17.11.2011 | Vino e dintorni Inserisci una news

Il Lambrusco di Puglia

Invia un commento

Da molti anni attraverso l’Italia vitivinicola in lungo ed in largo, degustando vini dalle più svariate caratteristiche organolettiche e di ogni tipologia, ma potete immaginare la mia sorpresa quando, parlando con un giovane produttore salentino (Antongiulio Greco, 30 anni), ho saputo che aveva in azienda oltre un ettaro di vigneto impiantato a "Lambrusco".

Considerata la mia innata curiosità, dovevo assaggiarlo.

Sicuramente non immaginavo un lambrusco classico modenese e/o reggiano, in quanto i terreni ed il clima di Puglia non sono certamente quelli della bassa modenese o reggiana.

 

ROMALDO GRECO- Viticoltore dal 1973-

Via Santa Maria, 14- Secli' ( Le )

Tel/fax : 083/6554895- Cell. 3920436276

Internet : www.romaldogreco.it

Email : [email protected]

 

Storia dell'azienda

Greco Romaldo, nato a Seclì (Lecce), classe 1949, è viticoltore fin dal 1973. È stato socio conferitore della cantina 'Campi Latini' di Seclì e successivamente della cantina 'Vecchia Torre' di Leverano. Dal 2009 questa giovane azienda salentina ha iniziato a vinificare creando delle bottiglie a marchio proprio. La seconda generazione sta muovendo i primi passi, riscuotendo apprezzamenti sia sul mercato italiano, sia all'estero (Svizzera, Belgio, Brasile e Cina).

La riconversione dei vigneti è datata 2005: dalla conduzione ad alberello si passa al cordone speronato con sesto d'impianto a 2,2 m x 1 m.

L'Azienda Agricola conta 7 ha impiantati nel 2005 e 0,77 ha nel 2010.

In agro di Seclì (Lecce) - contrada Valentini:

33 are di Syrah (piante n° 1350);

33 are di Cabernet (piante n° 1460);

33 are di Primitivo (piante n° 1530);

2 ha di Negroamaro (piante n° 8380);

1 ha di Primitivo (piante n° 5100);

0,77 ha di Chardonnay (piante n° 3500).

In agro di Galatone (Lecce) - contrada Morrone:

1,7 ha di Syrah (piante n° 7200);

1,30 ha di Lambrusco (piante n° 6018).

Ulteriori informazioni su territorio, clima e vigneti:

Altitudine Seclì e Galatone s.l.m.: 76 metri.

Natura del terreno: medio impasto, tendenzialmente argilloso.

Densità di piantagione: da 4000 a 4500 piante/ha.

Andamento climatico: tipicamente mediterraneo con estati secche e inverni umidi. Il mese più piovoso è novembre. La temperatura media annua oscilla tra i 13 e i 20 gradi centigradi. Nel mese di agosto, il più caldo, si registra una temperatura media compresa tra i 25 e i 30 gradi centigradi.

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE DI ROBERTO GATTI


Lambrusco 2010 Monovarietale - gr.14 -

Devo ammettere che mi sono avvicinato a questo "Lambrusco di Puglia" con una certa curiosità e molto interesse, essendo la prima volta nella mia lunga militanza enologica che degustavo un vino di questa tipologia impiantato al Sud.

Questo è quello che ho trovato nel bicchiere:

"Rosso cupo impenetrabile, di grande concentrazione. Al naso note di frutta macerata e concentrata, una spremuta di uva matura con note di mora selvatica. Concentrato e denso in bocca, dove ritorna la frutta matura. Caldo e intenso con una lunga persistenza finale. Un lambrusco della generosa terra di Puglia, unico e inimitabile, da provare assolutamente, da classificare buono/molto buono."

Roberto Gatti

17/11/2011


Tag: winetaste, gatti, Puglia, rosato, lambrusco, negroamaro, romaldo greco


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?