13.12.2017 | Eventi Inserisci una news

Vite in Libertà: tra agricoltura e utopia, tra cultura, bisogni e diritto alla felicità

Invia un commento

Dal 15 al 17 dicembre a Bergamo nell'Ex Carcere di Sant'Agata Maite

Il Circolo Maite presenta l'iniziativa Vite in libertà – Tra agricoltura e utopia, tra cultura, bisogni e diritto alla felicità, una fiera di produttori di vini e cibi genuini organizzata con il patrocinio del Comune di Bergamo.

Dal 15 al 17 dicembre presso l'Ex Carcere di Sant'Agata di Città Alta sarà possibile godere di un momento di convivialità libero e inclusivo, dove comprare e degustare i prodotti degli espositori presenti e divertirsi in compagnia.

 

L'iniziativa raccoglie piccoli produttori che puntano sulla qualità e sul rispetto per l'ambiente e per il territorio, con una distribuzione diretta e partecipata al di fuori della grande distribuzione. È un'occasione, inoltre, per presentare progetti sociali importanti, come quelli che nascono all'interno delle carceri o dei territori palestinesi occupati.

 

Non solo stand di vignaioli e agroalimentari ma visite guidate, aperitivi di presentazione di prodotti e progetti, concerti e appuntamenti teatrali. Il tutto costruito intorno a un filo conduttore comune, quello della vite (la pianta) e delle vite (delle persone), che incontra il tema della convivialità, intesa come momento libero e condiviso di consumo dei prodotti della vite e del recupero del territorio come approccio alla coltivazione, rispettoso e partecipato, sganciato dalle logiche della grande distribuzione. La vita delle persone recluse come contrapposizione tra libertà e prigioni, la libertà di re-inventarsi e darsi nuove possibilità all'interno del carcere, e di re-inventare il modo di vivere gli spazi. Trovano spazio infatti durante l'iniziativa alcuni progetti di formazione che hanno luogo nelle carceri e che sono finalizzati a offrire nuovi strumenti, anche lavorativi, per affrontare la realtà dopo la detenzione, ottime opportunità sviluppate nelle case circondariali, anche se purtroppo con una diffusione e visibilità ancora scarse.

 

Venerdì 15 si inaugura alle 18 con l'aperitivo Liberi di Gusto, presentazione dei prodotti da forno realizzati nella casa circondariale di Bergamo grazie al progetto Dolci Sogni Liberi della Cooperativa Calimero in collaborazione l'Associazione Carcere e Territorio e del vino Valelapena prodotto con le uve del vigneto curato dai detenuti della Casa Circondariale Giuseppe Montalto di Alba e vinificato ed imbottigliato dagli studenti dell'Istituto Enologico Umberto I di Cuneo.

L'aperitivo è un'occasione per degustare i prodotti realizzati all'interno delle carceri e per conoscere più da vicino i progetti.

 

Sabato 16 prendono il via gli stand dei produttori, dalle 10 alle 22 nei locali dell'Ex Carcere di Sant'Agata, per accedere agli spazi è richiesto un contributo di 5 euro con in omaggio il calice ufficiale dell'iniziativa per degustare i vini in vendita.

Alle 19 è previsto l'Aperitivo Sotto Assedio, con la presentazione del progetto di rilancio della Cantina Cremisan, che comprende i vigneti di Beit Jemal e vuole contribuire al miglioramento delle condizioni di vita della popolazione araba che vive nei territori palestinesi attraversati dal muro di separazione israeliano.

Il progetto, ideato e realizzato da VIS – Volontariato Internazionale per lo Sviluppo ONLUS, viene presentato durante l'aperitivo e accompagnato con la degustazione guidata del vino prodotto. Alla serata partecipa Iyas Ashkar, ristoratore palestinese aderente al progetto e i rappresentanti della ONLUS VIS.

 

Durante la giornata di sabato sarà presente Radio Popolare, media partner dell'evento, che trasmetterà in diretta dall'iniziativa.

Sabato sera si balla, alle 22, con il concerto di cumbia elettronica dei Cacao Mental, il gruppo nato nel 2014 dall'incontro tra il cantante peruviano Kit Ramos e il poliproduttore e strumentista milanese Stefano Iacone. L'ingresso è gratuito e riservato ai soci Arci.

 

Domenica 17 dalle 10 alle 20 proseguono gli stand dei produttori, mentre alle 18 si tiene l'aperitivo Vino in Garage, una degustazione guidata dei vini del bergamasco Andrea Sala, produttore di vino da garage, e dei prodotti pancettati dell'Agriturismo La Viranda di San Marzano Oliveto (AT).

Introducono l'aperitivo gli organizzatori de La Terra Trema di Milano con la presentazione del loro progetto editoriale L'Almanacco de La Terra Trema.

 

Alle ore 20.30 nel Circolo Maite, l'iniziativa si conclude con l'appuntamento di Stand up Comedy che vede sul palco il bravissimo Luca Ravenna, per una serata tutta da ridere.

Sabato e domenica alle ore 10 e alle ore 15 sono in programma le visite guidate all'Ex Carcere di Sant'Agata, gestite dalle guide dell'Associazione Guide Città di Bergamo, ritrovo in piazzale Mascheroni, costo 7 euro a persona.

 

I produttori


Aurora Azienda Agrobiologica – Offida (AP)

Caffè Malatesta – Galbiate (LC)

Cattaneo Pierangelo Azienda Vitivinicola – Zandobbio (BG)

Eraldo Revelli Azienda Agricola– Farigliano (CN)

Granja Farm – Chiomonte (TO)

Il Gabbiano Cooperativa Sociale - Sondrio

Il Giardino dei Semplici - Dossena (BG)

La Viranda Azienda Agricola – San Marzano Oliveto (AT)

Le Bignele – Valgatara (VR)

Le Driadi Azienda Agricola – Palazzago (BG)

Piccolo Bacco dei Quaroni Azienda Agricola – Montù Beccaria (PV)

Q500 Azienda Agricola Colle Trotta – Penne (PE)

Sàgona Azienda Agricola– Loro Ciuffenna (AR)

Sant'Agnese Azienda Agricola – Piombino (LI)

 

Silvana Albanese

Luciano Pavesio


Tag: bergamo, vite, Carcere, VIS, Maite


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?