05.02.2009 | Vino e dintorni Inserisci una news

Una azienda vitivinicola emergente di Sardegna

Invia un commento

Con grande piacere, oggi vi scrivo di questa “ emergente “ di Sardegna

Una azienda vitivinicola emergente di Sardegna

 

Con grande piacere, oggi vi scrivo di questa “ emergente “ di Sardegna, una nuova realtà poco conosciuta, ma che per l’alta qualità dei suoi prodotti, si colloca con forza, ed oserei dire “ prepotentemente “ ( nel senso positivo del termine ) ai vertici della produzione isolana.

 

 

 

Azienda Agricola Antonella Ledà d’Ittiri Soc. Agr. Semplice

Loc. Arenosu 29 – 07041 Alghero Fertilia

Tel. +393292528891- +393204870017 Fax. +39079233304

www.margallo.it

email : Mail [email protected]

 

 

Un po’ di storia

( liberamente tratto dal sito aziendale )

A pochi chilometri dalla frenetica citta' di Alghero e dalle meravigliose spiagge di sabbia bianca, alle pendici del Monte Doglia, dalla cui cima si ammira la baia di Porto Conte e il promontorio di Capo Caccia, si trova l'Azienda Agricola Leda' d'Ittiri, 18 ettari di oliveto e vigneto, coltivati dalle proprietarie con particolare cura, quasi fossero il giardino della casa colonica in cui vivono.

 

Antonella e Annamaria, due donne al timone di un progetto aziendale ambizioso. Madre e figlia, appartenenti ad un'antica famiglia nobiliare sarda, unico stemma araldico nell'ambito del panorama vitivinicolo sardo, diventate imprenditrici appassionate, competenti, capaci non solo di curare i dettagli, ma anche di seguire in prima persona le fatiche delle coltivazione. Il risultato non ha tradito le aspettative.

 

Data la felice ubicazione dell'azienda, le proprietarie hanno affiancato all'attivita' prettamente agricola un progetto turistico e culturale, volto a promuovere la conoscenza del territorio e dei prodotti ad esso legati.

La produzione aziendale si base sulla coltura dell'olivo e della vite per l'ottenimento di prodotti di alta qualita'. L'azienda al momento produce tre vini, due rossi e un bianco, ma a breve sara' disponibile un altro rosso. Per quanto riguarda le olive, vengono prodotte sia olive da olio che olive da mensa, per cui oltre alla produzione di un ottimo olio extra vergine sara' possibile degustare in azienda le nostre olive da mensa, lavorate secondo le tradizioni locali in salamoia arricchita da alloro e finocchietto selvatico

 

 

Vino Margallò  Isola dei Nuraghi 2006- gr. 14

Margalló (si legge Malgagliò) è, nel linguaggio algherese, di origine catalana

SCHEDA TECNICA

Vitigni: Merlot 60%, Sangiovese 30%, Cabernet Franc 10%

Zona di produzione: Alghero – Sardegna

Clima: Clima mediterraneo, con inverni miti e estati molto calde.

Le piogge sono piuttosto scarse e concentrate nei mesi autunnali e

invernali. Frequenti le ventosità, soprattutto da Nord-ovest

Terreno: Calcareo, sabbioso e argilloso

Sistema di allevamento delle viti: Cordone speronato semplice

con 5.000 ceppi per ettaro

Resa uva per ettaro ql.: 80/90

Resa vino per ettaro hl.: 60/70

Vendemmia: Manuale con selezione dei grappoli, raccolta in

cassette

Colore: Rosso rubino carico

Profumo: Intenso e complesso – Floreale, fruttato, erbaceo,

lievemente speziato e con particolari note balsamiche di mentuccia.

I frutti sono rossi e maturi, emerge la ciliegia. Tra le spezie

predomina il sentore di pepe nero. Il tutto accompagnato da

delicate note erbacee tipiche dei vitigni in uvaggio.

Sapore: Caldo, pieno e vellutato al palato. Ottima la struttura e la

persistenza gusto-olfattiva.

Alcool Vol.: 14,2%

Temperatura di servizio: 18°-20°

Vinificazione e affinamento: Acciaio e vetro

Zuccheri residui: 1g/l

Acidità totale e volatile g/l: 4,2 / 0,33

SO2 totale e libera mg/l: 50/12

Estratto secco totale g/l: 29

Il Margalló si accompagna egregiamente a piatti saporiti in genere

e specificatamente a carni rosse, selvaggina e formaggi di

media-buona stagionatura. Si consiglia di stappare la bottiglia

un’ora prima della mescita per godere al meglio dell’ampio

bouquet.

 

 

DEGUSTAZIONE

Bella la veste e l’etichetta di questa bottiglia, di buon impatto visivo ed elegante :

il vino scende nel bicchiere di un bel rosso, tra il rubino ed il granato , al naso sentori di frutta matura, con in sottofondo leggere note speziate, dove si intercettano profumi puliti ed eleganti di more di rovo, tabacco e pepe; ma ciò che colpisce chi lo beve è la “ grande morbidezza e bevibilità “, caldo nel centro bocca, tannini setosi e morbidi, vellutato, ampio, ritornano le note percepite al naso . liquirizia, tabacco e mora, lunga la Pai finale.

Abbinato ad una “ salama da sugo “ ferrarese, rigorosamente accompagnata da purè di patate, ne è scaturito “ un matrimonio d’amore “.

