16.09.2009 | Vino e dintorni Inserisci una news

Il cognome del produttore è Fino....ma il suo Primitivo di Manduria è Fine

Invia un commento

ECCO L’ ES DI GIANFRANCO FINO

Finalmente mi sono deciso, ed ho trovato la serata e la cena giusta : arrosticini, portati direttamente dall’ Abruzzo , insieme a salcicce di pecora cotti alla brace, e pecorino semi stagionato sempre proveniente da quella magnifica ( e sfortunata ndr ) terra che è l’ Abruzzo con le sue genti.

Ho cosi’ prelevato dalla mia cantina una delle due bottiglie di Es del produttore di Manduria :

 

 

 

GIANFRANCO FINO-VITICOLTORE

Via Fior di Salvia, 8 - 74100 Lama TA

Tel. 0997773970 - Fax 0997773970

Sito : http://www.gianfrancofino.it/

E-mail: [email protected]

 

Conservavo queste due bottiglie da circa un anno, perché sono sempre piu’ del parere che, un ulteriore anno di affinamento in bottiglia, sia estremamente positivo per ogni tipo di vino.

 

Un po di storia aziendale

Siamo una piccola azienda, -dice Gianfranco Fino- produciamo il nostro primitivo Es, solo con vigne vecchie di oltre cinquanta anni allevate ad alberello pugliese in agro di Manduria. Gli alberelli sono piccoli capolavori della nostra tradizione ormai quasi completamente scomparsi perché oggettivamente poco produttivi, ma che insieme ai nostri ulivi secolari hanno da sempre caratterizzato il meraviglioso panorama della nostra terra. L’Es, secondo Freud, è la passione sfrenata, la stessa che noi mettiamo nel nostro lavoro”. 

 

 

Scheda tecnica

ES PRIMITIVO DI MANDURIA DOC 2006 (GIANFRANCO FINO)

Le uve di primitivo vengono raccolte leggermente appassite. Quindi, dopo la vinificazione, sostano 12 mesi di maturazione in barrique. Es è un vino maestoso, rubino intenso, che rilascia profumi di marasca sotto spirito e carruba. Continua con sfumature di cacao, caffè e nocciola. Al palato i tannini morbidi circondano la potenza di un’alcolicità ben presente, ma non opprimente. Lunga persistenza al palato.

Tipo Rosso importante 

Nome ES 

Vino PRIMITIVO DI MANDURIA DOC 2006 

Produttore/Cantina GIANFRANCO FINO 

Nazione Italia 

Prezzo (euro) 19,8 

Bottiglie 3.000 

Uve Primitivo 

Alcol (%) 16,5 

Durata (anni) 8 

Temperatura di servizio (°C) 18 

Abbinamento Tortelli al brasato, agnello alle erbe aromatiche, filetto di manzo al tartufo

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE DI WINETASTE

 

Colore tra il porpora ed il rubino scuro , riflessi violacei; necessita in considerazione dell’alto gr. alcolico, di buona ed opportuna decantazione almeno 1/2 ora prima della degustazione, in modo da attenuare l’attacco dei vapori dell’alcol; entra nel bicchiere con una bella consistenza, denso e compatto; al naso esprime una miriade di sensazioni e riconoscimenti, tra i piu’ evidenti :

ciliegia sotto spirito, confettura, cioccolato, carruba; lasciato pochi minuti nel bicchiere ed in rotazione emergono note di macchia mediterranea di grande piacevolezza : rosmarino, eucalipto, menta ecc.; il legno è sempre in sottofondo e la grande materia prima lo ha integrato a meraviglia, regalandogli solo sensazioni mentolate di grande finezza ed eleganza;

eccolo ora entrare nella nostra cavità orale, caldo di buon corpo, tannini levigati, grande “ souplesse “; molto invitante la beva, seppure molto  calda, ( dal momento che ho stappato all’ultimo momento e non ho abbassato la temperatura ), un sorso tira l’altro. Ridegustato a distanza di giorni, è risultato integro e migliore di prima, in quanto i vapori dell’alcol se ne erano andati…!

Un vino “ artigianale “ prodotto in pochi esemplari e beati coloro che riusciranno ad accaparrarsene alcune bottiglie. Come da sempre sostengo : molto meglio sarebbe bere poco ma bere molto bene, a questi livelli.

Un vino che mi sento di posizionare tra l’ottimo e l’eccellente, in base alla legenda di cui sotto. Solamente vigneti ad alberello di 50 e piu’ anni possono produrre uve di questo genere : concentrate e complesse, in grado di donarci tutto quanto di meglio la natura può offrire all’uomo.

All’uomo saggio poi resta unicamente il compito di non “ stravolgere “ tutto ciò…ma di conservarlo al meglio e portarlo direttamente in bottiglia : Gianfranco Fino c’è riuscito molto bene : complimenti.

Alla nostra salute, cari amici lettori, con il magnifico Primitivo di Manduria 2006 ES di Gianfranco Fino, un artigiano del vino posizionatosi di diritto ai vertici regionali e nazionali della nostra vitivinicoltura.

 

Roberto Gatti

16-09-2009

 

0-60 

scadente o difettoso

61-70

passabile o corretto

71-75

medio e senza pretese

76-80

piacevole o franco

81-85

buono

86-90

molto buono/ ottimo

91-95

eccellente

96-100

Top Wine

 

P.S. ) Consiglio una visione ai seguenti video : http://www.gianfrancofino.it/video.html

 

 

( 790 )

 

 

 


Tag: Puglia, alberello, Primitivo di manduria, fino, es


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?