09.09.2020 | Vino e dintorni Inserisci una news

RIPRENDONO LE DEGUSTAZIONI PER BORGHI D’EUROPA: LE TAPPE A CORMONS E A MILANO

Invia un commento

Continuano i progetti d’informazione di Borghi d’Europa con nuove degustazioni di livello Milano, 8 Settembre 2020- La Redazione della Testata giornalistica Borghi d’Europa ha ricominciato a fine agosto a partecipare attivamente a delle degustazioni mirate, volte a valorizzare territori con un patrimonio enogastromico e storico-culturale d’eccellenza.

Il primo momento di degustazione, con tanto di interviste in diretta ai produttori, si è svolto in un luogo di culto per tutti i winelovers: l'Enoteca Regionale di Cormòns, nel cuore vinicolo pulsante del Collio, nata nel 1990 dall'idea comune di una trentina di produttori di unire le forze per far conoscere le prestigiose etichette prodotte. Qui, dopo l'intervento iniziale del Presidente dell'Enoteca Michele Blazic sono stati raccontati e degustati i vini di diverse cantine: per Prepotto Grillo Jole, Colli di Poianis, Valerio Marinig e Spolert, per il Collio i vini di Korsic e Roncus, per le Terre del Piave quelli di Terre di Grassaga.

Altre 2 degustazioni si terranno a Milano il 15 e il 18 Settembre c.m. e andranno a far parte del progetto d'informazione di Borghi d'Europa "Milano Vetrina del Gusto".

Il 15 Settembre, presso l'Hotel Nh Collection, si svolgerà la tappa milanese del roadshow organizzato dal Consorzio Tutela Vini Altoadige, dove in 2 masterclass condotte dal giovane e già insignito sommelier Eros Teboni si potranno assaggiare 10 vini di grande qualità.

Invece, il 18 Settembre sarà la volta di "Armonie senza Tempo", presso la location del Superstudio Più in via Tortona a Milano, evento enologico dedicato al grande Bianco Lugana, organizzato dal Consorzio di Tutela Lugana Doc, con tanto di masterclass condotta dalla brillante e preparata enologa e comunicatrice del vino Sissi Baratella e di successivo banco d'assaggio.

Questi momenti di degustazione sono sicuramente positivi, visto che Borghi d'Europa segue diverse tipologie di progetti d'informazione, ed è pure di buon auspicio per la filiera agroalimentare, sempre minata dall'incertezza e dallo spauracchio della pandemia Covid-19, che ha già messo in ginocchio diverse attività nel primo scorcio di questo 2020.


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?