11.03.2010 | Vino e dintorni Inserisci una news

I migliori vini di Sicilia, oggi sono a livello mondiale

Invia un commento

Eleganza, finezza e grande bevibilità : la scommessa di 10 anni fa è stata vinta !

SICILIA EN PRIMEUR 2010

 

Ho partecipato a tre precedenti edizioni, di questa bella manifestazione enologica denominata “ Sicilia En Primeur “, e l’ultima volta nel 2008 avevo intitolato il mio report siciliano :

“ Sicilia, un continente in un isola “

a significare la grande varietà di suoli, panorami, situazioni pedoclimatiche e quindi anche dei vini che qui si producono.

Per chi avesse la pazienza e la bontà di farsi una panoramica della situazione che trovai, circa due anni orsono, lo potrà leggere qui :

https://www.vinit.net/vini/Le_Mie_Degustazioni/La_Sicilia_vitivinicola__un_continente_in_un_isola_337.html

https://www.vinit.net/press/img_articoli/gatti/degustazioni_art_4737.pdf

mentre quello di tre anni fa sull’ Etna, qui :

https://www.vinit.net/press/img_articoli/gatti/sicilia07.pdf

 

 

La manifestazione di quest’anno ha visto alcuni momenti salienti:

 

a ) Gli otto tour aziendali, cosi’ suddivisi :

1)      Provincia di Trapani;

2)    Provincia di Palermo

3)    Terre Sicane

4)    Centro Sicilia

5)    Provincia di Agrigento e Caltanisetta Est

6)    Cerasuolo di Vittoria

7)    Provincia di Siracusa

8)    Etna

 

 

b) Le degustazioni possibili, cosi’ suddivise:

1)      Degustazione ai banchi dei produttori, con i vini in commercio;

2)    Degustazione con servizio sommelier dei vini in commercio;

3)    Vini En Primeur

 

 

c) Il Convegno/Dibattito della domenica mattina con la presenza di tutte le aziende partecipanti all’evento, che quest’anno erano :

 

 

 

BAGLIO DEL CRISTO DI CAMPOBELLO (AG)

 

BAGLIO DI PIANETTO (PA)

 

CANTINE BARBERA (AG)

 

BENANTI (CT)

 

C.S. VITICULTORI ASSOCIATI - Canicattì (AG)

 

CANTINE SETTESOLI (AG)

 

CARUSO e MININI (TP)

 

CASTELLUCCI MIANO (PA)

 

CENTOPASSI (PA)

 

COS Azienda Agricola (RG)

 

COTTANERA (CT)

 

CUSUMANO (PA)

 

D'ALESSANDRO Azienda Agricola (AG)

 

DONNAFUGATA (TP)

 

ETNA ROCCA D’API Azienda Vinicola (CT)

 

FAZIO Casa Vinicola in Erice (TP)

 

FEUDI DEL PISCIOTTO srl (CL)

 

FEUDO ARANCIO (AG)

 

FEUDO DI SANTA TRESA (RG)

 

FEUDO DISISA (PA)

 

FEUDO MACCARI (SR)

 

FEUDO MONTONI (AG)

 

FEUDO PRINCIPI DI BUTERA (CL)

 

FIRRIATO (TP)

 

GRACI di Alberto Aiello Graci (CT)

 

LANZARA Casa Vinicola (AG)

 

MARABINO (SR)

 

MASSERIA DEL FEUDO (CL)

 

PALARI (ME)

 

PLANETA (AG)

 

PUPILLO (SR)

 

RALLO (TP)

 

TASCA D'ALMERITA (PA)

 

TENUTA DI FESSINA (CT)

 

TENUTE RAPITALA' spa (PA)

 

TERRE DI GIURFO (CT)

 

VALLE DELL'ACATE (RG)

 

 

 

 

IL TOUR DELLE AZIENDE

 

Potendo e dovendo scegliere, ho scelto il tour n. 4 dal momento che molti degli altri tour li avevo già fatti negli anni scorsi. Dall’aeroporto di Punta Raisi, intitolato agli eroi nazionali I  Giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, ci siamo avviati verso l’azienda Regaleali del Conte Lucio Tasca d’ Almerita, in direzione Agrigento all’interno della Sicilia, dove la natura è ancora “ incontaminata “, con panorami e paesaggi stupendi, dove colline ricche e lussureggianti del verde degli ulivi, si presentavano ai nostri occhi, in uno scenario di rara bellezza. Dopo circa due ore di percorso, siamo arrivati in località Vallelunga Pratameno, luoghi dove nel lontano 1906 si svolse la 1° Edizione della Targa Florio ( leggi al link: http://www.targaflorio.info/01.HTM ).

