17.06.2009 | Vino e dintorni Inserisci una news

Valle d’ Aosta : piccola produzione….grandi vini

Invia un commento

La Valle d’ Aosta è considerata , a torto , la piccola cenerentola dell’ Italia vitivinicola, in quanto non troppo conosciuta anche da parte di molti addetti ai lavori, ma questo è profondamente sbagliato, perché piccola produzione non significa affatto piccoli vini e piccola qualità : anzi.

I vigneti in Valle d’ Aosta arrivano anche a 700/800 mt di altezza e le viti affondano le loro radici nella roccia, con escursioni termiche giorno/notte notevoli, che poi si ritrovano negli aromi contenuti nelle bucce dell’uva, specialmente in quelle di tipologia bianca. Vi stò scrivendo , cari amici lettori di :

 

Azienda: Frères Grosjean

Frazione Ollignan,1 - 11020 Quart

Tel: 39 0165 77 57 91

Fax: 39 0165 77 57 91

Cell: 39 329 43 92 550

Email: [email protected]

Sito: www.grosjean.vievini.it

http://www.grosjean.vievini.it/accessibile/vini.php

 

 

 

 

Un po di storia

Dal 1781 da Fornet, piccolo villaggio della Valgrisenche, ormai sepolto dall'acqua della diga di Beauregard, scendevano i nonni materni fin qui per rifornirsi del vino e delle castagne per superare i lunghi inverni montani; fu poi nel 1969, stimolato dall'amico Pino Albaney, che Papà Dauphin, iniziò a imbottigliare il proprio vino per presentarlo alla "II exposition des vins du Val d'Aoste"; fu proprio questa fiera che stimolò l'iniziativa che portò l'azienda dai 3.000 mq. di vigneto agli attuali 7 ettari, coinvolgendo nell'attività i 5 figli.

L'azienda è situata sul confine dei Comuni di Quart e Saint Christophe dove si trovano i vigneti di Tzeriat, Rovetta, Creton, Tourena Quart, Tzantè de Bagnère, Merletta e Castello di Pleod a Saint Christophe. Le viti coltivate inizialmente, oltre al tradizionale Petit Rouge, furono il Gamay, il Pinot Noir e la Petite Arvine, mentre attualmente si stanno coltivando anche gli autoctoni quali Fumin, Cornalin, Premetta e Vuillermin. Le tecniche colturali sono profondamente legate al rispetto dell'ambiente pertanto è dal 1975 che non vengono effettuali trattamenti insetticidi e acaricidi e le concimazioni vengono effettuate rigorosamente con concimi di origine organica.

 

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE

 

Vino Pinot Gris Vigne Creton 2007-gr. 13,5

 

Coltivato a 600 mt di altezza, in italiano “ Creton “ significa  “ Cucuzzolo “, viene prodotto con tecniche agronomiche ecocompatibili, e vendemmiato nella seconda settimana di settembre :

paglierino brillante; naso fruttato, floreale e fresco, con note di mela e sambuco ; in bocca è molto gratificante, dopo qualche minuto di ossigenazione, si apre bene “ a ventaglio “, note dolciastre, grande piacevolezza ed intensità; molto lunga la Pai finale che ci fa salivare a lungo. Nel finale di bocca emergono note di agrumi ed una bella mineralità.

Un buonissimo Pinot gris, tra i migliori ad oggi degustati, da classificare ottimo

in base alla legenda di cui sotto.

Alla nostra salute, cari amici lettori , con i magnifici vini dell’azienda  Frères Grosjean

della valle d’ Aosta.

Roberto Gatti

 

 

0-60 

scadente o difettoso

61-70

passabile o corretto

71-75

medio e senza pretese

76-80

piacevole o franco

81-85

buono

86-90

molto buono/ ottimo

91-95

eccellente

96-100

Top Wine

 

 


Tag: vino, degustazione, valle aosta, pinot gris, grosjean


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?