26.01.2013 | Vino e dintorni Inserisci una news

Monteverro, Un Premier Grand Cru di Toscana

Invia un commento

Organizzo una serata tra amici appassionati del buon bere, e tra gli altri vini, inserisco questo vino per me sconosciuto.

Monteverro

M 39 340 13 77 931

P 39 0564 890725

[email protected]

[email protected]

Sito web : http://www.monteverro.com

Tel: 39 0564 890721

Fax: 39 0564 890722

Tratto dal sito aziendale

DALLA PASSIONE AL VINO

Nel sud della Toscana, ai piedi del pittoresco villaggio di Capalbio, si trova Monteverro. Si tratta di una regione conosciuta per la sua autenticità e per le sue tradizioni, caratterizzata dalla vicinanza al mare, da un'innata gioia di vivere e una grande passione per l'arte. Ma anche dal duro lavoro della terra. 

Monteverro è il frutto di pura dedizione. Perché l'idea di creare un'azienda vinicola di eccellenza in Toscana non è che il risultato della nostra grande passione per il vino di qualità. L'amore per questa regione, la Maremma, e la voglia di dare il meglio in ogni momento sono il nostro motore e la nostra grande forza. Il risultato?
 Dei vini che sono fra i migliori e straordinari al mondo, e questo non è dovuto solamente alla posizione collinare particolarmente favorevole, alla leggera brezza marina o al rosso terreno di argilla e ciottoli. È il lavoro dell'uomo che rende Monteverro così unica. È il piacere per il grande vino che ci spinge alla massima cura in fase di vendemmia e alla selezione delle uve migliori.
Il vino è per noi come un'opera d'arte totale, da gustare con tutti i sensi, e di questo siamo molto orgogliosi.

 

SCHEDA TECNICA

Vino: Monteverro

ANNATA : 2008

Assemblaggio: 60 % Cabernet Sauvignon, 25 % Cabernet Franc, 10 % Merlot, 5 % Petit Verdot

Denominazione: IGT Toscana rosso

Regione: Maremma, Toscana

Note di degustazione

Colore: rosso scuro intenso con riflessi rubino

Al Naso: frutta nera intensa e complessa, mirtillo e ribes nero con note di rosmarino, ciliegia scura, liquirizia e tabacco

al palato: complesso e strutturato con tannini ben integrati, mirtillo vellutato e more, toni finali di ribes nero fresco e prugna

Vinificazione

Tecnica enologica: ogni parcella è vinificata separatamente

fermentazione in inox e barrique

fermentazione naturale

procedura a gravitazione 100%

follatura manuale

Affinamento: in barrique di rovere francese per 24 mesi

con 70% di barrique nuove

Imbottigliamento: nessuna chiarifica né filtrazione

VIGNA

SUOLO : argillo-calcareo con ciottoli erosi

Densità degli impianti: 7575 ceppi/ha con orientamento nord/sud

Vendemmia: manuale, data di raccolta adattata ad ogni sezione

di parcella

resa: 35 hl/ha

Note sull' annata

La stagione invernale è stata relativamente mite e questo fattore ha anticipato il germogliamento di svariati giorni (25 marzo

per il Merlot e il Cabernet Franc, 2 aprile per il Petit Verdot e Cabernet Sauvignon). La primavera si è rivelata particolarmente

piovosa al momento della fioritura, causando una riduzione naturale della resa. La stagione si è poi stabilizzata su temperature

miti e l'estate è stata prevalentemente soleggiata, con picchi di temperature nei mesi di luglio e agosto. La vendemmia ha avuto

inizio con il Merlot il 10 di settembre sotto un cielo soleggiato ed è stata interrotta per piogge il 18, evento che ha ritardato

la maturazione delle varietà rosse. Finita la vendemmia del Merlot, abbiamo iniziato la raccolta del Cabernet verso la fine di

settembre; le ultime parcelle di Cabernet Sauvignon sono state selezionate il 23 ottobre.

www.monteverro.com

Consiglio una visita al sito web aziendale, molto bello sia nella grafica che nelle immagini, visionandolo ho preso atto che l'enologo consulente di questa bella realtà è uno dei piu' famosi del mondo, quel Michel Rolland intervistato nel film Mondovino.

Degustazione Monteverro 2008

Rosso scuro, quasi impenetrabile ;

Olfatto: intenso e ricco di frutta, spezie, cioccolato, tabacco e liquirizia ;

Gusto/Olfatto : bocca armonica, grande equilibrio, tannini setosi, un vino " souple ", di grande qualità e finezza, ritornano le note intercettate al naso ;

I sette partecipanti alla degustazione cosi' si sono espressi ( il primo punteggio è il mio ) :

92-94-93-95-94-90-91

per una media di 92,71/100

Un vino che si pone ai vertici della nostra enologia, sia per qualità intrinseca, sia per il prezzo che non è per tutte le tasche, d'altronde le cose eccellenti bisogna pagarle in ogni settore del nostro vivere quotidiano !

Con i miglori complimenti !

Roberto Gatti

26 Gennaio 2013


Tag: winetaste, toscana, roberto gatti, capalbio, monteverro, rolland


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?