14.02.2022 | Eventi Inserisci una news

Un San Valentino romantico sulle dolci colline di Monteverro

Invia un commento

Un viaggio sensoriale tra i profumi della barricaia, i silenzi degli inverni in vigna e i sapori di una merenda toscana

In questo mondo frenetico che viaggia tra social e un calendario serrato di call via zoom, chat di lavoro e non, fiere, distanze sociali in continuo aggiornamento, quale regalo migliore se non il tempo? Quello dolce e non cronometrato da trascorrere con la persona amata.

 

Ecco, dunque, l'idea regalo per San Valentino di Monteverro, la cosiddetta experience da vivere in coppia, in un contesto magnifico come la Toscana del Sud quasi al confine con il Lazio, una terra autentica, che parla la lingua dei colori e delle sensazioni vissute, della terra che si racconta attraverso i suoi frutti e i suoi prodotti, del territorio che è pura poesia. In questo lembo così vero si scrive experience ma si legge emozioni da godersi.

 

San Valentino è la scusa, la causa occasionale per dichiararsi e fare un regalo che stupisca e conquisti, per dire le cose per lungo tempo non dette, per farlo con modi e parole nuove.

Non i soliti regali – sempre ben accetti – ma la "promessa" di una visita in un posto incantato come la Tenuta Monteverro.

Tutto questo è rappresentato dai buoni visita da regalare al proprio "partner in wine".

Un momento da godersi senza fretta, perché i buoni possono essere utilizzati quando si preferisce (che di questi tempi è un'ottima garanzia) basta prenotarli scrivendo a [email protected]verro.com.


La visita alla cantina della maremma del Sud sarà l'occasione per esplorare questa terra suggestiva e ricca di storia. Un piccolo tesoro nascosto fatto di verdi colline, una natura incontaminata ed emozionante con strade panoramiche che attraversano la campagna, in quella che potrebbe definirsi la patria di vignaioli pieni di passione per quello che fanno, attenti alla natura e al paesaggio che li circonda.

D'obbligo una passeggiata nel borgo Medioevale di Capalbio, intriso di un fascino fiabesco, con il suo saliscendi di viuzze strette, dominato dalla Rocca Aldobrandesca: una scenografia perfetta per una passeggiata tra innamorati!

 

Ma per chi non preferisce rimandare, ecco anche la proposta Hic et nunc: per chi viene prenota una visita di coppia nella settimana di San Valentino, basta indicare alla persona responsabile dell'hospitality l'omonimo codice - sanvalentino – per avere upgrade della visita gratuito che comprende quindi anche una merenda toscana con prodotti biologici e a km zero.

 

Ovviamente per i più tradizionalisti resta anche la classica bottiglia di vino – da regalare, ma meglio ancora da bere in compagnia.

Cosa di meglio, se non un rosso sensuale e avvolgente, come il Tinata annata 2017?

Il sensuale Tinata, base di Syrah e Grenache, un vino dagli aromi mediterranei e speziati.

Prodotto da una piccolissima parcella adiacente alla macchia mediterranea, al cui centro si erge una quercia centenaria, è un vino nato per sedurre, grazie alla sua complessità, all'eleganza della struttura e alla varietà di aromi affascinanti e di grande profondità.

Un vino affascinante anche nella forma della bottiglia, una morbida borgognotta con capsula rossa.

 

Alcuni cenni su Monteverro

Nasce agli inizi degli anni 2000 da un'idea visionaria del proprietario Georg Weber, alla ricerca del luogo ideale dove dar vita al suo progetto di produrre vini di eccellenza.

La scelta è pressoché già scritta: un amore incondizionato lega Georg alla Toscana, ma la vera intuizione è aver eletto a sua nuova dimora un territorio un po' al di fuori dei circuiti vinicoli tradizionali.

Una terra autentica e naturale, ricca di tradizioni e genuinità.

Un grande lavoro in vigna e scelte attente in cantina si ripetono da 13 vendemmie per dare vita alle sei eccellenze di Monteverro: il capofila taglio bordolese Monteverro, il fratello minore Terra di Monteverro, uno Chardonnay in purezza e un intrigante Syrah Grenache chiamato Tinata e due vini di base, Vermentino e Verruzzo.

 

Silvana Albanese

Luciano Pavesio


Tag: SAN VALENTINO, capalbio, monteverro, Tinata, Aldobrandesca


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?