19.07.2001 | Cultura e Tradizioni

Storie di passioni, d'amore e di avventura «condiscono» la cena medievale

Sono in pieno svolgimento nell'antico borgo di Bolano i preparativi per la tradizionale «cena del viandante» in programma domenica 22 luglio alle 20,30.

L'organizzano il gruppo culturale «Il Borgo» del presidente Alberto Ruffini col patrocinio del Comune di Bolano, dell'amministrazione provinciale e della Comunità montana media e bassa Val di Vara. Il menù è tipicamente medioevale. Si inizia con torte di verdura, focaccia con salumi nostrali, acciughe salate e si prosegue con panigazzi al pesto e tagliatelle di verdura. Il piatto forte sarà porchetta con piselli. Quali dessert torte di mele ed uva. Il tutto annaffiato dal vino bolanese, rinomato fin dall'antichità. Il convitto sarà allietato da racconti d'amore e di avventura, narrazioni di cantastorie con intermezzi musicali che condurranno i partecipanti alla cena in un magico viaggio sospeso tra realtà e fantasia. Nel suggestivo scenario di piazza del municipio, reso ancora più magico dalle luci delle fiaccole, si esibiranno, in costume medioevale, gli attori e i figuranti del gruppo culturale «Il Borgo» di Bolano e della Cooperativa culturale teatro d'arte e studio di Bagnolo in piano (Reggio Emilia). L'importo per la partecipazione alla cena è di lire 50.000. La prenotazione può essere effettuata telefonando dalle 7.30 alle 13 ai numeri 339/473.9690 e 0187/931.918 (chiedere di Ruffini Alberto) e dalle 13 alle 22 al numero 338/796.4910.

(FONTE:LANAZIONE)

px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?