23.09.2009 | Itinerari del Gusto Inserisci una news

Orcia Doc sposa il Diamante Bianco

Invia un commento

Sabato 7 Novembre 2009 V edizione di Divin Orcia evento del Consorzio del Vino Orcia, Castello di San Giovanni d’Asso, provincia di Siena

In programma la degustazione continuata dei vini Orcia Doc  alla presenza  dei produttori associati al Consorzio del Vino Orcia. Nello stesso  weekend, si svolgerà la  Mostra Mercato del tartufo Bianco delle Crete Senesi con vendita, degustazioni e pranzi a base del prestigioso tubero, fresco di cerca da parte dell’Associazione Tartufai Senesi.

 

Divin Orcia  ci spiega la Presidente Donella Vannetti, è un evento itinerante che percorre i comuni della Doc; dopo Monticchiello a Pienza e Buonconvento,San Quirico è la volta della Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi che ogni anno accoglie  a San Giovanni d’Asso estimatori italiani e stranieri del  “Diamante Bianco” uno dei prodotti eccellenti della Terra di Siena. Infatti, non si può scindere  questa  giovane Doc senese dal  suo territorio, la Val d’Orcia paesaggio culturale Patrimonio Mondiale dell’Umanità con il riconoscimento UNESCO.

 

L’occasione di Divin Orcia è anche per confrontarsi con il pubblico su quanto importante sia la territorialità per l’Orcia Doc. Qualcuno ha parlato di “Anima forte del Sangiovese Orcia” Ed è proprio sulla proposta di nuovo disciplinare che vorremmo confrontarci. Attualmente il Consorzio punta alla valorizzazione di vitigni autoctoni quali “Sangiovese” (minimo 60%),"Foglia Tonda”, “Colorino”, “Canaiolo” “Ciliegiolo” e altri vitigni internazionali  riconosciuti dalla Regione Toscana.  Allo studio la possibilità  di aumentare l’invecchiamento per i vini creando una “Riserva”; inoltre, abbiamo proposto di aumentare la percentuale di sangiovese, 90% minimo nel nuovo disciplinare, con aggiunta di soli vitigni autoctoni. Avremmo quindi accanto alla esistente versione “Orcia” rosso anche la denominazione “Orcia” sangiovese. Vorrei sottolineare- continua la Presidente Vannetti-  che nell’Orcia, alcuni produttori, senza obbligo del disciplinare, hanno autonomamente deciso di affrontare la sfida di un vino Orcia sangiovese in purezza. Scelta libera ma la sfida ci premia sia in Italia che all’estero.

 

Il Consorzio del Vino Orcia

Nato nel 2000, Il Consorzio del Vino Doc Orcia rappresenta un territorio vasto incastonato tra le prestigiose realtà del Brunello e del Vino Nobile di Montepulciano: 13 comuni con una varietà pedologica tale da esprimere un’ampia diversità di caratteri nella produzione delle aziende associate. Ricordiamo: Buonconvento, Castiglione d’Orcia, Pienza, , Radicofani, San Giovanni d’Asso, San Quirico d’Orcia e Trequanda. Inoltre, parte dei comuni di Abbadia San Salvatore , Chianciano Terme, Montalcino, San Casciano dei Bagni, Sarteano  e Torrita di Siena .

Attualmente il Consorzio conta circa 40 aziende.

 

PR - Ufficio Stampa: Valentina Niccolai   

Tel.0577/662007 cell. 330 315799 [email protected]

 

Consorzio del vino ORCIA

Via Borgo Maestro, 90 – 53023 Rocca d’Orcia (Siena)

Tel. 0577 887471 – Fax 0577888454 www.consorziovinoorcia.it      [email protected]


Tag: Degustazioni, Olio, siena, vino, winetaste, gatti, tartufo, sangiovese, toscana, orcia


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?