20.10.2021 | Eventi Inserisci una news

EUROVINUM: REBORO, TERRITORIO E PASSIONE NELLA SPLENDIDA VALLE DE I LAGHI

Invia un commento

Quarta edizione della rassegna promossa dall’Associazione dei Vignaioli Vin Santo Trentino Milano, 19 ottobre 2021-La bellissima Valle dei Laghi è situata nella parte sud-occidentale del Trentino, tra Riva del Garda e Trento e si chiama così per la presenza di numerosi laghi (tra cui quello di Cavedine, quello di Toblino e quello di Santa Massenza) che rendono il panorama davvero magnifico.

Un aspetto importante di questa zona è sicuramente il clima, influenzato dalla presenza costante di un vento chiamato "La Ora del Garda", che percorre la valle a partire dal Lago di Garda e soffia dalla tarda mattinata sino a tutto il pomeriggio, che fa sì che gli inverni non sono mai troppo rigidi e le estati troppo torride: l'ideale per la produzione vitivinicola di qualità.

La Valle dei Laghi si distingue infatti per la presenza di sei ottime aziende agricole produttrici del celebre Vin Santo Trentino Doc da uva Nosiola, passito molto fine e pregiato grazie anche all'azione della Muffa Nobile Botrytis Cinerea.

Le sei aziende agricole (Pravis, Gino Pedrotti, Pisoni, Maxentia, Francesco Poli e Giovanni Poli) lavorano con passione e competenza in totale sinergia: sono infatti riunite dagli anni Settanta nell'Associazione dei Vignaioli del Vin Santo Trentino.

L'Associazione promuove da qualche anno l'Uva Rebo (incrocio realizzato nel 1948 tra le uve a bacca rossa Merlot e Teroldego), che usando la tecnica dell'appassimento diventa Reboro, un passito secco solitamente di colore rosso rubino con riflessi granati, con note di mora e mirtillo e una bella balsamicità e al palato molto rotondo ed equilibrato, che si posa bene con piatti importanti a base di carne rossa.

Borghi d'Europa ha partecipato con grande piacere alla quarta edizione di "Reboro,territorio e passione" (nome davvero azzeccato) il 15 ottobre c.m. , rassegna volta a coinvolgere e mettere a confronto operatori e altri vignaioli che producono vini con la tecnica dell'appassimento: per questa quarta edizione il gemellaggio ha visto come ospite la Valpolicella, col grande Amarone.

Un momento molto importante per i vignaioli della Valle dei Laghi e anche molto concettuale: prima da Pisoni a Pergolese si è tenuto il convegno "TRENTINO E VENETO, TECNICHE E TERRITORI A CONFRONTO", con accento sulle uve rosse, l'appassimento e il cambiamento climatico e poi da Francesco Poli a Santa Massenza l'ottima masterclass "Dal Rebo al Reboro all'Amarone", con 12 vini, sei dei produttori della Valle dei Laghi e sei della Valpolicella, guidata dalla preparatissima enologa e comunicatrice del vino Sissi Baratella.

Il Reboro, grazie all'esperienza maturata con produzione del Vin Santo, è molto rappresentativo della zona locale, dove naturalmente anche il vento Ora del Garda fa la sua parte: dopo un appassimento di circa 60 giorni e una lunga permanenza a contatto con le bucce, affina in legno per circa 3 anni più un ulteriore anno di riposo in bottiglia!

Borghi d'Europa apprezza molto il lavoro svolto in sinergia dalle sei cantine dell'Associazione del Vin Santo Trentino e continuerà a comunicarne le etichette e il terroir nei propri progetti d'informazione del circuito Eurovinum, dedicato ai paesaggi della vite e del vino.

Evviva!


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?