In altri  articoli a parte elencherò quanto degustato durante i Tour aziendali e le specificità di ogni azienda visitata :

 

1 ) AZIENDA TASCA D’ALMERITA

 

2) AZIENDA FEUDO MONTONI

 

3) AZIENDA FEUDO GROTTAROSSA

 

4) CANTINA VITICOLTORI ASSOCIATI CANICATTI’

 

 

 

 

 

 

 

 

LE DEGUSTAZIONI DEI VINI IN COMMERCIO

 

 

Per i vini in commercio non era possibile degustare “ alla cieca “ , quindi le note di degustazione che seguono sono state fatte a bottiglia scoperta. La degustazione alla cieca era possibile solo per “ i vini en primeur “, che erano tutti prelievi di botte e/o di vasca. Ho preferito degustare i vini in commercio, in quanto pronti e di piu’ ampia soddisfazione organolettica, le degustazioni vengono riportate in ordine cronologico, specificando che prima sono state degustate le tipologie bianche e poi quelle rosse.

Devo fare alcune considerazioni di carattere generale, emerse durante queste degustazioni :

i vini siciliani sono, in linea generale, molto buoni e questa potrebbe suonare come una nota senza grande rilievo, in quanto sono ormai 10 anni che gli stessi sono al vertice dell’enologia italiana. In questa occasione ho potuto rilevare un innalzamento generale della qualità, riscontrando una maggiore finezza , eleganza e bevibilità, vini che non sono piu’ muscolosi come pochi anni fa, ma giocati su una grande bevibilità, a tal punto che a mio avviso ora si possono confrontare alla pari con altre tipologie toscane, piemontesi e le migliori italiane. Rimane un solo punto da mettere a fuoco : la longevità di questi vini siciliani, perché se come credo, in un futuro non troppo lontano, riusciranno anche a sfidare il tempo, durando 10/15 e piu’ anni, allora potranno porsi di diritto(  incontestabile ) tra i migliori vini al mondo. Devo ribadire che già  oggi, alcuni di questi vini rossi siciliani, sono da me preferiti ad altre tipologie italiane ben piu’ famose e blasonate : ora è solo una questione di tenuta nel tempo, perché in fatto di finezza ed eleganza non sono secondi a nessun’altro.

 

 

1)-BAGLIO DEL CRISTO DI CAMPOBELLO

In un recentissimo passato ho recensito questa azienda “ emergente “, che si pone a mio avviso di diritto tra le migliori dell’isola, qui :

http://www.winetaste.it/ita/anteprima.php?id=5697

 

Vino Laudàri Chardonnay Sicilia Igt 2007

Da uve chardonnay 100%, presenta una nota minerale al naso ben spiccata; in bocca è sapido, equilibrato e lungo;

Da classificare molto buono ( 87/100 ) in base alla legenda di cui in calce;

 

 

 

Vino Lu Patri Nero d’ Avola 2007 Igt Sicilia

E’ stato questo uno di quei vini che mi ha emozionato, ottenuto da uve nero d’avola al 100%, si presenta di un bel colore tra il rubino ed il granato chiaro; al naso è intenso con una bella nota croccante di ciliegia, viola, di grande finezza ed eleganza; in bocca è godibile, una piuma, tannini finissimi, caldo, elegante, intenso e lungo.