Un vino da classificare ottimo/ eccellente

 

 

 

Vino Ginjol 2006 – gr. 14,5-

La palma nana, pianta spontanea della zona dove è ubicato il vigneto. Gínjol (si legge gingiul) è, nel linguaggio algherese, di origine catalana, il frutto della palma nana,

 

Vitigni: Merlot 95%, Cabernet Franc 5%

Zona di produzione: Alghero – Sardegna

Clima: Clima mediterraneo, con inverni miti e estati molto calde.

Le piogge sono piuttosto scarse e concentrate nei mesi autunnali e

invernali. Frequenti le ventosità, soprattutto da Nord-Ovest

Terreno: Calcareo, sabbioso e argilloso

Sistema di allevamento delle viti: Cordone speronato semplice

con 5.000 ceppi per ettaro

Resa uva per ettaro ql.: 70/80

Resa vino per ettaro hl.: 55/60

Vendemmia: Manuale con selezione dei grappoli, raccolta in

cassette

Colore: Rosso rubino carico

Profumo: Intenso e complesso – Floreale, fruttato, erbaceo,

speziato e con note balsamiche. Sentori di fiori e frutti rossi, con

predominio della rosa e dell’amarena, abbinati a delicata speziatura

e note erbacee tipiche dei vitigni in uvaggio, che delineano una

importante qualità olfattiva.

Sapore: Caldo, pieno e vellutato al palato. Ottima la struttura e la

persistenza gusto-olfattiva.

Alcool Vol.: 14,5%

Temperatura di servizio: 18°- 20°

Vinificazione e affinamento: Acciaio e vetro

Zuccheri residui: 1g/l

Acidità totale e volatile g/l: 4,5 / 0,32

SO2 totale e libera mg/l: 50/15

Estratto secco totale g/l: 31,5

Il Gínjol si accompagna egregiamente a piatti saporiti in genere e

specificatamente a carni rosse, selvaggina e formaggi di

media-buona stagionatura. Si consiglia di stappare la bottiglia

un’ora prima della mescita per godere al meglio dell’ampio

bouquet.

 

DEGUSTAZIONE

 

Gínjol 2006 IGT Isola dei Nuraghi Rosso

Sempre bella ed elegante la veste di questa bottiglia ; rosso rubino in media tonalità, al naso emergono le note del “ merlot “, un bel frutto ben maturo, di buona intensità, frutta macerata , mirto, cioccolato, in bella sequenza, in bocca è equilibrato, i 14,5 gr. di alcol non disturbano, i tannini sono molto levigati, maturi ed integrati, ilsole e la luce di Sardegna si sentono eccome; giustamente caldo, buoni accenni speziati, un vino che mi piace definire “ dal pugno di ferro, in un guanto di velluto “.
Lunga la chiusura finale di bocca, dove emerge una piacevole nota di liquirizia, quanto mai gradevole.

Un vino da classificare ottimo.

 

 

 

Vi' Mari' (Vermentino di Sardegna DOC)   Numero bottiglie 6500

Vi' Mari' , in lingua catalana, significa "vino di mare".

 

Il Vi Mari' si accompagna con antipasti e piatti di mare. Ottimo con i frutti di mare e l'aragosta, piatto caratteristico della tradizione algherese. Si apprezza al meglio se non troppo freddo, quando sprigiona i profumi del mare che circonda le vigne da cui e' prodotto.

Vitigni Vermentino 100%

Zona di produzione Alghero - Sardegna

Clima Clima mediterraneo, con inverni miti e estati molto calde. Le piogge sono piuttosto scarse e concentrate nei mesi autunnali e invernali. Frequenti le ventosita', soprattutto da Nord-ovest

Terreno Calcareo, sabbioso e argilloso

Sistema di allevamento delle viti guyot - 5.000 ceppi per ettaro

Resa uva per ettaro ql. 70/80

Resa vino per ettaro hl. 55/60

Vendemmia Manuale con selezione dei grappoli, raccolta in cassette

Colore Paglierino tendente al verdolino, brillante

Profumo Delicatamente fruttato e floreale, con intense note minerali.

Sapore Secco, sapido e avvolgente. La struttura supporta l'elevato tenore alcolico. Al palato conferma le note fruttate con una buona persistenza gusto olfattiva.

Temperatura di servizio 11 - 12 gradi

Vinificazione e affinamento Acciaio e vetro

Alcool Vol 14%

Zuccheri residui 2,5g/l

Acidita' totale e volatile g/l 5,5 / 0,40

Estratto secco totale g/l 20,5

 

DEGUSTAZIONE

 Un altro grande prodotto di questa brava produttrice, che si presenta di colore giallo paglierino, in buona tonalità, limpido e brillante ; al naso è fruttato, ma anche floreale ed allora in sequenza si intercettano profumi intensi e puliti di : albicocca, pesca a pasta gialla, ma anche macchia mediterranea . rosmarino e salvia, spicca una buona mineralità e sapidità, si sente l’influsso del vicino mare ; in bocca è armonico, godibile, piacevolissimo di grande fattura. Anche dopo alcuni giorni mantiene inalterate tutte le sue peculiarità di grande vino bianco. Lunga la pai finale.

Da classificare molto buono/ ottimo.

 

I miei complimenti a questa produttrice che ancora non conoscevo, ma che di diritto si colloca tra le prime aziende in assoluto di tutta l ‘ Isola.

 Roberto Gatti

04-02-2009

0-60 

scadente o difettoso

61-70

passabile o corretto

71-75

medio e senza pretese

76-80

piacevole o franco

81-85

buono

86-90

molto buono/ ottimo

91-95

eccellente

96-100

Top Wine

 

 

 


Tag: Degustazioni, vino, winetaste, gatti, sardegna, margallo, vermentino, emergente


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?