18.07.2009 | Vino e dintorni Inserisci una news

Il Concorso Etichette 2009 della Selezione del Sindaco

Invia un commento

Libera Terra Mediterraneo e le etichette del Vino Centopassi

 

Il Concorso Etichette 2009  della Selezione del Sindaco

 Libera Terra Mediterraneo Soc. Consortile

 

Continuiamo a mostrare le etichette vincitrici del Concorso delle Etichette abbinato all’VII° edizione del concorso enologico internazionale “la Selezione del Sindaco”, con

 

·        Menzione per l’etichetta con il miglior soggetto riferito al rapporto vino territorio

Libera Terra Mediterraneo Soc. Consortile – San Giuseppe Jato (PA)

Centopassi - Rocce di Pietra Longa – Grillo IGT Sicilia

           ideata dallo Studio P&G - Wine Design - Marsala - www.pgimmagine.it

 

Il vino prodotto dalle terre sequestrate alla mafia propone un messaggio di libertà e di pace.

L’etichetta nel suo complesso, con il ricordo anche di un sindacalista ucciso dalla mafia (Niccolò Azoti) , si pone come icona eloquente del prodotto-testimone di una terra difficile ma sempre feconda.

Centopassi è poi un nome originale che racconta la storia di alcuni giovani siciliani, costruita anche attraverso il vino e le tre etichette dei vini biologici fra le quali abbiamo scelto quella del Grillo IGT – Rocce di Pietra Longa, provengono tutte da singole vigne intrecciate con le proprie storie al riscatto di queste terre siciliane e per questo dedicate a tre personaggi speciali : Peppino Impastato, Niccolò Azoti e Pio La Torre.

L’etichetta è stata ideata dallo Studio P&G - Wine Design – Marsala che già aveva realizzato l’etichetta vincitrice dell’Edizione 2008 del Concorso delle Etichette.

Le altre due etichette sono state fatte per:

·        Catarratto Igt Terre Rosse di Giabbascio

·        Nero d’Avola Igt Argille di Tagghia Via

 

Tutti i prodotti di questa azienda sono straordinari perché frutto del lavoro di giovani che si sono riuniti in cooperative sociali e coltivano la terra confiscata ai boss della mafia, grazie alla legge di iniziativa popolare 109/96 nata da una grande iniziativa popolare dell’Associazione Libera. Queste terre, restituite all’utilizzo della collettività, sono potute tornare produttive e diventare così volano di un circuito economico sano e virtuoso, grazie al lavoro degli agricoltori biologici di questo territorio che hanno condiviso lo stesso progetto di riscatto. Attraverso questi prodotti tipici del territorio, seguendo le tradizioni popolari e applicando i principi dell’agricoltura biologica è possibile attuare un consumo consapevole e aiutare in questo modo a sconfiggere la mafia.

Libera Terra Mediterraneo Soc.Consortile

Cantina Centopassi

Via Porta Palermo, 132

90048 – San Giuseppe Jato (PA)

[email protected]

 

Borghi Andrea – Presidente A.I.C.E.V.

www.aicev.it


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?