23.11.2005 | Cultura e Tradizioni

Giovani e Territorio

Sull'alternanza “scuola-lavoro” per gli studenti degli istituti alberghieri italiani, sul settore del turismo e sulle difficoltà che condizionano le scelte lavorative dei giovani che, pur essendo attratti dalle professioni del settore turistico-alberghiero, sono spesso costretti a cambiare mestiere o a dover emigrare per poter ottenere giusti riconoscimenti lavorativi, su questi temi si è incentrato il convegno, svoltosi all’Hotel Europa di Chianciano Terme.

Convegno che ha caratterizzato la due giorni di iniziative della 22ª edizione del Convegno-Concorso organizzato dal centro studi Chianciano - Paestum “G.Sanchini”, diretto dal prof. Mario Giorgio Lombardi. L’incontro, moderato dal direttore della rivista Fuoricasa, Alberto Paolo Schieppati, ha visto la partecipazione di numerosi operatori del settore alberghiero e, tra gli altri, dei dirigenti scolastici Antonio Pietrantonio e Mario Cirillo, rispettivamente degli Ipssar (Istituti Professionali di Stato per I Servizi Alberghieri e della Ristorazione) di Benevento e Pagani, in provincia di Salerno, di Gerardo Maggiordomo, presidente dell’istituto “Espresso italiano certificato”, di Diego Maggio, consigliere delegato del Consorzio per la Tutela del Vino Marsala, di Enrico Clores, fiduciario Aibes Toscana, del presidente dell’Associazione Regionale Giornalisti Agricoli, Agroalimentari, Ambiente e Territorio, Francesco Landolfo, dei direttori delle riviste, "Il Foglio italiano", Ilio Masprone, "Sapori d’Italia", Giampiero Rorato, "Events&Stars", Alfonso Migliaccio, "Politica Meridionalista", Nicola Squitieri, "Pizza press", Antonio Primiceri e Maria Teresa Bandera, "Italia Turismo", Luigi Torelli, "Obiettivo", Lidia Merola, e dei quotidiani "Roma", con Giuseppe De Girolamo, "Libero" e "Cronache di Napoli", con Brunella Cimadomo.

Chianciano incontra Paestum
Gli scambi sono occasioni di confronto per condividere la propria esperienza con altri. Ed è sull’incontro ed il confronto che si fonda il successo delle iniziative realizzate dal prof. Mario Giorgio Lombardi con il centro studi Chianciano Paestum “G. Sanchini”. Confronti tra territori, culture, tipicità e professionalità rivolti a promuovere il nostro paese. Al centro i giovani con i loro desideri, la voglia di emergere e di concretizzare le proprie aspettative. La forza: la ricchezza e diversità della nostra penisola che con le sue bellezze storiche, artistiche e paesaggistiche si attesta tra i luoghi più belli del mondo.

Il grande consenso che gli incontri realizzati dal centro studi Chianciano Paestum “G. Sanchini”, attraverso iniziative che trovano di anno in anno sempre più consensi, grazie al coinvolgimento di un gran numero di attori, rappresentano la conferma di un rinnovato impegno nella valorizzazione delle grandi potenzialità turistiche del nostro paese. A caratterizzare la due giorni di Chianciano la grande professionalità degli allievi degli IPSSAR toscani e campani che hanno deliziato, cucinando con maestria e servendo impeccabilmente, i convenuti con piatti a base di prodotti tipici e tradizionali.

In particolare, la Campania è stata protagonista del pranzo realizzato presso il ristorante Europa di Chianciano Terme con prodotti enogastronomici offerti dai ristoratori dell’associazione “Paestum in tavola”. In degustazione piatti della tradizione cilentana in cui la tenerissima carne di bufala si sposava meravigliosamente con altri prodotti mediterranei, innaffiati dall’ottimo Aglianico (DOC) del Cilento dell’Azienda Agricola Marino di Agropoli. La Toscana con le sue produzioni agroalimentari è stata, invece, la primattrice della cena di gala offerta dai Ristoratori Etruria Centrale al ristorante “La Lanterna” a Sarteano (provincia di Siena).

Il pittoresco borgo di Sarteano ha fatto da sfondo alla gara che ha visto protagonisti giornalisti e studenti nella preparazione di pizze e bruschette. Le giornaliste Lidia Merola e Brunella Cimadomo (che sapendo di prender parte alla gara hanno chiesto ed ottenuto il prezioso insegnamento su alcune tecniche del prodotto da Umberto Fornito, attuale campione mondiale di pizza napoletana STG, titolare dell’”Antica pizzeria frattese” di Frattamaggiore in provincia di Napoli) hanno conquistato un primo posto ex aequo nella competizione con gli altri giornalisti preparando due perfette margherite. Fra gli alunni, che nel contempo hanno concorso preparando bruschette con prodotti offerti dallo sponsor “Menù”, il primo posto con premio “Paterno” è stato conquistato da Vincenzo Esposito dell’Ipssar di Grosseto.

Le altre gare che hanno caratterizzato l’evento di Chianciano hanno visto vincitori per il premio Giovanni Sanchini “piatto freddo all’italiana e vino nel bicchiere” il ristorante “Il belvedere” di Monte S.Savino, per il premio giovani albergatori il ristorante “Il contadino” di Cetona; i premi Paderno e Montana sono stati assegnati all”’Hosteria di Franco Coppola” a S.Egido Montalbino e al ristorante “L’Angolo” di Acquaviva di Montepulciano; premiati anche l’Associazione Paestum a tavola, l’alunno Antonio Loiacono dell’Ipssar di Sciacca, Giuseppe Russo del ristorante La Torre Orsini del Valico di Chiunsi, ed il giornalista Ilio Masprone de “Il Foglio” con i premi del vino Nobile di Montepulciano. Ma non finisce qui. Gli alunni degli Ipssar toscani e campani saranno ospiti, come ha dichiarato, entusiasta del successo dell’incontro di Chianciano, il prof. Lombardi, del Mec Paestum hotel, situato nella storica cittadina salernitana famosi per i meravigliosi templi e per le sue tipicità agroalimentari, per un confronto nord/sud che, come a Chianciano, nei giorni 28, 29 e 30 novembre, promuoverà territorio, cultura e gastronomia.

di Lidia Merola

px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?