20.06.2008 | Eventi

Oltrevini volta pagina

Sino al 2007 c'era Oltrevini, la manifestazione che proponeva ogni anno, a settembre, i vini dell'Oltrepò in assaggio presso la Fiera di Via Truffi a Casteggio (PV). Oltrevini, dal 2008, del passato conserva il nome e il legame con il territorio e i suoi vini.

Tutto il resto cambia. Giunta alla sua 38esima edizione, Oltrevini si svolgerà infatti non più a settembre ma dal 27 al 30 giugno prossimi e lascerà i padiglioni della Fiera di Via Truffi per accogliere i visitatori presso la Certosa Cantù, complesso settecentesco di notevole pregio artistico e architettonico.


L'evento

Sarà infatti la Certosa Cantù di Casteggio, cittadella del vino dell'Oltrepò nell'ultimo finesettimana di giugno, ad accogliere i visitatori sabato 28 giugno e domenica 29 giugno dalle ore 10.00 alle ore 24.00 e lunedì 30 giugno dalle ore 10.00 alle ore 17.30. In assaggio e degustazione, i vini proposti da più di 40 Aziende dell'Oltrepò Pavese, presenti nell'Auditorium della Certosa in postazioni identiche per allestimenti, volutamente lineari e finalizzati a valorizzare i vini, "senza distrazioni".

Ed è proprio questa la "filosofia" che accompagna Oltrevini 2008: "vino senza distrazioni". Gli espositori saranno esclusivamente Aziende vitivinicole, invitate a partecipare in base alla selezione del Caveau d'Oltrepo, progetto di individuazione della migliore enologia del territorio avviato nel 2005 dal Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese e che attualmente conta i vini di 60 Aziende, per un totale di quasi 200 etichette.

Ogni Azienda partecipante a Oltrevini 2008 proporrà ai visitatori i propri vini di punta, i più significativi sotto il profilo qualitativo. Per accedere alla manifestazione è necessario acquistare presso il Punto Accoglienza il calice e la taschina portacalice personalizzati Oltrevini (Euro 7,00).

Ai visitatori saranno consegnati il catalogo della manifestazione e il programma dell'evento e delle degustazioni previste, tutte con prenotazione obbligatoria sino a mezz'ora prima del loro inizio (www.oltrevini.it). Il pubblico troverà presso il Punto Accoglienza anche informazioni sulle attività delle delegazioni pavesi di Ais, Onav e Fisar, nonché informazioni territoriali e istituzionali. Ad accogliere i visitatori sarà un team qualificato di hostess e stewart, preparato alla manifestazione durante un corso di formazione appositamente realizzato nelle settimane precedenti l'evento.

Per favorire l'accesso alla Certosa Cantù (via Circonvallazione Cantù), sarà attivato un servizio di bus navetta che collegherà la sede della manifestazione all'Area Fieristica di Via Truffi, al Piazzale della Stazione Ferroviaria e a Piazza Martiri della Libertà. L'inaugurazione si svolgerà venerdì 27 giugno alle ore 22.30 con invito riservato a Istituzioni, giornalisti, tecnici, operatori e Aziende.

In occasione di Oltrevini 2008 saranno allestite presso la Certosa Cantù le mostre fotografiche "Per nascita o per scelta. Genti d'Oltrepò" di Silvia Morara e "Arzadù" di Alessandro Tosatto.


Paolo Massobrio e Marco Gatti per Oltrevini

Due nomi di particolare autorevolezza nel settore enogastronomico accompagneranno vari momenti di Oltrevini 2008: Paolo Massobrio e Marco Gatti. La partecipazione di Marco Gatti, giornalista, esperto di vitivinicoltura e vicepresidente nazionale del Club di Papillon, è prevista nella serata inaugurale della manifestazione (venerdì 27 giugno, ore 22.30, evento esclusivamente su invito) e nella degustazione di Bonarda dell'Oltrepò in programma lunedì 30 giugno alle ore 11.00.

Paolo Massobrio, giornalista e critico enogastronomico, presidente nazionale di Club di Papillon, animerà il convegno "Identità e ruolo dei Comuni in epoca di globalizzazione", in programma domenica 29 giugno alle ore 18.00. Nell'occasione Paolo Massobrio presenterà in anteprima il suo libro "De.Co. la carta d'identità del Sindaco - Vademecum per le denominazioni comunali", con contributi di Paola Gula e Fabio Molinari.

Sempre Massobrio, con Carlo Alberto Panont, Direttore del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, condurrà alle ore 19.30 di domenica 29 giugno una degustazione di Pinot nero dell'Oltrepò anche a confronto con Pinot nero di altri territori italiani e stranieri. La degustazione è riservata a giornalisti, operatori, tecnici e Aziende (prenotazioni: www.oltrevini.it e telefonicamente 0383 82476).

