02.08.2013 | Vino e dintorni Inserisci una news

IL CONSORZIO PRODUTTORI VINI A MANDURIA. IL VINO: CANALE DIVULGATIVO DELLA CULTURA DEL TERRITORIO.

Invia un commento

Non ‘solo’ una bottiglia di vino: la progettualità della Cooperativa Consorzio Produttori Vini di Manduria, mette in relazione funzionale differenti filiere produttive: quella culturale, quella del turismo e sviluppo del territorio, quella enologica.

Una progettualità che si inscrive a pieno titolo nel trend contemporaneo della economia creativa, approccio individuato dalle maggiori istituzioni internazionali come chiave di sviluppo integrato, partecipato e sostenibile. Nel 1932 nasce a Manduria il Consorzio Produttori Vini e Mosti Rossi Superiori da taglio, tra i primi esempi di cooperativa agricola del settore vitivinicolo, fortemente voluta da un gruppo di agricoltori che hanno voluto unire le loro esperienze frutto di secolari tradizioni. Oggi, molto è cambiato nel mondo vitivinicolo locale: ad una migliore commercializzazione sono seguiti una maggiore consapevolezza ed un affinamento di tecniche di coltivazione e trasformazione. I quattrocento soci del Consorzio Produttori Vini di Manduria con i loro novecento ettari di vigna, il CdA, lo staff dirigenziale, gli operai, tutti con il loro impegno ed entusiasmo sono chiamati Maestri in Primitivo, un appellativo che onora, e che induce ad impegnarsi sempre più per non tradire le attese di chi vede la Cantina come faro nell'intero panorama enoico locale. Tra gli aspetti rilevanti della sua lunga storia ci sono la stabilità dirigenziale -solo 5 Presidenti in 80 anni- e le attività intraprese nel tempo, orientate a valorizzare sia il vino prodotto che l'immagine di Manduria come territorio dalle grandi potenzialità. Nel 1988 fa scoccare la scintilla che porterà alla nascita del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria; é tra i fondatori di Puglia Best Wine oltre a promuovere innumerevoli iniziative economiche e culturali. Per molti anni la Cooperativa ha anche sostenuto concretamente la famosa Biblioteca cittadina.

Particolare attenzione è riposta alla collaborazione con le Università e gli Enti di Ricerca (CNR, CRSA, IAM) concretizzata nella conduzione di campi sperimentali per il recupero dei cloni ottimali, nella sperimentazione di tecniche innovative di vinificazione, nel continuo miglioramento della salubrità delle uve e della sicurezza alimentare.

L'attenzione verso la viticultura e un'enologia che ripercorre la tradizione esaltandola con una tecnologia sofisticata e moderna hanno permesso di produrre vini che hanno consentito al Primitivo di Manduria di essere testimonial del territorio in tutto il mondo. Le inimitabili qualità organolettiche sono espresse nelle sue molteplici declinazioni da MEMORIA, vino tipico invecchiato in acciaio; LIRICA, affinato con un leggero passaggio in botte grande che ne esalta le qualità; ELEGIA, nato da uve particolarmente selezionate, fatto invecchiare in barriques per più di un anno, interpreta un gusto moderno ed internazionale; MADRIGALE, Primitivo di Manduria dolce naturale -prima D.O.C.G. di Puglia- nato da grappoli appassiti sulla pianta da un caldo sole, accarezzati da venti marini, perfetto per fine pasto o per "meditazione". Ultimo nato è SONETTO un vino non filtrato, non chiarificato, rappresenta l'essenza del suo Terroir, frutto di un metodo tradizionale che mantiene vivo il fascino dei sapori autentici.

Il vino inteso non semplicemente come un 'bene' da consumare, un semplice sorso da degustare. Il Consorzio Produttori Vini è divenuto nel tempo anche un importante e poliedrico contenitore culturale, si promuovono ed ospitano Eventi di varia natura, quali mostre, concerti, presentazioni di libri e quanto possa contribuire ad arricchire socialmente e culturalmente il territorio. E' questo lo scenario nel quale il pubblico cerca valore esperienziale ed emozionale nell'atto della fruizione. Fiore all'occhiello del Consorzio Produttori Vini di Manduria è il Museo della civiltà del vino Primitivo, che punta alla diffusione della cultura del vino, valorizzando i saperi e le testimonianze storiche del territorio di coltivazione delle uve, le tecniche di produzione, le qualità intrinseche del prodotto ed il lavoro che si cela in una bottiglia di vino di qualità. Il Museo della civiltà del vino Primitivo stimola il turista a riappropriarsi delle sue più autentiche radici culturali. I racconti che vengono presentati durante la visita al Museo, allestito nelle antiche cisterne ipogee della ottocentesca Cantina, perpetuano il ricordo di antichi gesti, il concetto di tradizione, di cultura e di storia che vengono richiamate alla memoria anche da scene di vita quotidiana della civiltà contadina dei primi del '900, raccolte nelle immagini d'epoca di un suggestivo DVD, edito dalla Cooperativa dal titolo 'Tracce di civiltà nella terra del Primitivo di Manduria' .

ALCEO Salentino, periodico di cultura enoica e del territorio che dal 2003, oltrepassando i confini provinciali e regionali, diffonde il fermento culturale legato alla Cooperativa manduriana. Con oltre 25.000 copie, ALCEO è uno spaccato del territorio salentino visto da più ottiche, quella enoica sicuramente, ma anche proponendo la conoscenza di tutte le sfaccettature di cui è ricco il Grande Salento: radici culturali greco-romane, folklore, monumenti e architetture minori, musica e gastronomia, un impegno valorizzato anche dai numerosi premi e riconoscimenti.

La cura che la Cooperativa Consorzio Produttori Vini volge alla promozione del territorio attraverso, in primis, la produzione di vini di qualità, è espressa anche nella creazione di nuovi itinerari per gli enoturisti. Lo staff della Cantina, ubicata nella strategica posizione baricentrica tra le province di Taranto, Brindisi e Lecce, propone le molteplici offerte del territorio: mare cristallino, siti archeologici, folklore salentino e tanto ancora, concludendo il tour con la degustazione del Primitivo di Manduria D.O.P. di produzione, accompagnati dai piatti dell'autentica tradizione gastronomica contadina locale, per lasciare a chi è curioso qualcosa di più di un sapore: la memoria di un incontro.


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?