Il miglior nero d’avola ad oggi degustato ;

DC Eccellente ( 94 );

 

 

BAGLIO DI PIANETTO

 

Vino Ginolfo Igt Sicilia 2008- Viogner 100%

Naso intenso fruttato : note di pera e mela golden; in bocca è ancora leggermente “ scomposto “, lunga la Pai finale;

DC buono ( 85 )

 

 

 

CANTINE BARBERA

Vino Inzolia-Sicilia Igt 2008

naso intenso e fruttato; in bocca ha una buona acidità, è fresco, leggermente tannico nel centro bocca, buona la Pai;

DC molto buono ( 87 )

 

 

 

BENANTI

Una mia “ vecchia conoscenza questa dei Benanti, una delle prime aziende ad avere creduto nelle potenzialità dell’ Etna, quando ancora 15 anni fa non si parlava o scriveva dell’ Etna.

 

Vino Bianco di Caselle- Etna Bianco Doc 2008

Ottenuto da uve carricante 100%, si presenta di un giallo paglierino di media intensità; naso “ tipico etneo “ con note “ sulfuree, di zolfo, ricorda certi riesling renani con i loro “ idrocarburi “; in bocca ha una acidità sostenuta, è molto sapido; un vino particolare da apprezzare per quello che rappresenta , o piace o non piace;
Dc buono ( 86 )

 

 

Vino MAJORA-Rosso Sicilia Igt-2005

Un blend composto da nero d’avola 50% tannat 25 % petit verdot e Syrah 25%

Questo vino era in riduzione a tal punto che mi sono fatto aprire una seconda bottiglia, ad un concorso enologico sarebbe stato “ stroncato “; ho avuto l’accortezza avendone tutto il tempo, di lasciare “ ossigenare “ il vino nel bicchiere per oltre 20 minuti, ed allora quel fastidioso odore di “ ridotto “ se ne è andato lasciando lo spazio a queste meravigliose sensazioni:

note minerali, di pietra focaia; in bocca è equilibrato, giustamente caldo, armonico, tannini setosi, liquirizia nel finale di bocca lunghissimo : un vino di CLASSE Pura, un GRANDE VINO;

DC : Eccellente ( 92 )

 

 

 

VITICULTORI ASSOCIATI CANICATTI’

Vino Aquilae- Cabernet Sauvignon- Igt Sicilia 2008

L’ho scritto decine di volte che certi internazionali in Sicilia vengono molto bene, molto meglio che in ogni altra zona d’ Italia, cosi’ come pure lo Syrah:

al colore è violaceo, molto intenso ed invitante; in bocca è armonico, con tannini maturi, buona spalla acida, buon frutto, lungo;

DC : molto buono / ottimo ( 89 )

 

 

 

SETTESOLI

Vino Mandrarossa Fiano- Igt Sicilia-2009

Conosco molto bene questa bella e significante realtà siciliana, zona Menfi, anche per esservi stato in visita due volte, ho voluto degustare il loro Fiano:

naso intenso e particolare ; in bocca ha una buona spina acida, abbastanza lungo; in questa fase è migliore all’olfattiva rispetto alla gustativa, ma alcuni mesi di bottiglia lo renderanno un’ottimo vino;

Dc : ora molto buono ( 86 ) in divenire ottimo ( 88 )

 

 

 

CARUSO E MININI

Una azienda  di Marsala che conosco molto bene, diretta da persone eccezionali, di grande capacità ed umanità:

 

vino Timpune –Igt Sicilia 2008 Grillo

giallo paglierino in buona tonalità; al naso è pulito ed integro, intenso con note minerali; in bocca ha una buona acidità, leggermente tannico, lungo il finale di bocca;

DC : molto buono ( 87 )

 

 

Vino DELIA NIVOLELLI SYRAH- Doc Delia Nivolelli 2006

Colore ancora integro tra il porpora ed il rubino, di bell’impatto visivo; leggerissima nota di ridotto al naso, che con opportuna ossigenazione scompare, lasciando il posto a frutta rossa e note pepate;

in bocca è godibile, succoso e caldo, tannini già a buon punto di integrazione, lunga la Pai;

Dc : ora ottimo ( 87 ) in divenire eccellente ( 90 )

 

 

CASTELLUCCI MIANO

Vino Shiarà-Igt Sicilia-2008

Ottenuto da uve catarratto 100%, nasce a 900 mt. di altezza :si presenta nel bicchiere di un bel giallo paglierino; al naso è intenso, freschissimo, con note che richiamano la pesca noce, la mandorla; in bocca è “ esplosivo “ , intensissimo, note minerali di grande intensità e piacevolezza, il finale di bocca non esiste, in quanto questo vino è interminabile da qui all’eternità; in degustazione “ cieca “ nessuno lo potrebbe catalogare tra i vini siciliani : chapeau !

