05.07.2011 | Eventi Inserisci una news

Nuovi appuntamenti gastronomici e percorsi del gusto in Valle Isarco

Invia un commento

Dettagliati itinerari enogastronomico e culturale vengono proposti dalla nuova guida-brochure prodotta dal Consorzio Turistico Valle Isarco

In Alto Adige la Valle Isarco da ormai da quasi 40 anni  è pioniera in Italia di un'offerta sistematica e organizzata di turismo enogastronomico di qualità. Forte di una vocazione plurisecolare all'ospitalità, frutto della posizione di cerniera fra nord e sud d'Europa, lunga un centinaio di chilometri dal Brennero a Bolzano, in Valle Isarco e nelle sue laterali la tradizione tirolese in cucina, rinvigorita dalle ottime e biologiche materie prime dei masi circostanti, si fonde in modo intrigante con la cucina mediterranea e le rivisitazioni contemporanee, proposta da ristoranti titolati o dalle svariate trattorie tipiche.

L'ospite può quindi seguire un "sentiero del gusto" nel tempo, lungo le stagioni e nel territorio. Anche attraverso rassegne che sono novità assolute, a fianco di appuntamenti ormai classici della 'Valle del Gusto', che si possono reperire in una comoda guida-brochure prodotta dal Consorzio Turistico Valle Isarco e distribuita gratuitamente agli ospiti o scaricabile diretamente dal sito: www.valleisarco.com

Questa Guida propone un dettagliato itinerario enogastronomico e culturale per castelli, trattorie, ristoranti di grido, masi, cantine, produttori artigianali da Chiusa a Colle Isarco, con una ventina di esercizi in primo piano per soste golose: un singolare invito a scoprire le cittadine medievali Vipiteno, Bressanone e Chiusa, i borghi testimoni del passato minerario di questo territorio, conventi, castelli e fortificazioni e dolci pendii di mezza montagna ricoperti di vigneti e castagneti.

 

Le novità della Valle del Gusto

Tra le prime rassegne estive, dal 16/7 al 6/08/2011 nella Val di Vizze, una spettacolare vallata di alta montagna che da Vipiteno sale verso le Alpi di confine, andranno in scena le "Settimane dei funghi", con paccheti a partire da 303 euro a persona per 7 giorni in mezza pensione, compreso un menu a base di funghi, due permessi per la raccolta funghi, libretto informativo sul tema ed escursione geologica con porta merenda per rifocillarsi. In Val di Vizze, finferli e porcini sono di casa e nelle "Settimane dei funghi" gli ospiti potranno comunque gustare i tanti piatti proposti a base di queste delizie del bosco, abbinati ai canederli o alla pasta o come contorno per le carni.

Altra novità sono le "Giornate del miele dell'Alto Adige", che si terranno a Bressanone in Piazza Duomo dal 26 al 27/8/2011. I 14 distretti dell'Associazione apicoltori Sudtirolesi presenteranno in degustazione e vendita un assortimento di mieli di qualità provenienti dalle valli altoatesine. Numerose iniziative collaterali rivolte a grandi e piccini contribuiranno a far comprendere e apprezzare il lavoro degli apicoltori e delle api nonché a spiegare le tecniche di produzione di miele (info sul sito www.mielealtoadige.com).

Infine i primi sentori autunnalli vedranno in scena dal 27/8 al 25/9/2011 le "Settimane dei crauti" a Stilves, Mules e Maria Trens, paesini nei pressi di Vipiteno. Il pacchetto in questo caso parte da 99,50 euro a persona per 3 giorni con prima colazione, una cena con menu a base di crauti, un menu con altri piatti tipici e un piccolo omaggio. I crauti macerati sono un'autentica specialità della zona e sono anche una fonte di salute, poichè poveri di calorie, ricchi di vitamine A, B, C e K e di preziosi minerali.

 

I classici 'Valle del Gusto'

Le "Giornate dello Yogurt" (10 – 31/7/2011) e la "Sagra dei canederli" (11/9/2011) fanno di Vipiteno la mecca dei buongustai.

Il pacchetto per le "Giornate dello Yogurt" da 285,50 euro a persona per 7 giorni in mezza pensione, compreso visita guidata della latteria di Vipiteno, visita di un maso, un menu a base di yogurt e Tourcard di Vipiteno.

Per imparare a fare i canederli c'è invece il pacchetto "Giornate dei canederli", valido dal 3 al 18/9/2011 da 268 euro a persona per 7 giorni in mezza pensione, compreso corso di cucina per preparare questa specialità, un menu con vari tipi di canederli, e un'escursione guidata al sorgere del sole a Monte Cavallo.

 

A Barbiano dall'11 al 18/9/2011 si svolgerà la quarta edizione della "Settimana delle prugne", mentre a Villandro l'11 settembre la "Gossn Gschaftla", tradizionale festa nei vicoli per gustare alcuni piatti tipici come il pane fatto a mano dai contadini con il burro, la zuppa d'orzo, il 'Muas' (tradizionale piatto contadino), mezzelune e canederli di grano saraceno, arrosti di carne locale, frittelle dolci, vino dei masi, tutto condito da musica popolare dal vivo e animazione per bambini.

 

Inoltre dal 30/9 al 2/10/2011 il "Mercato del pane e dello strudel" a Bressanone"la Festa dello speck" in Val di Funes e la 19° Settimana delle mele a Naz-Sciaves (29/9 – 9/10/2011). Da non dimenticare il "Kuchlkirchtig" a Bressanone dal 4 al 14 ottobre, un'escursione guidata con varie tappe gastronomiche, di maso in maso, attraverso il paesaggio autunnale. Da fine ottobre a inizio novembre, infine, a Velturno, durante le "Settimane della castagna" dal 21/10 al 6/11/2011, che quest'anno festeggiano il 10° anniversario, tutto ruota attorno a questo frutto principe dell'autunno. Il programma prevede escursioni guidate con soste nei masi di Barbiano, Velturno e Villandro, concerto nel castello di Velturno, corso di cucina a base di castagne, prima della grande festa finale di domenica 7 novembre nel centro storico di Velturno.

Da non perdere infine il famoso Törggelen con castagne e mosto nuovo, di cui la Valle Isarco vanta la primogenitura, con pellegrinaggio e passeggiate per masi aperti solo per l'occasione fino a metà novembre.

 

Il Sentiero delle castagne

Un percorso tematico di circa 60 km, percorribile in tutte le stagioni, che attraversa boschi misti, prati e castagneti, a mezza costa da Varna fino a Velturno, Chiusa, Villandro, Barbiano e per l'altipiano del Renon, arrivando fino al Castel Roncolo a Bolzano. Locali per il Törggelen autunnale e 'Buschenschank', i masi con ristoro, invitano a soste golose. La cartina con guida e descrizione del sentiero è acquistabile presso il Consorzio Turistico Valle Isarco.

 

Informazioni dettagliate presso il Consorzio Turistico Valle Isarco, Bastioni Maggiori 26/a, 39042 Bressanone (BZ), tel. 0472.802232, fax 0472.801315 e sul sito internet www.valleisarco.com

 

Luciano Pavesio

Silvana Albanese


Tag: Bolzano, masi, castagne, funghi, Bressanone, Vipiteno, Valle Isarco, Villandro, Chiusa, Törggelen, pacchetti


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?