Alla degustazione seguirà la cena a base di Pinot nero dell'Oltrepò (Metodo Classico e Pinot nero in rosso) presso la Cantina degli Archi della Certosa (prenotazione obbligatoria, numero posti limitato, Euro 30.00 vini compresi).

Lunedì 30 giugno, Massobrio, Gatti e Panont concluderanno il ciclo delle degustazioni con l'incontro dedicato al Bonarda e indirizzato soprattutto ai ristoratori, ai giornalisti e alle Aziende (prenotazioni: www.oltrevini.it e telefonicamente 0383 82476).


Vino protagonista

Sono otto le degustazioni guidate da tecnici del settore programmate in Oltrevini 2008, che evidenzieranno le tipologie più note del territorio, sottolineando il ruolo dell'Oltrepò Metodo Classico a base Pinot nero a un anno dall'ottenimento delle Docg (agosto 2007), del Pinot nero in rosso, di cui l'Oltrepò è il maggiore produttore italiano (2000 ettari sul totale nazionale di 4000 ettari), dei vitigni autoctoni, del Barbera, del Riesling, del Bonarda (17 milioni di bottiglie all'anno) e dei vini dolci.

Oltre alle degustazioni guidate da Ais, Onav e Fisar, le Aziende potranno proporre degustazioni di presentazione dei propri vini, secondo il calendario riportato con periodici aggiornamenti sul sito www.oltrevini.it ed esposto al Punto Accoglienza della manifestazione. Durante la manifestazione sarà inoltre possibile visitare la sede del Caveau d'Oltrepo.


Le degustazioni in programma:

Sabato 28 giugno 2008

Ore 18.00
Oltrepò Metodo Classico Degustazione a cura di AIS - Delegazione di Pavia Numero posti: 25 Prenotazione obbligatoria, on line entro il 27 giugno o sul posto, sino a mezz'ora prima dell'inizio.

Ore 19.00
I vitigni autoctoni dell'Oltrepò Degustazione a cura di ONAV - Delegazione di Pavia Numero posti: 25 Prenotazione obbligatoria, on line entro il 27 giugno o sul posto, sino a mezz'ora prima dell'inizio.

Ore 21.00
Barbera dell'Oltrepò Degustazione a cura di AIS - Delegazione di Pavia Numero posti: 25 Prenotazione obbligatoria, on line entro il 27 giugno o sul posto, sino a mezz'ora prima dell'inizio.


Domenica 29 giugno 2008

Ore 15.00
"Dolce Oltrepò: vini dolci e prodotti da forno (torte, ciambelle, biscotti) dell'Oltrepò Pavese" Degustazione e abbinamenti a cura di FISAR - Delegazione di Pavia Numero posti: 25 Prenotazione obbligatoria, on line entro il 28 giugno o sul posto, sino a mezz'ora prima dell'inizio.

Ore 16.00
Oltrepò Pinot nero Degustazione condotta da Francesco Beghi, referente del Caveau d'Oltrepo Numero posti: 25 Prenotazione obbligatoria, on line entro il 28 giugno o sul posto, sino a mezz'ora prima dell'inizio.

Ore 19.30
I Pinot nero dell'Oltrepò, anche a confronto con Pinot nero di altre zone Degustazione condotta da Paolo Massobrio e Carlo Alberto Panont, Direttore del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese Numero posti: 25 Prenotazione obbligatoria, on line entro il 28 giugno o sul posto, sino a mezz'ora prima dell'inizio Degustazione riservata a operatori del settore e ristoratori, Aziende, tecnici e giornalisti

Ore 21.00
"Ritratto Pavese: Riesling dell'Oltrepò e salumi d'Oca di Mortara" Degustazione e abbinamenti a cura di FISAR - Delegazione di Pavia Numero posti: 25 Prenotazione obbligatoria, on line entro il 28 giugno o sul posto, sino a mezz'ora prima dell'inizio. Lunedì


Lunedì 30 giugno 2008

Ore 11.00
Bonarda dell'Oltrepò Degustazione e dibattito condotti da Paolo Massobrio, Marco Gatti e Carlo Alberto Panont.
Numero posti: 25 Prenotazione obbligatoria, on line entro il 29 giugno o sul posto, sino a mezz'ora prima dell'inizio.

Degustazione riservata a operatori del settore e ristoratori, Aziende, tecnici e giornalisti Il Convegno e il libro - Invito ai Sindaci Avrà inizio alle ore 18.00 di domenica 29 giugno nella Cantina degli Archi della Certosa Cantù il Convegno "Identità e ruolo dei Comuni in epoca di globalizzazione" durante il quale sarà presentato in anteprima nazionale il libro "De.Co. la carta d'identità del Sindaco - Vademecum per le denominazioni comunali" di Paolo Massobrio, con contributi di Paola Gula e Fabio Molinari.

