13.01.2011 | Vino e dintorni Inserisci una news

Altare Cav. Giacomo

Invia un commento

Un piccolo capolavoro in etichetta.

Altare Cav. Giacomo

Sul finire del 1800 a Murazzano, caratteristico centro agricolo dell'Alta Langa, il giovane Giacomo Altare inizia l'intrapresa del commercio dei prodotti agricoli. Nel 1920 suo figlio Giuseppe (Pinotu), acquisisce la licenza per il commercio del vino. Fin dopo la seconda guerra mondiale, il vino non rappresenta il prodotto trainante dell'azienda che continua a commercializzare tutti i prodotti dell'agricoltura locale.
Verso gli anni '60, il figlio di Giuseppe, che secondo la migliore tradizione famigliare prende nuovamente il nome del nonno "Giacomo", inizia a specializzarsi nella selezione e commercializzazione del vino in bottiglia. Sono questi gli anni del "boom economico" ed anche l'azienda Altare si sviluppa e si specializza sempre di più.
Questa tradizione continua ininterrottamente fino ai nostri giorni con i figli di Giacomo: Marco l'attuale titolare ed il fratello minore Roberto che rappresentano quindi la quarta generazione consecutiva che si dedica alla selezione ed al commercio dei rinomati vini delle Langhe e più in generale del Piemonte. L'azienda ancor'oggi continua a mantenere il suo esclusivo carattere famigliare e l'attività si indirizza decisamente verso la produzione e commercializzazione di vini locali D.O.C. e D.O.C.G.

E anche qui ritroviamo il gusto di abbinare a degli ottimi vini la cura dell'etichetta che in questo caso sono create dalla acquerellista e pittrice Carla Ghisolfi .

ALTARE CAV. GIACOMO

Via Erpessina, 2
MURAZZANO (CN)

Email: [email protected]

 

Borghi Andrea

Associazione Italiana Collezionisti Etichette Vino


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?