DC : Eccellente ( 92 )

 

 

 

Vino Perricone-Igt Sicilia 2007

il perricone è un autoctono siciliano, che stava scomparendo, quando un gruppo ristretto di pochi produttori lo ha salvato dall’estinzione perenne:

rubino in bella tonalità chiara; naso pulito, maturo, particolare; in bocca è gustoso, tannini presenti, ma ben domati, bella beva, medio/lunga la Pai;

Dc : ottimo ( 87 )

 

 

 

CENTOPASSI

Vino Catarratto terre rosse di Giabbascio- Sicilia Igt 2008

Questa è una Cooperativa che coltiva e gestisce alcuni terreni confiscati alla mafia:

il vino si presenta di un giallo paglierino in buona tonalità; naso pulito di media intensità; bocca acidula, debole di corpo, Pai media;

Dc : buono ( 83 )

 

 

 

 

 

COTTANERA

Vino Etna Bianco Cottanera- Doc Etna Bianco 2009- Carricante

Il vino era un prelievo di vasca, e quindi ancora da filtrare :

naso fresco con note sulfuree; in bocca ha una bella acidità, sapido, con un grande potenziale evolutivo;

DC : ora molto buono ( 86 ) in divenire ottimo/eccellente ( 90 )

 

 

 

CUSUMANO

Vino Angimbè-Igt Sicilia 2009-

Da uve Insolia 70% Chardonnay 30 %, si presenta di un bel giallo paglierino ;

al naso è molto gradevole, con note di frutta quali la banana, pulito ed intenso ( tra i migliori della serie ) ; in bocca ha una buona spalla acida, leggermente tannico e lungo;

Dc : ottimo ( 88 )

 

 

Vino Pinot Nero- Igt Sicilia 2007-

Non è sicuramente un Pinot dell’ Alto Adige o dell’ Oltrepò Pavese:

colore granato scarico, tipico del Pinot Nero; profumi puliti di media intensità, in bocca una una buona nota di liquirizia, con tannini fini, ed una buona acidità;

Dc : buono ( 85 )

 

 

 

D’ALESSANDRO

Vino Grillo Igt Sicilia 2008

Naso intenso, gradevole, note di frutta matura; in bocca è molto buono, intenso, tanto frutto croccante, Pai lunghissima;

DC : Eccellente ( 90 )

 

 

 

Vino Nero d’ Avola Syrah- Igt Sicilia 2007

Ottenuto da uve nero d’ avola 65% Syrah al 35%, manifesta un bel frutto pulito, con note di amarena matura; in bocca è armonico, con una bella beva, tannini fini e lunga la Pai;

Dc : ottimo ( 88 )

 

 

 

ETNA ROCCA D’API

Vino Zero Uno- Doc Etna Bianco 2005

Ottenuto da uve di carricante 60% catarratto al 40%, manifesta un naso intenso, complesso con note terziarie, bel frutto, in leggera ossidazione ( ? ) ; in bocca una nota sulfurea lo caratterizza;

migliore in bocca rispetto al naso;

Dc : molto buono ( 87 )

 

 

 

FEUDI DEL PISCIOTTO

Vino Grillo Carolina Marengo-Igt Sicilia 2007- Grillo 100%

Naso evoluto, complesso; bocca complessa, con note floreali;

DC : buono ( 85 )

 

 

 

FEUDO DI SANTA TRESA

Vino Cerasuolo di Vittoria Classico Docg 2007

Da uve nero d’ Avola 60% Frappato 40%

Colore tra il porpora edil rubino chiaro; note floreali di grande impatto conferite dal frappato; in bocca è gradevole, equilibrato, armonico, tannini bene integrati;

DC : ottimo / eccellente ( 89 )

 

 

 

FEUDO DISISA

Vino Grillo Igt Sicilia 2009

Naso molto fresco, fruttato, con una nota vegetale tipica di ortica; in bocca è buono, equlibrato, leggermente tannico nel centro bocca, molto lungo;

DC : ottimo / eccellente ( 89 /90 )

