31.07.2014 | Itinerari del Gusto Inserisci una news

Alla Osteria alla Nea al Porto di Silea : nascono le Rotte del Cagnan

Invia un commento

Partendo dal centro storico di Treviso รจ possibile percorrere, in diverse direzioni, delle 'rotte' che portano a toccare i centri della Marca, ricchi di storia arte e cultura. 'Comunicare per Esistere' (l'iniziativa- progetto di informazione promossa dalla rete dei Borghi Europei del Gusto e dall'Associazione l'Altratavola verso Expo 2015), ha voluto ricostruire le 'rotte', proponendo dei percorsi del gusto inediti.

 

 

 

 

Partendo dal centro storico di Treviso è possibile percorrere, in diverse direzioni, delle 'rotte' che portano a toccare i centri della Marca, ricchi di storia arte e cultura.

'Comunicare per Esistere' (l'iniziativa- progetto di informazione promossa dalla rete dei Borghi Europei del Gusto e dall'Associazione l'Altratavola verso Expo 2015), ha voluto ricostruire le 'rotte', proponendo dei percorsi del gusto inediti.

Il Cenacolo 'Quelli del Cagnan' organizza quindi la riscoperta di borghi e contrade, iniziando

il suo primo viaggio-rotta a Madonna Granda (Santa Maria Maggiore) a Treviso, per poi continuare a Fiera e proseguire per Silea, Cendon e Sant'Elena.

I giornalisti e i comunicatori dell'Associazione l'Altratavola sono così intervenuti con la trasmissione televisiva L'Italia del Gusto (piattaforma Sky,CafèTv24 e web), al Porto di Silea,

presso l'Osteria alla Nea, per realizzare interviste e presentare il progetto.

Antica osteria situata sul porto fluviale del Silea, l'osteria è un locale storico risalente all’inizio del ‘900. Chi conosce questo posto sa che la cucina regala piacevoli sorprese, proponendo le pietanze tipiche della tradizione veneta. La specialità è il pesce, ma il locale propone anche ottime ricette a base di carne. Grazie alla sua felice collocazione all’interno del Parco del Sile, inoltre, in estate e in inverno è possibile gustare le specialità proposte godendo della vista suggestiva che dà direttamente sulle acque del fiume Sile.

L’intera zona del Sile è un luogo veramente magico. Il fiume si estende per circa 95 km, attraversando il Veneto da ovest a est. La sua foce si trova in prossimità di Venezia, e per tutto il suo percorso il fiume è navigabile.

Proprio la navigabilità delle sue acque ha reso questo fiume di importanza vitale per l’intera zona fin dalle epoche più remote. Già ai tempi della Serenissima, infatti, il fiume Sile era una fondamentale via commerciale per i mercanti, e nel corso dei secoli, anche grazie alla ricchezza boschiva del territorio circostante, è sempre stato in grado di garantire un elevato livello di benessere a tutti gli abitanti della zona.

Ancora oggi, la qualità della vita qui è davvero alta, favorita com’è dalla geologia della zona, dal clima mite e dalla dimensione umana delle relazioni sociali.

Gli scenari naturali offerti da quest’area inoltre, sono davvero unici, tanto che l’intero Parco Regionale rappresenta una delle zone turistiche di maggior richiamo dell’Italia Nord-orientale.

Qui è possibile praticare qualsiasi tipo di turismo: enogastronomico, naturalistico, artistico. Sono tanti i modi di vivere il Sile…

 

 

 


Tag: osteria, comunicare, nea, silea, sile, esistere


px
px
px
px
px
px
px
digital agencyneikos
Entra in MyVinit Chiudi
Email
Password
Mantieni aperta la connessione.
Non sei ancora registrato?