25.11.2014 | Eventi Inserisci una news

Grande successo di pubblico per il 48° Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier

Invia un commento

2.000 ingressi a Palazzo Carignano, 160 produttori piemontesi, 3 degustazioni guidate sold out, 200 partecipanti al Convegno sulle MeGA e 300 spettatori per il Gran Gala di Palazzo Reale: ecco i numeri del 48° Congresso Nazionale AIS di Torino

Il Congresso si è aperto sabato 22 novembre nella splendida cornice del Teatro Carignano con l'Assemblea Nazionale dei soci AIS che quest'anno è stata inaugurata dal presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino. A questo importante appuntamento associativo è seguito il convegno, organizzato dal Consorzio Barolo, Barbaresco, Alba, Langhe e Dogliani, dedicato alle Menzioni Geografiche Aggiuntive, che ha contato più di duecento partecipanti tra autorità, produttori, stampa e associati.

 

Nei pomeriggi di sabato e domenica i produttori vinicoli sono stati i veri protagonisti del Congresso e hanno animato le sale storiche di Palazzo Carignano proponendo in degustazione al pubblico i grandi vini piemontesi: Barolo, Barbaresco, Roero, Alto Piemonte e Nizza.

 

Sabato sera è andato in scena a Palazzo Reale il Gran Gala organizzato in collaborazione con Masters of Magic. Sei artisti internazionali si sono alternati sul palco, allestito per l'occasione nel Salone degli Svizzeri, e per un'ora e mezza hanno incantato il pubblico con numeri ispirati alla magia del vino. Dopo lo spettacolo, la serata è proseguita con un'esclusiva visita in notturna a Palazzo Reale e con la degustazione di una selezione di champagne: Paul Bara, Alexandre Bonnet, Bouquin Dupont, Corbon, Pierre Gimonnet, Lamiable, Vesselle, Vilmart.

 

Il Congresso si è chiuso, nel pomeriggio di domenica, con la premiazione di Ottavio Venditto che si è aggiudicato il 10° Master del Nebbiolo, concorso che ha come scopo quello di contribuire a valorizzare la figura professione del Sommelier e incrementare la conoscenza e la divulgazione del vitigno Nebbiolo.

 

Corollario a questi eventi, si sono svolte a Palazzo Barolo tre degustazioni guidate d'eccezione, con vecchie annate diBarolo e Barbaresco, Bordeaux e Borgogna.

 

"Siamo decisamente soddisfatti del risultato raggiunto" - racconta il presidente di AIS Piemonte Fabio Gallo"Volevamo organizzare un congresso unico nel suo genere e ci siamo riusciti. Per due giorni i palazzi storici di Torino hanno celebrato il vino piemontese, regalando un'atmosfera magica ai numerosi appassionati che hanno potuto degustare più di 500 etichette di Barolo, Barbaresco, Roero, Alto Piemonte e Nizza e partecipare a interessanti momenti di approfondimento".


Luciano Pavesio


Tag: sommelier, nebbiolo, Ais, master, Palazzo, Carignano, Reale, Congresso


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?