 

 

Vino Vuaria- Doc Monreale- 2007- Nero d’ Avola-

Rubino in buona tonalità; naso pulito di buona espressione, fine ed elegante;

bocca armonica, leggermente verde, buona Pai ;  è migliore al naso rispetto alla bocca;

DC : molto buono ( 87 )

 

 

 

 

FEUDO MACCARI

Vino Igt Sicilia bianco 2008- Grillo 100%

Naso pulito di buona mineralità; in bocca ha una acidità sostenuta, leggermente tannico, buona Pai;

Dc : molto buono ( 87/88 )

 

 

 

 

PRINCIPI DI BUTERA

Vino Deliella-Igt Sicilia Nero d’ Avola 2006-

Colore di bell’impatto visivo; al naso profumi intensi con in sottofondo una bella ciliegia matura; in bocca è una piuma, tannini setosi con una nota di liquirizia nel finale di bocca, grande bevibilità;

Dc : eccellente ( 90 )

 

 

 

FIRRIATO

Vino Cavanera-Etna Rosso Doc 2007

Ottenuto da uve di nerello mascalese 80% uve di nerello cappuccio 20%

Rubino chiaro; naso di grande impatto olfattivo ( anche se NON sembra Etna );

in bocca è molto sapido, buona la trama tannica, buona acidità. Un buon vino molto particolare ed originale, che merita di essere provato, per la sua originalità, anche se non riporta al territorio di origine;

DC : molto buono / ottimo ( 88 )

 

 

 

GRACI

Vino Quota 600- Etna Rosso doc 2008 ( in commercio tra un anno, un anno e mezzo )

Da uve nerello mascalese 100%, coltivate su vecchi vigneti ad alberello, prefillossera a piede franco, rese bassissime, si presenta nel bicchiere di un rubino chiaro; naso intenso di sali minerali, ma anche “ zolfo “; in bocca è semplicemente delizioso, con tannini bene integrati, equilibrato, caldo nel centro bocca, molto lungo, elegante, una GRANDE espressione territoriale etnea;

DC : Eccellente ( 93/94 )

 

 

Vino Etna Rosso Doc 2008- Nerello Mascalese

Naso sulfureo, meno intenso del precedente, ma di bell’impatto olfattivo; in bocca è una “ piuma “ , buona acidità, sapido, armonico e godibile, lungo, fine ed elegante;

DC : Eccellente ( 91 )

 

 

 

MARABINO

Vino Archimede Doc Eloro Pachino Riserva 2007- Nero d’ Avola-

Rubino chiaro; qui c’è tutto il vero nero d’avola siciliano, in tutta la sua espressività e tipicità . note di tabacco, cuoio e ciliegia; grande bevibilità, armonico e caldo, tannini integrati, lunghissimo;

avevo testato i vini di questa azienda condotta dal giovanissimo titolare dott. Marabino due anni fa, ed in cosi’ poco tempo ha compiuto passi da gigante;

Dc : Eccellente ( 91 )

 

 

 

Vino Moscato della Torre- Doc Noto Passito 2008-

Da uve di moscato bianco, si presenta di un giallo paglierino di media intensità; al naso è fragrante, aromatico tipico del moscato; in bocca è denso, dolce non dolce, molto lungo, un sorso tira l’altro;

Dc : Ottimo ( 89/90 )

 

 

 

 

MASSERIA DEL FEUDO

Vino Syrah Igt Sicilia 2008

Ottenuto da uve da agricoltura biologica, si presenta di un colore porpora chiaro  in tonalità viva; al naso emerge la tipicità, nota pepata di grande pulizia olfattiva; in bocca è armonico, godibile, caldo, molto lungo, tannini bene integrati;

DC : Ottimo / Eccellente ( 90 )

 

 

 

AGRICOLA PALARI

Vino Rosso del Soprano- Sicilia Igt 2007-

Da uve nerello mascalese e cappuccio nocera, inizialmente presenta una leggera nota di “ ridotto “, che poi scompare, emerge una nota tostata/affumicata ; in bocca è molto buono, equilibrato, gradevole, tannini amalgamati, buona la Pai;

DC : Ottimo ( 88 )

 

 

 

