06.01.2018 | Vino e dintorni Inserisci una news

I vini di Terre dei Gaia di Feltre nel progetto Eurovinum

Invia un commento

I viaggi del gusto di Borghi d'Europa nelle Terre del Vino

 

Questo lungo mestiere di cronisti del gusto ci riserva,ultimamente, delle liete sorprese.

Stufi delle solite 'tirate'pubblicitarie, quando abbiamo conosciuto Claudio e Debora

dell'azienda agricola Terre dei Gaia di Feltre all'incontro sui Vini da Terre Estreme, ci

siamo riconciliati con l'informazione.

L'azienda agricola nasce dalla passione per la terra di Claudio e Debora e si caratterizza

con decisione per la scelta verso colture biologiche consapevoli e rispettose dell'ambiente

cirtcostante.

Un tempo il feltrino era terra di grandi vini, che venivano destinati anche alla corte di

Vienna. La riscoperta di alcuni vitigni autoctoni e la sapente lavorazione delle uve, ha portato l'azienda ad esprimere quattro etichette di grande pregio : il Nani (extra dry ottenuto da uve

Bianchetta Gentile di Fonzaso), Crode Rosse (vino rosso IGT ottenuto da uva pavana) e

Cilet (vino bianco fermo ottenuto da uve Bianchetta Gentile di Fonzaso) Ert ( brut ottenuto

da uve Bianchetta Gentile di Fonzaso).

Non siano abituati a distribuire elogi a pagamento : li abbiamo assaggiati, da antichi

degustatori quali noi siamo : la strada è per davvero quella giusta!

L'azienda ,dalle coltivazioni nel Massiccio del Grappa, raccoglie erbe officinali che

lavorate con i derivati della lavorazione delle proprie viti,diventano prodotti cosmetici di

alto valore energetico.

Ma Claudio e Debora hanno scelto anche di essere allevatori di pecore,aderendo al progetto

di salvaguardia della Pecora di razza Lamon e feltrina.

Libertà di pascolo e di cura,nutrizione con fieni prodotti sui pascoli salubri del territorio,

sono i 'pilastri' del progetto.

E,per ben concludere, il succo d'uva torbido ottenuto dalla spremitura naturale di uve

Clinton e Bianchetta e le confetture d'uva, con l'utilizzo di acini di uva Bianchetta Gentile di

Fonzaso,raccolti a giusta maturazione e lavorati senza alcuna aggiunta di additivi.

Per tutti questi buoni motivi i giornalisti e i comunicatori di Borghi d'Europa hanno

inserito Terre dei Gaia nel progetto La Montagna dell'Informazione, che punta a far

conoscere e valorizzare gli inediti del buon e bello vivere di questi territori benedetti.


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?