si dice in gergo) e dopo un buon bianco pisano di San Torpé della casa vinicola dei Conti Gualandi 2001 dei poderi Il Cerro di Orciatico - Lajatico seguito da due rossi molto interessanti della casa Castellani di Pontedera e cioè il Chianti delle Colline pisane Docg 1999 (podere la Cinquantina di Crespina) e dal Genius Loci (Sangiovese di Toscana Igt 1999, tenuta Il Burchino di Terricciola) e si è concluso con un indovinato ed ottimo Vin Santo di Bianco Pisano di San Torpé delle cantine delle Colline Pisane di Crespina.
Al levar delle mense, dopo parole di elogio e di programmazione futura del delegato, Flavio Romboli, sono stati consegnati i diplomi ai partecipanti il primo corso e dopo la consegna un brindisi beneaugurante ha concluso l'interessante serata.
Ecco i nomi degli aspiranti sommeliers: Aldo Pontrandolfo, Alessandro Bellucci, Alessandro De Ruggero, Alessandro Moretto, Alessandro Polegato, Andrea Somigli, Antonio Panettella, Cecilia Nesti, Chiara Cini, Clara Santoro, Daniela Greppi, Fabrizio Marcacci, Francesca Bucolo, Francesca Casati, Francesca Verdi, Francesco Paletti, Francesco Profeti, G. Paolo Porcu, Giancarlo Vable, Gianluigi Occhipinti, Giorgio Ghelli, Giovanni Caruso, Giovanni Martelli, Irene Sbrana, Luca Panaro, Luca Ricci, Luca Sodi, Luigi Mancini, Luciano Bardini, Marco Dini, Marzia Peri, Maurizio Marinari, Michele Papucci, Monica Manetti, Monica Ruffini, Neemia Di Fucia, Nicola Cerrai, Nicoletta Spadi, Oreste Cordaro, Paolo Rossi, Pietro Conti, Renzo Cheli, Riccardo Biscari, Riccardo Ciuffi, Roberto Menichetti, Roberto Micheli, Rosalia Crapa, Sabrina Bernini, Sabrina Biondi, Sandro Sgalippa, Simone Cantoni, Simone Guidi, Stefania Di Sacco, Valerio Badalassi, Vittoria Carnicelli.

FONTE: IL TIRRENO

px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?