PLANETA

Vino Santa Cecilia- Igt Sicilia 2007- Nero d’ Avola

Rubino scuro; naso accattivante di buon impatto, fruttato; buon ingresso, morbido, succoso, caldo e Pai lunga;

DC : Ottimo ( 88 )

 

 

 

TASCA D’ALMERITA

Vino Rosso Sicilia Igt 2006- Cabernet Sauvignon

Devo evidenziare che, questo vino all’incirca 12/15 anni fa è stato il primo che mi ha fatto innamorare dei vini siciliani ed ha segnato la svolta nell’isola intera, uno dei primi internazionali coltivati sull’isola :

Rosso scuro impenetrabile in tonalità ancora pimpante; al naso nota tipica del Cabernet Sauvignon, frutta, ciliegia, intenso e godibile; in bocca è armonico, in equilibrio, tannini integrati, bella beva di classe e soddisfazione ;

DC : Eccellente ( 90/91 )

 

 

 

TENUTA DI FESSINA

Vino Il Musumeci- Etna rosso Doc- 2007-

Da uve nerello mascalese 80% nerello cappuccio 20%

Rubino molto chiaro, tipico dei nerelli etnei; naso di grande impatto olfattivo : eleganza, florealità; in bocca ha una buona sapidità, tannini ancora in integrazione, buona spalla acida, lunga la Pai; un vino da dimenticare in cantina per almeno 5 anni ancora;

DC : ora ottimo ( 87 ) in divenire Eccellente ( 90/91 )

 

 

 

VALLE DELL’ACATE

Vino Case Ibidini Nero d’ Avola- Sicilia Igt 2008

Rubino molto chiaro, naso tostato/affumicato, in rotazione emerge eleganza e florealità; in bocca è armonico, godibile, grande equilibrio, un vino giocato piu’ sulla finezza ( proprio come la Sua graziosa produttrice ) che sulla forza e muscolosità;

DC : Eccellente ( 90 )

 

 

ANNOTAZIONI FINALI

 

Come ho anticipato sopra, e visti gli esiti delle 36 degustazioni qui elencate, ma anche dei vari assaggi effettuati in aziende e durante le cene/pranzi, ho potuto constatare un innalzamento generale della qualità media dei vini, ma l’aspetto che piu’ mi piace sottolineare è la ricerca ed il raggiungimento assodato di una eleganza e finezza nei vini, impensabile solo cinque anni fa.

Questi vini sono oggi di levatura internazionale, possono confrontarsi con chiunque nel mondo senza timori reverenziali, anche nei confronti dei cugini d’oltralpe, unica incognita da verificare è la tenuta nel tempo, ovvero la longevità negli anni a venire.

Se questi vini, come credo fermamente, riusciranno a superare i 15/20 anni di durata, evoluzione e conservazione nel tempo credo che non ce ne sarà per nessuno, i vini dell’ Etna sono già su questa strada, ma credo che anche quelli dell’entroterra coltivati a 600/700 mt sul livello del mare, potranno raggiungere a breve questo invidiabile obiettivo .

Grandi traguardi raggiunti per questi bravi viticoltori, i bravi enologi siciliani, tra cui mi piace ricordare Tonino Guzzo conosciuto durante la mia discesa in Sicilia, ma anche i consulenti provenienti dal continente hanno dato un grosso contributo nel segno della grande qualità, piacevolezza di beva, eleganza e finezza, le caratteristiche principali che andiamo a ricercare quando degustiamo o beviamo un vino.

I miei complimenti sentiti ai bravi viticoltori siciliani : grazie per quanto state facendo, portando il nome dell’ Italia e della Sicilia in ogni parte piu’ remota del Pianeta : il sole, il clima ed i suoli siciliani sono irripetibili ed inimitabili, cosi’ come il calore delle sue genti.

With best compliments

Roberto Gatti

11 Marzo 2010

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0-60  scadente o difettoso

 

61-70 passabile o corretto

 

71-75  medio e senza pretese

 

76-80  piacevole o franco

 

81-85  buono

 

86-90 molto buono/ ottimo

 

91-95  eccellente

 

96-100 Top Wine


Tag: winetaste, gatti, sicilia, sciacca, agrigento, sicilia en primeur, assovini


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?