All'incontro parteciperanno Paolo Massobrio, Michele Manfra, Sindaco di Casteggio, Luigi Paroni, Sindaco di Broni, Maurizio Visponetti, Assessore alle Attività Produttive del Comune di Stradella, Silvio Drago, Sindaco di Mombaruzzo, Chiara Onida, dell'Azienda Agricola "Il Boscasso" di Ruino, e Fabio Molinari, coautore del libro, oltre ad autorità istituzionali.

Ai Sindaci, chiamati in prima persona a presenziare al Convegno, Paolo Massobrio ha indirizzato una lettera - invito, disponibile in versione integrale anche sul sito www.oltrevini.it. "Si è fatta molta confusione intorno alla De.Co.: un po' ad arte un po' per ingenuità e presunzione - scrive Paolo Massobrio - .

Per questo ho deciso dopo cinque anni di lavoro, prima sostenendo l'idea che portò avanti Luigi Veronelli, poi cercando il consenso delle istituzioni per dire un parola chiara, di scrivere un manuale utile per le amministrazioni che vogliono cogliere l'opportunità di questo strumento di marketing territoriale. Il libro si intitola "De.Co., la carta d'identità del Sindaco, vademecum per le denominazioni comunali" e vuole fare chiarezza sugli errori compiuti in passato e sulla legittimità di un Comune a deliberare quella che è una semplice nota storica legata all'identità di una Comunità.

La De.Co. si sviluppa solo come un censimento, non è un marchio, non è una tutela, non garantisce nulla all'esterno come invece possono e tentano di fare le denominazioni riconosciute anche in sede europea.

Le De.Co. sono un atto del Sindaco e della sua amministrazione che in un dato momento storico ritiene importante affermare il valore identitario di alcuni beni materiali che appartengono al paese. E' un atto politico al quale, per dare maggiore importanza, occorre poi affiancare altri percorsi (marchio collettivo geografico) che coinvolgano principalmente i privati. La De.Co. ha però il vantaggio di avviare un processo di marketing territoriale e di sensibilizzare l'autocoscienza di una comunità sulle opportunità della propria storia.

Nel libro troveremo tanti esempi di questa opportunità colta in vari Comuni d'Italia, e nel convegno di Casteggio del 29 giugno, cercheremo di evocare questa necessità di chiarezza". Le presenze istituzionali e i patrocini, l'impegno del Comune di Casteggio, la sinergia di "Oltrepò, l'accento sul territorio" Oltrevini 2008 sarà organizzata dal Comune di Casteggio con il patrocinio e il contributo di Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Regione Lombardia, Camera di Commercio di Pavia, Provincia di Pavia, Fondazione Bussolera - Branca, Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, Equal Casteggio e Intesa Sanpaolo, oltre alla collaborazione di numerosi sponsor territoriali. L'ideazione della nuova formula della manifestazione e l'attuazione dei suoi aspetti organizzativi sono di Casteggio Servizi SrL.

"Con questa nuova formula - indica il Sindaco di Casteggio, Michele Manfra - abbiamo voluto innanzitutto rispondere alle esigenze delle Aziende, che da tempo chiedevano un'impostazione nuova, in periodo non vendemmiale come invece accadeva in passato, e che ponesse al centro dell'attenzione esclusivamente il vino. Sul piano organizzativo si è proceduto alla definizione di allestimenti e supporti mirati, all'acquisto di calici adeguati a degustazioni tecniche, a servizi di appoggio alle Aziende durante la manifestazione. Si tratta di una 38esima edizione, ma, in realtà, Oltrevini da quest'anno cambia completamente.

Siamo consapevoli che cambiamenti così radicali richiedono un tempo medio per consolidarsi e ottimizzarsi: è un inizio, possibile grazie all'adesione di tante Aziende dell'Oltrepò che hanno dimostrato la loro condivisione della nuova formula".

La manifestazione rientra in "Oltrepò, l'accento sul territorio", progetto di valorizzazione delle iniziative promozionali ideate per il sistema vitivinicolo dell'Oltrepò Pavese e attuato da Camera di Commercio di Pavia, Provincia di Pavia, Comune di Broni, Comune di Casteggio, Comune di Stradella, Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese e Casteggio Servizi SrL.


Sarah Scaparone
Ufficio Stampa
334/3269338

Club Papillon

Via Roberto Ardigò, 13/b 15100 Alessandria
Tel. +39 0131 261670 (int. 215)
Fax +39 0131 261678
www.clubpapillon.it
[email protected]

px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?